Il dilemma che divide i club di tutto il mondo


Diventiamo un po’ emotivi quando si tratta del legno che fiancheggia i nostri fairway. Steve Carroll e Tom Irwin affrontano questo argomento controverso

Se vuoi sconvolgere facilmente una parte dell’abbonamento, porta una motosega su qualche boschetto di alberi e osserva le e-mail scontente che arrivano volando.

Abbiamo un forte attaccamento emotivo a questi oggetti inanimati – la causa di così tanto dolore per molti di noi durante i nostri giri – e ci sono poche questioni di club che possono dividere la clubhouse in modo più grande.

Eppure i club di tutto il paese hanno rischiato l’ira dei loro membri abbattendone migliaia o coinvolgendo esperti per realizzare programmi di gestione dei boschi.

Alcuni campi, Woodhall Spa e Moortown sono notevoli esempi di alto profilo, sono stati trasformati dalla rimozione selettiva, ma i club che percorrono questa strada lo fanno con un pizzico di trepidazione.

In un episodio del podcast From the Clubhouse, Tom Irwin e Steve Carroll sono rimasti bloccati nell’argomento controverso che sta rimuovendo gli alberi su un campo da golf…

“Una volta superato lo stridio iniziale, il corso è migliorato”

È un argomento delicato, dice Tom Irwin. Al mio club, Alwoodley, abbiamo abbattuto alcuni alberi ma lo abbiamo fatto con il permesso e con molta delicatezza.

Le aree in cui l’hanno fatto hanno migliorato in modo incommensurabile le condizioni del campo e la giocabilità delle buche e ripristinato anche alcuni angoli.

Ci sono innumerevoli esempi di luoghi che lo hanno fatto in un modo piuttosto estremo: a Woodhall Spa sono passati attraverso questa straordinaria ristrutturazione di Tom Doak dove hanno scoperto bunker che pensavano di aver perso e trovato porzioni gigantesche di fairway che erano state inghiottite da alberi.

Una volta superata quella cicatrice iniziale e lo stridio dove è andato l’albero, questi luoghi – e sto parlando di brughiere – sono migliorati.

Stiamo cercando di prendere l’erica da prendere, stiamo cercando di prendere erbe più belle da prendere. Conosciamo i motivi agronomici.

Il principio di molti di questi architetti dell’età dell’oro, e certamente di molte aziende moderne che stanno cercando di ripristinare i campi da golf, è l’idea che il campo sia giocabile per il giocatore debole e rimanga una sfida per il giocatore migliore.

Ciò spesso significa corsa ferma, veloce, percorsi e significa che i giocatori migliori perdono il controllo della palla o del tempo.

Gli alberi non aiutano perché creano pacciame, creano erba di prato, creano aree più morbide. Se perdi gli angoli che ti dà la larghezza di questi fairway, in termini di grandi posizioni variabili dei pin su green enormi, allora i principi delle buche vengono persi.

Abbattere alberi su un campo da golf è un peccato perché fanno parte di un buon ambiente, animali come loro, e sono belli da vedere. Ma non sono sempre utili.

“Possono rovinare il design del campo da golf”

Capisco perché le persone si emozionano per gli alberi, dice Steve Carrol. Sono belli da vedere. C’è la sensazione di essere tutt’uno con la natura e se, in passato, fossero stati piantati con qualsiasi tipo di idea o strategia, sarei meno desideroso di eliminarne alcuni.

Ma erano solo membri casuali del comitato dei tempi passati che dicevano “ci metteremo degli alberi”. Non si sono presi cura di loro e pochi alberi sono diventati troppi alberi.

Il mio problema più grande è che l’architetto che ha progettato il percorso non l’ha fatto pensando a quegli alberi. Quindi, se non vengono piantati in modo sensato e sensibile, rovinano il design del campo da golf. Raramente lo migliorano. Lo peggiorano.

Chiunque sia stato a Moortown, a Woodhall Spa oa Ganton dove stanno facendo un sacco di lavoro per rimuovere bene le ginestre, li sfiderò a dire che non sono migliori per quegli alberi che vengono rimossi.

Capisco l’argomento ambientale – gli alberi sono i polmoni del mondo – ma potremmo ripiantarli altrove e in posti migliori”.

Puoi ascoltare altri pensieri di Tom e Steve nel podcast From the Clubhouse. Ma cosa ne pensi del dibattito? Gli alberi sono adatti per i campi da golf? Come faresti per gestirli? Faccelo sapere con a tweet.


Iscriviti a NCG

Leave a Comment