football

Girondins4Ever – [Amical] Riassunto di Bordeaux

Girondins4Ever - [Amical] Riassunto di Bordeaux



La nostra squadra di Girondini di Bordeaux ricevuto sul prato di Beaublanc a Limoges, la squadra di Clermont Foot Auvergne 63 questo giovedì, per giocare un’amichevole durante questa pausa internazionale.

Per l’occasione, Sceneggiatura Davidimpostare una composizione completamente nuova con le sembianze di Yael Mouangagiovane difensore centrale ma anche di Rafal Straczek negli obiettivi o anche nel mandato diEmerico Depussay.

Oltre ai giocatori rimasti nelle loro selezioni, mancano diversi giocatori come Gaëtan Poussin, Malcom Bokélé, Clément Michelin, Jacques Ekomié et Tom Lacoux. Per la fascia destra arrivata dall’AEK Atene, soffre di una leggera distorsione al ginocchio sinistro.

D’altra parte, sarà l’occasione per scoprire altri giovani come Hugo Lamouliattegiovane terzino destro della nazionale francese, o addirittura Emanuele Biumla, difensore centrale capace di giocare in recupero. Avevamo già visto Yael Mouanga nella Coupe de France a Brest e Emiliano Makagni durante la preparazione estiva, proprio come il portiere Gregorio Swiderski.

Gli undici dei Girondini:

Fonte Twitter @girondins

Pod

Mouanga, Barbet (c), Mouanga

Depussay, Sissokho, Fransérgio, N’Simba

Delaurier-Chaubet

Badji, Maja

Il Bordeaux domina l’inizio della partita

Ad inizio partita sembriamo puntare sul 3-5-2 con Emerico Depussay et Vital N’Simba nei pistoni quindi Logan Delaurier-Choubet playmaker I Girondins avranno una grande opportunità Logan Delaurier-Choubeta seguito di un buon passaggio daIssouf Sissokho ma viene respinto dal portiere del Clermont (0-0). Il Bordeaux ha chiaramente dominato questo inizio di partita e Aliou Badji non è lontano dal segnare ma cancellando il portiere si ritrova troppo largo per colpire e serve Logan Delaurier-Choubet che non riesce a superare in tempo la difesa restituita. due minuti dopo Fransérgio ci prova con un tiro ma viene catturato (0-0 10°). Si noti che i giovani Yael Mouanga è fisicamente impressionante a soli 17 anni e si impone ad ogni duello vincendoli!

Fonte Twitter @girondins

Il Bordeaux domina ma si fa beccare

Nuova occasione per i Girondini, in buona apertura, Aliou Badji alza la testa ma non è incorniciato. Un minuto dopo, su punizione battuta da Vital N’Simbala testa di Il mio giovane si avvicina all’importo di Clermont (0-0 20). È contro il corso della partita che il Clermont aprirà le marcature dopo un movimento di sinistra. La difesa è presa da dietro e al centro, Yohann Magnin è tutto solo sul dischetto per aggiustare il suo tiro e ingannare Rafal Straczek (0-1 21).

I Girondini stanno ancora andando avanti e Josh Maja è vicino alla conclusione ma la sua rimonta va di poco oltre il gol (0-1 27°). Issouf Sissokho, molto attivo in questo match, ci prova dalla distanza ma il suo tiro è troppo schiacciato e impreciso (31° 0-1). Clermont lascia molto poco tranne che su un’apertura per Vieni Andrico più Rafal Straczek ha seguito bene e ha vinto davanti all’attaccante serbo. Il secondo sarà comunque quello giusto… Su un rilancio di Clermont, Fransérgio viene superato e lasciato cadere dal centro che si lancia perfettamente Vieni Andrico in profondità. Con lui gioca Rafal Straczek e porta il punteggio sullo 0-2… Questo non riflette affatto la partita ma il realismo è dalla parte di Clermont.

Il popolo di Bordeaux reagirà Josh Maja che ridurrà il punteggio su calcio d’angolo (45° 1-2). Il mio giovane esegue un colpo di forbice che colpisce la traversa ma il nigeriano lo segue. Nell’intervallo il Bordeaux è in vantaggio ma nulla si risolve.

Nella ripresa il sistema è cambiato, siamo tornati ad a 4-3-3 e dalla parte del giocatore, Emilien Makagni, Hugo Lamouliatte et Dilane Bakwa hanno sostituito Fransérgio, Yaël Mouanga et Josh Maja.

Gli undici di questo secondo periodo:

Pod

Lamouliatte, Mouanga, Barba (c), N’Simba

Makagni, Depussay, Sissokho

Bakwa, Badji, Delaurier-Choubet

In partita sembra passare da una parte all’altra, i clemontesi si proiettano più spesso in avanti. Dilane Bakwa inizia il suo lavoro di percussione e i difensori avversari si ritirano. Yoan Barbetto, che ha avuto un po’ di guai nel primo periodo, fa vedere un po’ di più e per uno straripamento viene scaraventato a terra. Sul calcio di punizione preso da Vital N’Simba, emerge la difesa (54° 1-2). Cinque minuti più tardi, Vital N’Simba recupera palla e serve Dilane Bakwa che ingannerà il portiere avversario (2-2 59°). Questa equalizzazione è logica e meritata. Clermont proverà a tornare in vantaggio un minuto dopo, ma Rafal Straczek si adatta bene.

Il Bordeaux continuerà a ruotare. Al 62esimo, Yoann Barbet, Logan Delaurier-Chaubet et Vital N’Simba lasciare i loro posti a Emmanuel Biumla, Marvin De Lima et Lucas Rocrou (2-2). Questa squadra, che è molto giovane, continua a dominare Clermont e vediamo cose interessanti. Notare cheIssouf Sissokho recuperò la fascia da capitano. Al 70esimo, Gregorio Swiderski sostituisce Rafal Straczektutti partecipano.

Swiderski

Lamouliatte, Mouanga, Biumla, De Lima

Makagni, Sissokho (c), Depussay

Badji, Rocrou, Bakwa

Il Bordeaux ha riserve, questo è il minimo che possiamo dire con questa squadra che chiuderà la partita. Nel gioco, Dilane Bakwa continua a provarci e il suo tiro viene respinto dal portiere (2-2 73°). Cinque minuti più tardi, Hugo Lamouliatte recupera un pallone ma involontariamente calpesta il piede diArial Mendi che cade a terra. L’arbitro dà un calcio di punizione generoso e sullo strike Gregorio Swiderski respinge bene poi prende un secondo strike. Molto bello il doppio intervento del giovane portiere (80° 2-2). La partita cala un po’ alla fine del match ma i nostri giovani osano lo stesso, come questa rimonta daEmiliano Makagni chi lancia Lucas Rocrou ma il suo tiro è bloccato (84° 2-2). Ci prova molto anche Marvin De Lima, in questa posizione di terzino sinistro e il suo tocco di palla è molto interessante. Otterrà un calcio di punizione all’89° ma di testa Il mio giovane passerà sopra.

Il Bordeaux sarà ancora colto su una palla profonda, e Vieni Andrico approfitta di un malinteso in difesa per ingannare Gregorio Swiderski (2-3 90°). Al rallentatore, possiamo ancora vedere che l’attaccante serbo afferra il braccio di Il mio giovane e quindi sembra rallentarlo… Clermont sarà stato poco pericoloso ma realistico contro la giovane guardia del Bordeaux.

Nonostante questa sconfitta, abbiamo visto grandi cose e giovani che vogliono. Il sistema 3-5-2 non è ancora sviluppato, il 4-3-3 funzionava meglio.

Leave a Comment