Rugby

Nazionale. “Ci hanno investito”: Reazioni e debriefing del 2° giorno

Eric Escribano tentera d


L’allenatore del Blagnac Éric Escribano non ha riconosciuto la sua squadra contro il Valence-Romans. (©Blagnac Rugby)

Il 2e giorno nazionale ha mantenuto tutte le sue promesse il 9 e 10 settembre 2022, con una sola vittoria in trasferta, quella di Dax a Bello (12-13), oltre a tre bonus difensivi portati in particolare dai due promossi dalla divisione, fuori dalle loro basi. Dopo due partite, il campionato nazionale ha due leader in parità Suresnes et Valenza-Romanivincitore con il bonus offensivo contro Blagnac (38-6), questo sabato 10 settembre.

La buona mossa: i promossi si aggrappano all’esterno

Dopo aver perso in casa in 1volta giornata, i due promossi dalla Nazionale, Rennes (Campione federale francese 1 la scorsa stagione) e Hyères/Carqueiranne/La Crau sbloccano il contatore dei punti riportando un bonus difensivo dalle rispettive trasferte ad Albi (10-6), uno dei pezzi grossi della Nazionale, e a Suresnes (25-19), altro candidato alla qualificazione.

Le due formazioni possono anche nutrire rimpianti, perché entrambe erano in vantaggio all’intervallo. Ben organizzati e ultra uniti in difesa, i bretoni di REC in vantaggio (6-5) nell’intervallo allo Stadium di Albi, mentre il Varois du RCHCC correvano in testa anche (13-6) all’Hauts-de-Seine, prima di incrinare completamente il ritorno negli spogliatoi subendo 3 mete nell’arco di 12 minuti. Recista et Eroico avrà molto da fare per cercare di permettersi un primo successo in Nazionale, il prossimo fine settimana, visto che accolgono due cadores della divisione, Valence-Romans e Albi.

La delusione: Bella caduta a casa

Sconfitta a Narbonne (17-9), durante la 1volta giorno, Stade Niçois è caduto questa volta in casa, questo sabato, 10 settembre, contro Dax (13-12), diretto concorrente nelle fasi finali. Ridotti in inferiorità numerica per quasi un’ora a seguito del cartellino rosso inflitto al centro Baptiste Delage, gli Azureans si sono portati in vantaggio all’intervallo (12-3), prima di rompere all’ora subendo una meta di Sylvere Reteauquindi a pagare il più duramente possibile la propria indisciplina, a 3 minuti dalla fine dell’incontro, offrendo il rigore vincente al primo marcatore delle Landes Hugo Ciliegia. I rossi ei neri di Stefano Armitage approfitterà di una seconda ricezione consecutiva per provare a riscattarsi e iniziare la propria stagione, questo sabato 17 settembre (18), ma il compito non sarà facile contro Bourgoin-Jallieu, che ha vinto le sue prime due giornate.

Nazionale: risultati della 2° giornata

Bourg-en-Bresse – Chambery: 27-9
Tarbes – Cognac/Saint-Jean-d’Angély: 35-19
Valence-Romani – Blagnac: 38-6
Nizza – Dax : 12-13
Albi – Rennes: 10-6
Suresnes – Hyères/Carqueiranne/La Crau: 25-19
Bourgoin-Jallieu – Narbonne: 26-15

Rumori negli spogliatoi…

È stata una partita molto impegnata davanti a un vasto pubblico. Volevamo fare una buona prestazione in casa e abbiamo messo gli ingredienti giusti. La partita si è giocata sulla disciplina e dobbiamo vincere.

Quentin LefortAla Bourgoin-Jallieu

Che gioia vincere al Rajon davanti a 5.800 spettatori contro una grande squadra di Narbonne!

Henri-Guillaume GueydanPresidente di Bourgoin-Jallieu

Questa vittoria contro il Rennes ci permette di dare il via alla nostra stagione. Siamo una squadra in costruzione.

Pierre RousselTerza linea e capitano dell’Albi

Si tratta del primo successo in casa e soprattutto della prima vittoria in campionato per questo nuovo gruppo di giocatori che è in piena costruzione. Ovviamente speriamo che ce ne siano di più belli e stiamo lavorando sodo per questo.

