sports

Nathaniel Hackett dei Broncos dice che andava bene con la sua chiamata per provare il field goal da 64 yard

Nathaniel Hackett dei Broncos dice che andava bene con la sua chiamata per provare il field goal da 64 yard


Nathaniel Hackett era alla sua prima partita come capo allenatore della NFL. È un grande momento.

Lunedì sera, ha preso alcune decisioni che quasi tutti mettono in discussione.

Hackett ha fatto due chiamate discutibili nell’ultimo minuto che sono costate ai Denver Broncos la possibilità di battere i Seattle Seahawks. Nessuno sembrava essere d’accordo con quello che avevano fatto i Broncos.

È iniziato quando Javonte Williams è stato contrastato con un guadagno di 9 yard, impostando quarto e 5 sulla linea delle 46 yard di Seattle. I Broncos avevano tre timeout e 1:04 rimasti sul cronometro.

Fu allora che iniziò il fiasco per Hackett. Almeno è tornato a Denver con due timeout in tasca.

I Broncos si accontentano del field goal lungo

Andiamo avanti un po’. I Broncos hanno finito per accontentarsi di un field goal da 64 yard, un tentativo con una percentuale molto bassa, quando avevano altre opzioni. La spiegazione di Hackett era che stava benissimo con un canestro su azione da così lontano. Quando Williams ha raccolto 9 yard, è stato bravo a mandare fuori il kicker Brandon McManus per quello che sarebbe stato il secondo field goal più lungo nella storia della NFL.

“Pensavo che Javonte avesse fatto una giocata incredibile e ci avesse messo nel segno del field goal che stavamo cercando”, ha detto Hackett nella sua conferenza stampa post-partita.

“Ho fiducia in [McManus]. Se dovremo rimetterlo in quella situazione, penso che ce la farà”.

Ok, ora torniamo a quello che è successo prima del tentativo di field goal.

Dopo il catch and run di Williams, i Broncos hanno lasciato scorrere il tempo anche se avevano tre timeout.

“Ci vuole un’eternità”, ha detto Joe Buck, il nuovo annunciatore di ESPN play-by-play, facendo eco a ciò che pensavano tutti a casa.

Dare a Russell Wilson 1:04 per andare con due timeout è più che sufficiente per arrivare a fondo campo. Ma l’orologio continuava a funzionare. In “ManningCast” di ESPN, Peyton Manning stava freneticamente chiedendo lui stesso il timeout. Non è mai successo.

I Broncos si sono schierati per una giocata su quarto e 5, ma Wilson ha chiamato il timeout proprio prima di un ritardo della penalità di gioco. C’erano 20 secondi sull’orologio a quel punto. Sembrava, sulla base dei commenti di Hackett sulla distanza dal field goal, che una volta che i Broncos avevano ottenuto le 9 yard sul gioco della Williams, avesse deciso di provare il field goal e voleva far scorrere il tempo.

Tutti gli altri sembravano immaginare che i Broncos avrebbero voluto che Wilson andasse per il primo down e si avvicinasse.

“Hanno ancora tempo, ma si sono messi in una posizione davvero difficile”, ha detto il commentatore di ESPN Troy Aikman. “Tutto ciò che conta ora è che raccolgono prima questo, ma anche dopo verranno sfidati un po'”.

Aikman non ha mai menzionato la possibilità di un canestro su azione e pochissimi che guardavano in casa l’hanno considerata.

McManus è un ottimo kicker, ma questo non era nell’aria sottile del Colorado. Nella storia della NFL, sono mai stati realizzati solo due field goal di 64 yard o più. Dal 2000, i kicker sono 2 su 29 sui tentativi di field goal di 64 o più yard, secondo KC Joyner di The Athletic. Andrew Mason di 104.3 The Fan a Denver detti kicker sono sempre 8 su 69 su calci di 63 o più yard. Era un calcio a bassa percentuale, anche per un buon kicker. Sembrava chiaro che lasciare che Wilson, un quarterback da 245 milioni di dollari appena coniato, provasse per 5 yard fosse la decisione migliore. Hackett non era d’accordo.

I Broncos hanno provato il calcio. McManus ha mancato di lato a sinistra.

“Aveva molta distanza”, ha detto Hackett nella conferenza stampa post-partita. “Ha appena mancato. Brandon ha fatto del suo meglio. È un canestro lungo da raggiungere. Penso che ne sia completamente capace. Ovviamente vorrei che ci fossimo avvicinati molto, ma ci ha messo in quello strano punto lì, perché eravamo nell’area di canestro ma eravamo in quella situazione di quarto down.

“Volevo essere sicuro di aver colto l’occasione quando ne abbiamo avuto la possibilità.”

Wilson non ha messo in dubbio la decisione.

“Ci siamo detti ‘Da dove puoi farlo stasera?’ e (McManus) ha detto “46, hash sinistro”. Penso che fossimo sul 46, ha lasciato l’hash”, ha detto Wilson nella sua conferenza stampa post-partita.

“Credo in Coach Hackett e credo in quello che stiamo facendo. Ogni volta che puoi provare a trovare un modo per fare un gioco sul quarto e quinto, è fantastico anche questo, ma non credo sia stata la decisione sbagliata. Penso che possa farcela”.

L’allenatore dei Denver Broncos Nathaniel Hackett era sotto i riflettori dopo la sconfitta di lunedì sera. (Foto AP/John Froschauer)

Hackett ha delle domande a cui rispondere

Hackett stava già prendendo caldo a Denver per essere titolare durante la preseason. È una strategia adottata da molti giovani allenatori, ma un gruppo vocale di fan dei Broncos si è lamentato quando Denver ha avuto alcune lotte pre-stagionali. L’uso di questo approccio può spesso portare a un’apertura sciatta della stagione regolare, e questo è stato il caso dei Broncos.

La difesa di Denver è stata scoordinata nel primo tempo ed è stata messa in disparte da Geno Smith. Nel secondo tempo la difesa si è adattata, ma l’attacco ha segnato solo tre punti in tre viaggi del secondo tempo all’interno della linea delle 5 yard, perdendo due fumble sulle giocate in corsa. Succedono queste cose se i Broncos hanno giocato da titolare nella preseason? Forse, forse no, ma sarà un pregiudizio di conferma per coloro che non sono d’accordo con i metodi di preseason di Hackett. L’angolo di preseason, tuttavia, questa settimana sarà una nota a piè di pagina per quanto accaduto lunedì all’ultimo minuto.

È solo una partita nella carriera di Hackett come capo allenatore dei Broncos. Potrebbe finire per essere un grande allenatore per Denver e la sconfitta contro Seattle sarà dimenticata dopo molte vittorie. Ma molte persone in Colorado non sono ancora molto impressionate.

Leave a Comment