Sorprese, takeaway da $ 100 milioni in omaggio


Tiger Woods ha vinto il primo premio del Player Impact Program da 15 milioni di dollari.

Immagini Getty

Sono usciti i nuovi risultati del Player Impact Program. Esatto, banda: è la stagione dei PIP. Qual è il PIP, potresti chiedere? Perché il PGA Tour sta distribuendo $ 100 milioni in questo modo? E com’è che Tiger Woods ha vinto – di nuovo? GOLF.com ha ottenuto i risultati, che sono stati inviati ai giocatori tramite promemoria martedì. Analizziamoli.

CHE COS’È IL PROGRAMMA PLAYER IMPACT?

Il Player Impact Program del PGA Tour è un modo per premiare i giocatori che, secondo il Tour, “generano l’interesse più positivo per il PGA Tour”. In altre parole, questo è il modo in cui il Tour incanala denaro verso i suoi membri più importanti. Il PIP è stato parte del focus del Tour su questi professionisti che, nell’era LIV, si sono trovati con più potere contrattuale.

Quest’anno, il pool di denaro del PIP è stato aumentato da $ 50 milioni a $ 100 milioni per essere distribuito tra 20 giocatori (più tre extra, a quanto pare). Quei 20 professionisti sono stati scelti attraverso “criteri di misurazione oggettivi” attraverso cinque categorie.

I pagamenti sono scaglionati, con il vincitore (sei tu, signor Woods) che guadagna $ 15 milioni fino a un misero $ 2 milioni per i posti 16-20.

CRITERI PIP

Per essere idoneo per il PIP devi essere un attuale membro del PGA Tour “in regola” che ha giocato in almeno cinque eventi del Tour in almeno una delle ultime cinque stagioni.

Se soddisfi questi criteri (in altre parole, se sei un giocatore del PGA Tour che non è passato a LIV) verrai valutato in base ai seguenti criteri:

Esposizione del marchio Nielsen: Quanto sei in TV? Questo misura la “copertura in diretta per le trasmissioni lineari” per il terzo e il quarto round degli eventi del Tour più altri importanti come la Presidents Cup. “L’esposizione cumulativa” è l’obiettivo qui. Subdolo incentivo per una lunga routine di put.

Dati di ricerca di Google: Dati di ricerca cumulativi “come riportato da Google”. Subdolo incentivo a suscitare qualche dramma.

Menzioni multimediali: Il programma “Meltwater” tiene traccia delle menzioni dei media. In altre parole, quanto spesso i giocatori sono oggetto di articoli di notizie?

Punteggio Q: La “consapevolezza generale” di un giocatore tra la popolazione statunitense. Questo sembra richiedere del tempo per accumularsi; i giocatori più giovani generalmente non se la passano altrettanto bene.

Indice MVP: Un punteggio sui social media che considera le “metriche di copertura, conversazione e coinvolgimento” di un giocatore.

Sono in arrivo modifiche al programma 2023: ci arriveremo a breve. Innanzitutto, alcuni risultati!

RISULTATI PIP, PAGAMENTI

PIP 2022 Top 20

1. Tiger Woods (15 milioni di dollari)

2. Rory McIlroy (12 milioni di dollari)

3. Jordan Spieth ($ 9 milioni)

4. Justin Thomas (7,5 milioni di dollari)

5. Jon Rahm (6 milioni di dollari)

6. Scottie Scheffler (5,5 milioni di dollari)

7. Xander Schauffele (5 milioni di dollari)

8. Matt Fitzpatrick (5 milioni di dollari)

9. Will Zalatoris (5 milioni di dollari)

10. Tony Finau (5 milioni di dollari)

11. Collin Morikawa (3 milioni di dollari)

12. Shane Lowry (3 milioni di dollari)

13. Kevin Kisner (3 milioni di dollari)

14. Max Homa ($ 3 milioni)

15. Billy Horschel (3 milioni di dollari)

16. Rickie Fowler (2 milioni di dollari)

17. Adam Scott ($ 2 milioni)

18. Jason Day ($ 2 milioni)

19. Patrick Cantlay ($ 2 milioni)

20. Viktor Hovland ($ 2 milioni)

Giocatori aggiuntivi

Questi tre professionisti si sarebbero qualificati secondo i criteri del 2023 (elencati accanto ai loro nomi) nonostante non fossero riusciti a farlo secondo i criteri del 2022, quindi il PGA Tour ha deciso di assegnare loro la stessa vincita dei giocatori nei posti 16-20:

11. Hideki Matsuyama (2 milioni di dollari)

15. Cameron Young (2 milioni di dollari)

20. Sam Burns ($ 2 milioni)

Puoi vedere maggiori dettagli nelle foto qui sotto, comprese le suddivisioni per categoria, per vedere come è andato tutto.

