L’arbitrato Belgio-Canada fa scandalo!

Cosa c’è dopo questo annuncio

Dall’apertura dei Mondiali in Qatar, le varie polemiche legate all’organizzazione hanno fatto notizia sui media francesi e stranieri. Lo sportivo passa addirittura praticamente in secondo piano visto che le critiche e le carte d’accusa nei confronti del Paese ospitante sono numerose. Ieri sera, durante l’incontro tra Belgio e Canada nel girone F, non sono state le condizioni di accoglienza o l’organizzazione a fare scandalo, ma l’arbitrato. In effetti, l’incontro è stato caratterizzato da diversi errori da parte del corpo arbitrale e del signor Janny Sikazwe, che era al fischio.

Un arbitro che ha già fatto polemiche

Della designazione di quest’ultimo si era già parlato prima del match. Si tratta, infatti, dell’arbitro che ha arbitrato lo scorso gennaio durante l’incontro tra Tunisia e Mali durante la Coppa d’Africa. Per due volte lo zambiano aveva fischiato la fine della partita ben prima del tempo regolamentare. Aveva dato un ultimo fischio all’85esimo, prima di essere ripreso. Poi, ha fischiato la fine della partita all’89esimo. Questo aveva fatto arrabbiare le Aquile di Cartagine. Il signor Sikazwe era stato difeso dal capo degli arbitri africani che aveva indicato di aver avuto un colpo di sole.

Atteso al turno durante questo Mondiale, ieri sera l’arbitro ha commesso diversi errori. Se avesse avuto ragione a concedere un rigore ai canadesi dopo la mano di Yannick Ferreira Carrasco al 9′ (rigore sbagliato da Alphonso Davies), avrebbe potuto concedere un raddoppio al 13′. Dopo un tiro bloccato da Jonathan David bloccato da Axel Witsel, Eden Hazard ha restituito la palla al Canada nella loro area. Tajon Buchanan, pronto a recuperare palla, è stato segnalato in fuorigioco, oltre a essere sbilanciato da Jan Vertonghen. Incredibile decisione degli arbitri, che avrebbero dovuto concedere un rigore.

Due errori che costano molto

Hazard ha giocato la palla deliberatamente, quindi Buchanan non avrebbe dovuto essere dichiarato fuorigioco. Cosa non è passato dalla parte di Volpe sportiva dove i giornalisti hanno confidato: “Il VAR sarebbe dovuto tornare indietro. Era ridicolo. È incredibile che abbiano perso questa partita”.. Il perito arbitrale del Volpel’ex funzionario della Premier League Mark Clattenburg ha affermato che l’errore proveniva dall’assistenza video. “È stato un errore umano del VAR e il Canada avrebbe dovuto subire un secondo rigore”. I fan canadesi erano pazzi di rabbia.

“Questo arbitro è così cattivo. Come è autorizzato ad arbitrare?in particolare ha detto un fan su Volpe sportiva. Oltre a questa azione, il Canada avrebbe potuto beneficiare di un altro rigore al 38′ quando Richie Laryea è stato spintonato da Axel Witsel. Ma né l’arbitro né il VAR hanno ritenuto che ci fosse un errore. Incredibile. Decisioni che non sono state commentate dai canadesi, delusi dopo la sconfitta perché hanno dominato. Ma in Belgio ci consideriamo molto fortunati. “Contro il Canada, i Red Devils sono stati pessimi quanto l’arbitro zambiano”écrit L’ultima ora.

Il Belgio si considera fortunato

I media belgi continuano: “I Devils hanno vinto dopo una delle peggiori prestazioni nella loro storia della Coppa del Mondo. In gran parte grazie a un arbitro che non c’entra niente nel torneo. Preoccupante”. Consulenza per il DHLaurent Colemonts (arbitro) ha detto: “Siamo onesti, i Devils sono stati fortunati con l’arbitro. L’assistente ha sbagliato, perché segnala il fuorigioco mentre non ha visto che il passaggio arriva dai piedi di un giocatore belga. L’arbitro fischia seguendo il suo guardalinee e quindi impedisce al VAR di tornare indietro su un netto fallo commesso da Vertonghen nel rettangolo. Se non fischia, il VAR controlla e dà rigore..

Ha poi aggiunto sulla colpa di Axel Witsel. “Tecnicamente non riesco a capire che l’arbitro non sia chiamato sullo schermo dal VAR. Le sta chiaramente calpestando l’alluce. Potremmo capire che è una zona grigia se sentono che Witsel non cambia rotta e non lo tocca di proposito. Ma, secondo me, avrebbe dovuto chiamare l’arbitro per controllare.. Un’occasione per i belgi. Meno per i canadesi. Man of the match per questo Belgio-Canada, il signor Sikazwe non lo è stato per i giusti motivi. Con i suoi assistenti, ha perso la riunione.

Leave a Comment