Artù CastanoAlbi Hooker

È una partita incoraggiante che ci lascia ancora amareggiati dopo questa sconfitta. Vediamo che avevamo spazio per recuperare meglio di un bonus difensivo di Albi. I ragazzi non si sono arresi dall’inizio alla fine e siamo orgogliosi del volto che abbiamo mostrato ad uno dei big del campionato.

Teo GazinTerza linea di Rennes

Attacchiamo la partita stando nel loro campo e portandoci in vantaggio segnando qualche rigore. Ancora una volta un fatto di gioco ci condanna a giocare a 14 per quasi un’ora. Dax è stato in grado di tenere la palla ed è riuscito a concatenare i tempi di gioco, ma purtroppo per noi è finita con una prima sconfitta molto frustrante in casa. Sabato prossimo riceveremo una squadra molto grande dal Bourgoin-Jallieu e dobbiamo assolutamente iniziare la nostra stagione.

Albano condottoTre quarti del centro dello Stade Niçois

Abbiamo perso la partita alla fine, dopo aver giocato 14 per 55 minuti. Nonostante un primo tempo ben gestito, troppa indisciplina e qualche errore di controllo o di scelta di gioco che non ci hanno permesso di segnare. Ci ripetiamo da inizio stagione, ma non riusciremo a vincere se non saremo più disciplinati e più efficienti in attacco. È anche necessario aumentare il nostro livello di impegno e determinazione individualmente per portare il collettivo verso l’alto.

Hervé MoniDirettore sportivo Stade Niçois

Abbiamo completato 50 minuti di ottima qualità, essendo in vantaggio (16-6), prima di subire una grande crisi dove abbiamo subito 19 punti in 15 minuti. Quindi, siamo riusciti a trovare le risorse necessarie per recuperare un punto bonus difensivo. Abbiamo anche il match point alla fine della partita, ma non lo realizziamo. I ragazzi avevano gli atteggiamenti giusti e hanno bisogno di premiarsi per i loro sforzi in fretta.

Gregorio Le CorvecDirettore di Hyères/Carqueiranne/La Crau

Non ci mentiremo, sabato siamo stati investiti. Sono il primo responsabile di questa pesante sconfitta, la squadra non era ben preparata e purtroppo ha rispecchiato la nostra pessima settimana di allenamento… Siamo stati battuti per impegno, velocità e aggressività, alcuni non erano venuti a giocare una partita di rugby con gli ingredienti e il DNA di questo sport e di questo club. Torneremo presto al lavoro, dobbiamo riconcentrarci su noi stessi e prepararci al meglio. Dobbiamo riprendere fiducia per sabato contro il Tarbes.

Eric ScribanoBlagnac, allenatore degli attaccanti

Siamo molto felici di aver vinto questa prima partita in casa, con tanti aspetti positivi da ricordare. E’ stata una partita intensa con tanto gioco, abbiamo creato tante occasioni ma non siamo riusciti a realizzarne abbastanza e purtroppo abbiamo perso il bonus offensivo nell’ultima azione, il che ci lascia un po’ amareggiati assaggio di questa vittoria.

Thibaut TrottaDietro di Tarbes

Era importante confermare la nostra buona prestazione della scorsa settimana ed è stata fatta in modo molto serio con molto ritmo e intensità per 80 minuti. L’unica delusione arriva dalla perdita del bonus offensivo all’ultimo secondo.

Fabien FortassinAllenatore di tre quarti di Tarbes

In attacco siamo stati abbastanza efficaci, con tanto movimento e velocità… Sapevamo alternarci ed essere omogenei in questo settore. Nel primo tempo, invece, non sapevamo mettere la stessa intensità. Di conseguenza, abbiamo lasciato che fossero loro a portare la palla e loro hanno saputo usarla molto bene mettendoci in colpa. Nell’intervallo siamo riusciti a trovare le parole in modo che i giocatori si liberassero e non avessero questa paura di perdere. Peccato non essere riusciti a segnare una meta in più, sui vantaggi che abbiamo ottenuto noi stessi, per poter mettere al riparo il bonus offensivo. È stata una partita seria. Ora, una grande settimana ci aspetta prima del viaggio a Blagnac.

