Rugby

Springbok Jantjies in subbuglio dopo la confessione di relazione extraconiugale

Springbok Jantjies in subbuglio dopo la confessione di relazione extraconiugale


Elton Jantjies sous le maillot des Boks Panoramico

Il mediano di apertura ha ammesso di aver commesso adulterio. Ma non in compagnia del dietista Springbok. Sua moglie non è arrabbiata dopo la federazione sudafricana. E la franchigia giapponese dove gioca metterà fine al suo contratto…

Questa è la storia che da due settimane fa notizia sui tabloid sudafricani: l’infedeltà di cui la prima metà degli Springboks, Elton Jantjies (32 anni, 45 selezioni), è passata attraverso la sezione di Pau. Convocato a lasciare il gruppo sudafricano che stava preparando il test match contro l’Argentina per essersi reso colpevole di una relazione extraconiugale. “La dirigenza degli Springbok è a conoscenza di una relazione che coinvolge il mediano d’apertura Elton Jantjies e il dietista della squadra Zeenat Simjee, avvenuta tra il ritiro di Sabie e il test match contro la Nuova Scozia.“Il 13 agosto, SA Rugby (la Federazione sudafricana) aveva quindi comunicato.

Il giocatore si è scusato venerdì scorso. Pur sostenendo che il dietista dei campioni del mondo non era l’interessato! “Simjee non è mai stato con me in nessuna delle due case in cui ho alloggiato, afferma. È una buona amica e niente di più. Che il suo nome venga trascinato nel fango in questo modo è un peccato.“In un comunicato stampa pubblicato dalla sua parte, Zeenat Simjee afferma di essere stata con i suoi genitori ad affrontare una famiglia in lutto per il fine settimana in questione. “Le accuse che ho passato del tempo con Elton Jantjies in una pensione sono così false“, scrive, dichiarandosi”scioccato» e «devastato» che un giornale locale potrebbe «pubblicare accuse così dannose basate su dicerie false e infondate“. E che dire della federazione sudafricana che non ha esitato ad accreditare ufficialmente questa tesi…

Sua moglie, Iva, diffama la federazione sudafricana

Nel suo comunicato stampa, Elton Jantjies fa ovviamente il suo mea culpa. “So bene che i resoconti della stampa del mio recente comportamento hanno causato grande delusione e rabbia in molte persone, e mi scuso senza riserve con chiunque abbia ferito o deluso: i miei compagni di squadra, la dirigenza degli Springboks e la SA Rugby (la Federazione sudafricana , nota dell’editore)Jantjies ha scritto in una dichiarazione. Aggiungendo che lui non ha reso giustizia alla maglia degli Springbok, una maglia che ho venerato sin da quando ero piccolo. Ho tradito me stesso, e ho tradito la mia famiglia e tutti gli amanti del rugby in questo paese, e mi pento profondamente delle mie azioni. Mi assumo la piena responsabilità e sono determinato a cambiare il mio comportamento.»

Parole che non hanno calmato la tempesta. La moglie dell’esordiente sudafricano, con la quale ha avuto tre figli, è uscita dal suo silenzio con notizie24 per diffamare… SA Rugby. Nel suo comunicato, la Federazione sudafricana aveva infatti aggiunto questi dettagli: “nessun protocollo di squadra è stato violato ma i singoli stanno tornando in Sud Africa per eliminare qualsiasi distrazione nei preparativi della squadra per il test contro l’Argentina“. Una leggerezza etica che non piaceva a Iva Jantjies. “ Questo è molto preoccupante per tutte le mogli dei giocatori della nazionale sudafricana poiché nessuno di noi era consapevole del fatto che questo comportamento non infrange alcuna regola ed è preso così alla leggera… è molto deludente da parte di una Federazione che è la detentrice del titolo mondiale Coppa per permettere di creare situazioni come questa all’interno della nazionale…»

Iva ed Elton Jantjies Instagram

In questa intervista, la moglie schernita si chiede se la sua relazione con il giocatore, iniziata nel 2014, resisterà a questo. “Abbiamo avuto alti e bassi, come tutte le altre coppie. Sono sempre stato lì per sostenerlo nel bene e nel male, e lo sono ancora. Quando ci siamo incontrati, non era nemmeno nella squadra di Boks. Abbiamo lavorato molto duramente per lui per raggiungere i suoi obiettivi e sogni. Ho sacrificato tante cose, inclusa la mia carriera e i miei sogni.»

Espulso dal suo franchise giapponese

Risiedendo in Giappone con i suoi figli, deve affrontare l’ennesima conseguenza di questo disimballaggio pubblico. Di fronte allo scandalo, il club giapponese Urayasu D-Rocks (seconda divisione) dove gioca Elton Jantjies, ha preso la decisione di porre fine al suo (succoso) contratto. Iva potrebbe aver scritto loro per implorarli di non intervenire, secondo la stampa giapponese i gestori del franchise (gestito dalla società commerciale NTT Sports X) avrebbero accettato di trattenerlo solo fino a dicembre, fine dell’anno scolastico in Giappone. In tale data i Jantjies dovranno lasciare l’alloggio loro assegnato.

Leave a Comment