Rugby

Top 14 – USAP: “Siamo ultimi, abbiamo solo un punto, quindi inevitabilmente c’è urgenza”, avverte Tom Ecochard prima del ricevimento di Tolone

Top 14 – USAP: "Siamo ultimi, abbiamo solo un punto, quindi inevitabilmente c'è urgenza", avverte Tom Ecochard prima del ricevimento di Tolone


Dopo aver sofferto durante il match di La Rochelle, mediano di mischia del Perpignan, Tom Ecochard tornerà contro il Tolone (sabato alle 15). Prima di questa partita, avverte dell’importanza di questo incontro.

Dopo le tre sconfitte di inizio stagione, è urgente fare punti sabato contro il Tolone?

Chiaramente. Siamo ultimi, abbiamo solo un punto, quindi inevitabilmente c’è l’urgenza. Ora dobbiamo iniziare ad andare avanti e convalidare quanto siamo stati in grado di fare per 60 minuti a Pau (sconfitta 16-14) e in modo intermittente a La Rochelle (sconfitta 43-8). Elimino il Brive (sconfitta 6-17) perché da parte nostra è una partita completamente mancata. È difficile tirarne fuori gli aspetti positivi. Contro il Tolone, tocca a noi giocare una partita intera per vincere.

L’anno scorso hai avuto anche un inizio di stagione complicato e ci sono voluti exploit per ricominciare…

Questo è tutto. In particolare contro il Tolone (12-9), con una vittoria che aveva lanciato un po’ il nostro campionato. Sta a noi giocare una partita intera, contro una grande squadra e dimostrare di esserci ancora.

Rimani fiducioso?

Bisogna essere convinti di poter vincere queste partite e, allo stesso tempo, avere una pallina nello stomaco per giocare squadre che, sulla carta, sono migliori di noi. Ma nel rugby di alto livello, puoi superare te stesso. Abbiamo fiducia in noi stessi perché sappiamo di poter vincere questa partita, ma allo stesso tempo dobbiamo anche temere che questa squadra del Tolone faccia una bella partita sabato.

Leggi anche:
Top 14: “Per un ragazzo cresciuto qui, è ancora qualcosa…”, Sacha Lotrian ripercorre la sua prima partita con l’USAP da capitano

Senti un aumento di potere dall’inizio della stagione?

Pensiamo di stare migliorando e abbiamo imparato la lezione delle tre partite precedenti. Ora devi fare un passo avanti individualmente e collettivamente per vincere.

Come analizzi questa squadra di Tolone?

È una squadra completa. Ci sono stelle e grandi giocatori in tutte le posizioni. È molto fisica davanti e avanza grazie al suo grosso pacco. È una squadra difficile da manovrare. Abbiamo visto che contro il Tolosa, quando sono entrati in partita, erano difficili da spostare. Hanno un nuovo personale di qualità (Azema-Mignoni, ndr) e grandi giocatori. Sappiamo che non sarà facile, ma sta a noi essere al nostro miglior livello.

Il gruppo ha girato molto contro La Rochelle. Non eri sul referto. Torni fresco?

Sì. Penso che verremo con le nostre armi sperando di poter giocare una partita completa in tutti i settori durante l’intero incontro.

Leggi anche:
Top 14 – USAP: le promesse di Ewan Bertheau

Il fatto di non suonare più subito dopo Brive non ti ha fatto pensare?

Quando ti perdi in questo modo, ti senti frustrato e vuoi tornare subito alla lotta. Era necessario, per chi non ha giocato a La Rochelle, prepararsi bene, ritrovare freschezza per questa maratona che è la Top 14, e sfruttare questa settimana di lavoro e rigenerazione, sperando che sabato porti i suoi frutti.

Il gioco dei calci non era stato molto efficace contro Brive. Annunciano pioggia contro Tolone. Hai bisogno di aggiungere un po’ di più?

Se annunciano pioggia, non saremo testardi, dovremo alternarci. Dopo, qui, non si sa mai con il tempo. Ci è stato detto molte volte che stava piovendo e siamo passati attraverso le gocce. Ma adatteremo la strategia, soprattutto offensiva, a seconda del tempo, questo è certo.

Ci sono le celebrazioni per il 120° anniversario del club e la partita è alle 15 su Canal+ Sport. È una motivazione in più?

Siamo qui per giocare questo tipo di partite. Tutti volevamo partecipare. Sarà una grande festa di rugby. Abbiamo deluso il pubblico e abbiamo deluso noi stessi contro il Brive. Ora sta a noi reagire e essere all’altezza dell’occasione.

Leggi anche:
Rugby Union – Top 14: 120 anni di storia dietro l’USAP contro il Tolone

Sei nel club da molto tempo, misuri la portata di questo anniversario?

Sarà una grande celebrazione della regione, della Catalogna e dell’USAP in generale. Sta a noi non rovinarlo, ma non deve essere pressione. Penso che, al contrario, dobbiamo nutrirci di esso. Ci saranno molti anziani. È una partita speciale, ma soprattutto è un’opportunità per noi di lanciare la nostra stagione e dimostrare che quello che abbiamo fatto l’anno scorso è ancora possibile e che non siamo regrediti. Sta a noi organizzare una grande partita e usare tutto ciò che c’è intorno per unirci.

Leave a Comment