Risultati PIP per categoria.

PIP

Risultati PIP per categoria.

PIP

SORPRESE, TAKEAWAY

Cosa ne facciamo della lista di quest’anno? Otto takeaway a prima vista:

-Tiger Woods rimane il cuore pulsante del mondo del golf; ha vinto quattro delle cinque categorie, trionfando in tutto tranne che in TV, dove si è classificato 41esimo, perché ha giocato poco.

-Rory McIlroy è stato un facile secondo posto, il che dimostra quanto fosse centrale per le trame del PGA Tour in questa stagione. L’unica sorpresa: il suo 11° posto sui social media. Ma questa sembra la categoria meno prevedibile.

-Jordan Spieth ha respinto Justin Thomas per il terzo posto grazie ai migliori numeri di Q-Score e Google nonostante Thomas abbia vinto un major e lo abbia superato sia su Nielsen che sui punteggi dei social media.

-Jon Rahm è migliorato dal n. 9 dell’anno scorso al n.

-Il gioco scintillante di Scottie Scheffler non è stato sufficiente per superare la sua scarsa visibilità sui social media. Immagino che gli stia bene. Ma Scheffler e Will Zalatoris sono tra coloro che possono aspettarsi che i loro punteggi relativi aumentino nell’ambito del programma 2023, che eliminerà i social media come categoria a sé stante.

-Xander Schauffele è in controtendenza; mentre tutti gli altri nella top 10 erano anche nella top 10 delle ricerche di Google, Schauffele è rimasto indietro al 18° posto. Ma si è classificato così in alto in Nielsen (n. 4) che è arrivato al n. 7. Vincere i tornei lo farà per te.

-Collin Morikawa è arrivato 11° la scorsa stagione, perdendo i 3 milioni di dollari che avrebbe guadagnato per la qualificazione. Questa stagione? Morikawa non ha giocato altrettanto bene ma è arrivato di nuovo 11°. È ancora peggio ora che possiamo vedere anche il punteggio esatto: Morikawa ha chiuso con un “punteggio complessivo” di 0,8120, un misero sei decimillesimi di punto dietro Tony Finau, che era 10° a 0,8126. La differenza nella vincita è stata significativa, con Finau che ha guadagnato $ 5 milioni mentre Morikawa ha raccolto $ 3 milioni.

-Jason Day, Adam Scott e Rickie Fowler non hanno avuto le loro stagioni più forti, ma la loro consapevolezza generale rimane così alta – tutti e tre sono tra i primi 10 in Q-Score – che ciascuno di loro ha guadagnato $ 2 milioni. È lo stesso del numero 19 Patrick Cantlay, che è il numero 4 al mondo ed è stato un critico del PIP. Possiamo capire perché.

CAMBIAMENTI PER IL PIP 2023

Q-Score (consapevolezza generale) e MVP Score (classifica dei social media) saranno sostituiti da due misurazioni: MARC General Population Awareness e MARC Golf Fan Awareness.

Fonti vicine al PGA Tour hanno suggerito che i punteggi dei social media erano troppo difficili da misurare e concordare. Come si valutano i dati su una storia di Instagram rispetto a un post rispetto a un TikTok? È stato più facile fare il cambio. MARC esaminerà un “campione casuale” della popolazione adulta degli Stati Uniti, prima tutti gli adulti e poi gli “appassionati di golf” autoidentificati. Il sondaggio sarà condotto e aggiornato mensilmente.

Anche il PIP 2023 è già iniziato! È iniziato il 1° ottobre 2022 e durerà fino al 30 settembre 2023. La vincita sarà di nuovo pari a $ 100 milioni, che avverrà in due fasi: il primo 25% arriverà quando verranno effettuati i pagamenti al Sentry Tournament of Champions e gli altri 75 % arriverà al completamento di tre “obblighi PIP” che prevedono la partecipazione a eventi elevati e la partecipazione a servizi relativi al Tour.

Aumenta quei punteggi MARC, banda! Nell’era del PIP non è mai troppo presto per aumentare la consapevolezza.

Dylan Dethier

Dylan Dethier

Redattore di Golf.com

Dylan Dethier è uno scrittore senior per GOLF Magazine/GOLF.com. Il nativo di Williamstown, Massachusetts, è entrato a far parte di GOLF nel 2017 dopo due anni di risse nei mini-tour. Dethier si è laureato al Williams College, dove si è specializzato in inglese, ed è l’autore di 18 in Americache descrive in dettaglio l’anno trascorso da diciottenne vivendo della sua macchina e giocando a golf in ogni stato.

Leave a Comment