football

I Blues seducono contro l’Austria e tengono in mano il loro destino nella Società delle Nazioni

I Blues seducono contro l'Austria e tengono in mano il loro destino nella Società delle Nazioni


La partita: 2-0

Costretta a battere l’Austria per tenere in mano il proprio destino nella lotta per rimanere in Ligue A, mentre la speranza di mantenere il titolo della Nations League è scomparsa da giugno, la squadra francese ha fatto il lavoro, questo giovedì, allo Stade de France ( 2-0). Nonostante un’infermeria pesantemente gremita, che dovrà fare spazio a Jules Koundé (coscia) e Mike Maignan (polpaccio), entrambi fuori per infortunio, i Blues hanno disputato una partita vincente, premiata con i gol di Kylian Mbappé e Olivier Giroud. Per garantirsi il mantenimento in Lega A, dovranno ora gestire la partita di domenica in Danimarca, con un risultato almeno pari a quello dell’Austria, che riceverà dalla sua parte la Croazia.

Con due esordienti su undici, Benoît Badiashile alla sinistra della difesa a tre e Youssouf Fofana al centro, la Francia ha dato segnali rassicuranti, a due mesi dal Mondiale. Con 15 tiri tentati in contropiede (contro uno solo subito), gli Habs hanno dominato largamente il primo periodo, per poi allungare questo dominio. Radioso, Aurélien Tchouaméni ha quasi aperto le marcature, ma il suo sontuoso ritorno acrobatico è stato deviato alla traversa da Patrick Pentz, e il portiere del Reims, in una grande serata, ha deviato il tentativo di Griezmann (35°).

E’ stato l’immancabile Kylian Mbappé a consegnare i Blues per impresa personale, una grande accelerazione sulla quale ha lasciato dietro di sé quattro avversari, prima di concludere da destra (56°). Il suo 28esimo gol in selezione. Olivier Giroud, estremamente convincente (vedi sotto), ha fatto il break poco dopo (65°), su cross di Antoine Griezmann alle gambe. La varietà delle azioni francesi e la buona consistenza difensiva mostrata hanno offerto buone risposte sulla forma dei Blues.

Il giocatore: Giroud, eterno

Anche se non sa ancora se sarà un’avventura in Qatar per la Coppa del Mondo – Didier Deschamps rifiuta di sostituirlo a Karim Benzema – Olivier Giroud ha comunque fornito una risposta eloquente sul campo, con una prestazione al top contro gli austriaci. L’attaccante del Milan è stato eccellente nel suo gioco di deviazione. Decisivo il passaggio di consegne sull’uno-due con Mbappé (25°), anche il passaggio a Griezmann (27°). Passante decisivo per Mbappé in apertura, a conferma del suo buon accordo con la crepa del PSG, Giroud poi taglia perfettamente un cross di Griezmann in contropiede (65°). Con 49 gol, è a sole due lunghezze dal record di Thierry Henry (51). La sua uscita per l’ovazione dello Stade de France ha testimoniato la sua prestazione.

35

Olivier Giroud divenne il marcatore più anziano nella storia della squadra francese (35 anni e 357 giorni), superando Roger Marche (35 anni e 287 giorni nel dicembre 1959 contro la Spagna). (Optare)

Il fatto: Fofana-Tchouaméni, come ai bei vecchi tempi

Per il suo primo mantello con i Blues, Youssouf Fofana è stato a suo vantaggio, totalmente a suo agio accanto al suo ex compagno di Monaco Aurélien Tchouaméni, ancora enorme. Molto prominente fin dai primi minuti, imperiale nei duelli (12 vinti su 14), Fofana in particolare ha provato ad allertare Tchouaméni su un bel pallone sopra la difesa (19°). Se ha mancato il vantaggio su servizio di Kylian Mbappé (45° + 2), il suo adattamento nel gioco del tricolore è stato naturale. In particolare, ha subito quattro colpe durante le sue proiezioni multiple. Mentre il duo Kanté-Pogba, minato dagli infortuni, non è sicuro di essere in forma per il Mondiale, basta la complicità della coppia Fofana-Tchouaméni per dare spunti a Didier Deschamps.

Leave a Comment