AMATORIALE. In Fed 3, due ex glorie della Top 14 si incontrano per il 1° posto nel Pool 8


Lo sapevate ? Questa domenica alle 15:30 si svolgeranno circa 500 partite professionistiche sul prato del Stade de Fargues, vicino a Pontet (84). È in vista di una partita di Federal 1, dove molti ex giocatori abituali di giochi professionistici finiscono per trovare una base lì adesso? Non proprio, no… Ma piuttosto uno scontro del girone 8 della Federal 3, tra Avignon/Le Pontet e l’intesa Vendres/Lespignan. Due squadre ambiziose in questa stagione, per la loro solida struttura, ma anche per il loro ingaggio non del tipo da far ridere i gabbiani.

AMATORIALE. Dopo 25 mete nella Top 14, un’ex ala dello Stade Toulousain firma in Federal 3!

Nel Vaucluse, Ludovic Radosavljevic, ad esempio, è tornato nella sua terra natale per concludere la sua carriera in bellezza, con gli amici. “Questo è il mio club di allenamentolui spiega. Lo conosco come il palmo della mia mano, quindi è stato facile e ovvio tornare qui.Di fronte, nell’Hérault, Benjamin Lapeyre ha accettato di cedere a un club vicino alla sua ultima maglia da professionista, ovvero quella dell’AS Béziers, tanto per chiudere il cerchio cercando di portare la sua esperienza all’interno della 7ª divisione francese, lui che ha 146 partite nella Top 14, solo per citarne alcune.

Il dilettante è un’altra forma di piacere. Non giochiamo più in stadi pieni contro giocatori di caratura internazionale, ma con i nostri amici, con l’obiettivo di far crescere un club. Il tutto con più tempo libero, e il diritto di bere un po’ più di birra dopo le partite (ride).

Il loro potenziale confronto? Una bella strizzatina d’occhio secondo “Rado”, ma non abbastanza per rimediare. “È un ragazzo che ho incontrato poco ma con cui mi sono trovato bene durante la sua permanenza al Castres come jolly dei Mondiali (nel 2019, ndr). È bello trovarlo a questo livello quando le nostre carriere professionistiche sono alle spalle e sarò ancora più felice di bere qualcosa con lui dopo la partita. (…) Ma avranno anche qualcos’altro da offrirci,“ avverte colui che è stato campione di Francia 2017 con il Clermont.

Prima grande accoglienza della stagione

A questo livello, quindi, non capita tutti i fine settimana di incontrare una tale opposizione. “Non ci mentiremo l’un l’altro, è giorno e notte rispetto a quello che noi, ex professionisti, abbiamo conosciuto. Non per niente ha così tante divisioni a parte. Nei professionisti colpisce più forte, va molto più veloce, più a lungo… Ma quello che hanno in comune è che sono ancora 15 ragazzi che combattono insieme attorno a una palla. E che danno tutto insieme.“Resta il fatto che questo fine settimana, è il primo e la sua forza lavoro tagliata per solleticare il livello più alto, che accoglie il suo delfino. Per un poster che profuma di polvere. “Da parte nostra abbiamo un bel girone e gli opposti hanno perso solo una partita per il momento. Mostra anche la loro qualità e promette una buona opposizione“, avverte Ludo Rado.

RUGBY.  TRASFERIMENTO.  Ludovic Radosavljevic giocherà in Federal 3... con suo fratelloRUGBY. TRASFERIMENTO. Ludovic Radosavljevic giocherà in Federal 3… con suo fratello

Stessa storia da parte del direttore generale dell’USAP 84, che si aspetta “e grande lotta contro una squadra che, da quello che sappiamo, ha un pacchetto di attaccanti molto ampio ed è molto forte sui fondamentali, soprattutto sui maul” Mickaël Mabilon continua: “È anche una squadra che ha un grande marcatore che ha giocato ad un livello più alto in passato e contro il quale dovremo essere disciplinati. Sappiamo che non ci daranno niente. Questo incontro è così importante per noi perché dovrebbe permetterci di misurarci, di calibrarci contro una squadra che ha subito una sola sconfitta in questa stagione. È anche una grande opportunità per emergere in testa a questo gruppo 8 e convalidare il nostro buon inizio di stagione.

A casa non c’è quartiere. Dobbiamo riscuotere, punto e basta. È la nostra prima partita importante in casa e non potremo sbagliare. La posta in gioco è molteplice: vedere cosa abbiamo davvero nella pancia ma anche mettere a dieci punti il ​​nostro avversario di giornata. – Ben Batby e la sua schiettezza marsigliese

Vero è che l’Avignone, per il momento imbattuto e che detiene il 6° attacco nazionale (su 180 squadre), finora non ha proprio dovuto forzare il proprio talento, ad eccezione della prima partita della stagione a Sète, vinta 27 a 34 dopo una dura battaglia. Questa domenica sarà quindi tutto un altro paio di maniche rispetto alle ultime uscite contro Arles, Sigean-Port-la-Nouvelle o St-Affrique. Tanto più per il triangolo posteriore di Pontet, verosimilmente opposto a Benjamin Lapeyre e alla sua lunga carriera da braccio destro. “È semplicemente eccitanteammette Benjamin Batby, terzino o esterno sbarcato dallo Stade Phocéen in bassa stagione. Mi dà e ci dà solo, penso, il desiderio di superare noi stessi per fare di più che esistere contro questo tipo di giocatore. Affiancarsi a ragazzi che hanno conosciuto l’alto livello, motiva, ti fa venire voglia di essere più aggressivo, più preciso del solito. E per dimostrare che tutto inizia con il desiderio, in questo gioco.“C’è di più di, come si suol dire…

Leave a Comment