Terra romanaL’allenatore degli attaccanti del Tarbes

Sono orgoglioso della nostra giovane squadra per il ritorno a Maurice-Trélut, contro il solido Cognac. Questo campionato sarà davvero denso!!!

Lionel TerrePresidente di Tarbes

Gli anni passano e si assomigliano… Come l’anno scorso, abbiamo subito una grossa sconfitta al Tarbes. La squadra non ha saputo mettere gli ingredienti per competere con questa bella squadra bigourdane più intraprendente e più dinamica della nostra…

Lilian TessandierPresidente di Cognac/Saint-Jean-d’Angély

Come nella prima giornata, grandi carenze in difesa non ci hanno permesso di sperare in meglio… Dovremo iniziare in fretta se non vogliamo rivivere una stagione difficile.

Clemente PraudSeconda linea e capitano di Cognac/Saint-Jean-d’Angély

Il primo tempo è da dimenticare, perché in molti settori ci è mancato del tutto. Il gruppo è stato comunque in grado di mostrare carattere nella ripresa per ottenere questa importantissima vittoria.

Antonio BajartHooker di Suresnes

Abbiamo vinto questo incontro, grazie a uno stato d’animo esemplare, ma lo avremmo anche perso benissimo. Le condizioni climatiche hanno reso difficile produrre contenuti soddisfacenti, ma l’essenziale c’è e abbiamo la seconda vittoria consecutiva. Abbiamo ancora molto lavoro da sperare per competere con i migliori.

Laurent PiepszownikCo-presidente di RC Suresnes

Abbiamo avuto un primo tempo fiacco che ha permesso a questa grande squadra di Hyères di prendere il punteggio a lungo e di essere in gioco fino all’ultimo secondo. Ricorderemo la solidarietà della nostra mischia a 6 contro 8 negli ultimi 10 minuti, che ha saputo resistere a 5 metri dalla nostra meta. Siamo soddisfatti di questo inizio di stagione, ma siamo anche consapevoli che solo 2 partite su 26 sono state giocate. L’incontro di Narbonne sabato prossimo rivelerà il nostro livello in questo pool.

Olivier PoulignyCopresidente di Suresnes

È stata una partita complicata con condizioni meteorologiche difficili. Oltre a ciò, abbiamo commesso troppi errori per poter sperare di vincere contro una squadra del calibro di Bourg-en-Bresse. Il punteggio non rispecchia la partita, perché li abbiamo appesi, ma la sconfitta c’è lo stesso. Torneremo al lavoro, perché sabato prossimo a Dax ci aspetta ancora un grande viaggio.

Hugo DeschauxChambery mediano di mischia

C’era molta frustrazione all’interno del gruppo dopo il fischio finale. Il punteggio non rispecchia affatto la fisionomia. Tra le condizioni meteorologiche e il fatto che il Bourg-en-Bresse fosse una squadra sotto pressione, non ci sono stati grandi sbalzi. Ma i Bressan hanno saputo essere molto realistici, quando non siamo riusciti a concretizzare i nostri momenti salienti. Penso che meritassimo di meglio in questo incontro, ma è solo la seconda giornata di campionato e abbiamo una partita importante da preparare per il prossimo weekend, a Dax.

Vittorio PisanoTre quarti del centro di Chambéry

Il programma del 3e giorno (17-18 settembre 2022)

  • Blagnac – Tarbes: sabato 17 settembre alle 18:00
  • Rennes – Valence/Romans: sabato 17 settembre alle 18:00
  • Nizza – Bourgoin-Jallieu: sabato 17 settembre alle 18:00
  • Dax – Chambéry: sabato 17 settembre alle 19:00
  • Narbonne – Suresnes: sabato 17 settembre alle 19:30
  • Cognac/Saint-Jean-d’Angély – Bourg-en-Bresse: domenica 18 settembre alle 15:00
  • Hyères/Carqueiranne/La Crau – Albi: domenica 18 settembre alle 15:00

Questo articolo ti è stato utile? Tieni presente che puoi seguire Actu Rugby nello spazio My Actu. In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Leave a Comment