Dopo essersi arrampicato per trovare i club, Adam Scott è tornato all’Aussie PGA; Cam Smith 3 indietro


BRISBANE, Australia – Giovedì Adam Scott ha ottenuto un 5-under 66 dopo un tee time alle 6 del mattino, perdendo di un colpo dopo il primo round del campionato australiano PGA al Royal Queensland.

Altri tre australiani hanno tirato 65 nei gruppi pomeridiani – Min Woo Lee, Jason Scrivener e John Lyras – per condividere il vantaggio del primo turno.

Brad Kennedy, Anthony Quayle e il sudcoreano Jeunghun Wang hanno eguagliato i 66 di Scott e sono stati a pari merito per il quarto posto.

Scott stava giocando nello stesso gruppo mattutino del campione dell’Open Cameron Smith, che era tre colpi dietro dopo un 68, e Ryan Fox, vicino a Rory McIlroy nell’ordine di merito del DP World Tour in questa stagione, che aveva un 72.


Punteggi a tutto campo dal Fortinet Australian PGA Championship


Il 35enne Fox è il numero 27 al mondo dopo aver chiuso l’anno scorso al numero 213. Il neozelandese ha vinto due eventi del tour europeo e ha ottenuto quattro secondi posti nella sua stagione di ripresa.

Scott ha avuto un incarico iniziale per il “nuovo” caddie Steve Williams, che è uscito dalla pensione per portare la borsa per il campione Masters 2013. Quando si è svegliato per il suo tee time molto presto, Scott non è riuscito a trovare la sua sacca da golf.

Alla fine si è ripreso dalla camera d’albergo del suo manager, la coppia è stata accolta da centinaia di mattinieri al decimo tee.

“Erano le stazioni di panico … Steve stava buttando giù le porte”, ha riso Scott della sua ricerca mattutina dei suoi club.

Il forte gioco di avvicinamento ha portato a quattro birdie tap-in in cinque buche su entrambi i lati del turno e poi, dopo che gli spauracchi consecutivi lo hanno riportato in campo, il put di Scott gli ha dato altri due birdie nelle ultime tre buche.

Scott ha cercato consigli locali su come affrontare i green drammaticamente ondulati del Royal Queensland che presentano riduzioni brusche. La sua decisione di mettere più volte dal green ha dato i suoi frutti.

“Le condizioni non potrebbero essere migliori e vuoi approfittarne”, ha detto. “Sono molto contento di questo, tutte cose davvero solide.”

Scott ha detto che Williams, che ha fatto da caddie per l’australiano quando vinse il Masters nove anni fa, era entusiasta del suo ritorno al torneo.

DI Brentley Romine

Steve Williams sta uscendo dalla pensione, riunendosi part-time con Adam Scott a partire dalla prossima settimana.

“Sì, è stato grandioso, ovviamente non ha partecipato a nessun evento per molto tempo, quindi penso che fosse piuttosto eccitato”, ha detto Scott. “Siamo usciti e abbiamo giocato martedì mattina, è abbastanza facile. Potrei essere cambiato, ma so che non lo è e quindi sapevo cosa aspettarmi quando siamo usciti e ricadere nelle routine familiari è stato abbastanza buono.

Tornato in Australia dopo un’assenza di tre anni a causa della pandemia di coronavirus, il numero 3 del mondo Smith si è scrollato di dosso uno “scomodo” primo nove con quattro uccellini ed è rimasto a breve distanza dal comando.

“Scotty stava giocando davvero bene. Sta arrivando in qualche forma, il vecchio, e potrebbe essere difficile da inseguire “, ha detto Smith. “Sì, mi piacerebbe (un incontro finale), non l’ho ancora fatto con Scotty, sarebbe epico.”

Il 24enne Lee ha detto che il suo atteggiamento negli ultimi mesi “è stato solo quello di divertirsi”.

“Molte famiglie e bambini là fuori e adoro mettermi in mostra e ispirare i bambini piccoli”, ha detto Lee. “Ero uno di quei ragazzi che cercavano di prendere una palla o di battere il cinque… quello ero io non molto tempo fa.”

Nicolai Hojgaard ha segnato 68 mentre il suo gemello identico di 21 anni Rasmus Hojgaard ha segnato 69. I fratelli belgi hanno fatto la storia del tour europeo lo scorso anno vincendo tornei consecutivi.

Smith è tra i sei giocatori che quest’anno hanno gareggiato negli eventi LIV Golf finanziati dall’Arabia Saudita. Altri includono Marc Leishman (69 giovedì), Wade Ormsby (72) e il campione in carica Jed Morgan (70).

Leave a Comment