headlines

I Windsor si riuniscono a Edimburgo per l’ultimo tributo della Scozia a Elisabetta II

Le roi Charles III, la princesse Anne et les princes Andrew et Edward suivent le cercueil de leur mère, la reine Élisabeth II, le long du Royal Mile, à Édimbourg, le 12 septembre 2022.


Circondato da sua moglie, la regina consorte Camilla, e dai suoi fratelli, il 12 settembre 2022 il re Carlo III ha seguito la processione che conduceva la bara della regina Elisabetta II da Holyroodhouse alla cattedrale di St. Giles a Edimburgo il 12 settembre 2022 Il clan Windsor ha preso parte a una messa celebrata in onore del defunto sovrano nella capitale scozzese.

A suon di Dio salvi il re, la bara della Regina Elisabetta II lascia il Palazzo di Holyroodhouse, Edimburgo. Questo 12 settembre 2022, la Scozia rende un ultimo tributo alla sua amata sovrana, colei che ha tanto apprezzato i suoi soggiorni estivi nelle Highlands. La Guardia d’Onore della Dieta Reale di Scozia affianca il carro funebre seguito dal re Carlo III e dai suoi fratelli, i principi Andrea ed Edoardo, e dalla principessa Anna.

La bara di Elisabetta II lascia il Palazzo di Holyroodhouse per raggiungere la Cattedrale di St. Giles a Edimburgo, il 12 settembre 2022. © PA Photos/ABACA

Suo marito, il vice ammiraglio Sir Timothy Laurence, cammina qualche passo indietro. La regina consorte Camilla e la contessa di Wessex presero posto in uno dei veicoli della processione. Allo stesso tempo, i cannoni furono sparati dal Castello di Edimburgo.

L’emozione di Camilla e Sophie

Re Carlo III vestito con la sua uniforme da feldmaresciallo dell’esercito britannico. Tiene nella mano destra il testimone regalatogli da sua madre, Elisabetta II, nel 2012. Anche la principessa reale, il conte di Wessex e Tim Laurence indossano un’uniforme. Ritirato dalla vita pubblica e membro non attivo del clan Windsor, il duca di York è vestito in abiti civili.

I quattro figli della sovrana sconfitta Elisabetta II seguiti dal marito della principessa reale, il vice ammiraglio Sir Timothy Laurence, percorrono il Royal Mile, a Edimburgo, il 12 settembre 2022.
I quattro figli della sconfitta sovrana Elisabetta II seguiti dal marito della principessa reale, il vice ammiraglio Sir Timothy Laurence, salgono il Royal Mile. © PA Photos/ABACA

Risuonano solo gli zoccoli dei cavalli in testa e alla fine del corteo. Le migliaia di scozzesi ammassate ai lati della strada rispettano una calma religiosa. Alcuni immortalano la scena con il loro smartphone, altri disegnano un inchino mentre la bara del loro defunto sovrano passa. Dopo aver preso Canongate e poi High Street, il corteo funebre arriva sul Royal Mile, il percorso processionale più antico del regno.

La bara della defunta regina Elisabetta II, che ha lasciato il palazzo di Holyroodhouse, percorre il Royal Mile verso la cattedrale di St. Giles a Edimburgo il 12 settembre 2022.
La bara della defunta regina Elisabetta II, che ha lasciato il palazzo di Holyroodhouse, percorre il Royal Mile verso la cattedrale di St. Giles a Edimburgo il 12 settembre 2022. © Milligan Andrew/PA Photos/ABACA
Una folla gremita si è radunata lungo il Royal Mile di Edimburgo il 12 settembre 2022.
Una folla gremita si è radunata lungo il Royal Mile di Edimburgo il 12 settembre 2022. © Milligan Andrew/PA Photos/ABACA

Una volta davanti a Saint-Gilles, la processione si ferma. La regina consorte Camilla e Sophie di Wessex scendono dall’auto e si posizionano sui gradini della cattedrale per osservare il passaggio della bara della suocera. La tristezza può essere vista sui loro volti. Entrambi sono molto colpiti dalla scomparsa di Elisabetta II. Coperta con lo stendardo reale in Scozia, la bara è posta al centro della navata. Alexander Douglas-Hamilton, sedicesimo duca di Hamilton e primo pari di Scozia, vi depone la corona degli Stuart.

La regina consorte e la contessa di Wessex hanno un aspetto dignitoso nel dolore davanti alla cattedrale di St. Giles a Edimburgo il 12 settembre 2022.
Regina consorte e contessa di Wessex, dignitosa nonostante il dolore. © SWNS/ABACA

Il reverendo di Saint-Gilles, Calum Macleod, si rivolge all’assemblea e invita alla meditazione. “Il nostro aiuto è nel nome del Signore, che ha fatto il cielo e la terra. L’eterno Dio è il nostro rifugio, e sotto di lui sono le braccia eterne. Dio è il nostro rifugio e la nostra forza, un aiuto attualissimo nel tempo della tribolazione”, dichiara leggendo un estratto della Bibbia. “Raccogliamo, in questo momento, una nazione addolorata che ricorda con gratitudine la lunga vita e il regno della tua serva Elisabetta, nostra Regina, e per i tanti doni e grazie di cui l’hai dotata, per la pienezza della sua fede nella fiducia affidato a lui e per tutti i benefici che attraverso di essa hai concesso a questo popolo”, continua il parroco.

Sotto lo sguardo dei figli del defunto sovrano, il duca di Hamilton depone la corona degli Stuart sulla bara di Elisabetta, coperta con le sue armi scozzesi, nella cattedrale di Saint-Gilles, a Edimburgo, il 12 settembre 2022.
Sotto lo sguardo dei figli del defunto sovrano, il duca di Hamilton depone la corona degli Stuart sulla bara di Elisabetta, ricoperta dal suo stemma scozzese. © Chown Aaron/PA Photos/ABACA

Poi nella navata della cattedrale risuona la voce toccante della cantante scozzese Karen Matheson, che interpreta il Salmo 118 in gaelico: “Non morirò, ma vivrò e potrei scoprire le opere di Dio”. Parole che hanno un significato speciale in questo periodo di lutto nazionale. Il Salmo 23 è anche un toccante tributo al sovrano defunto e a suo marito, il principe Filippo. Era stato effettivamente interpretato durante il loro matrimonio nel novembre 1947, rapporti su Twitter Il giornalista della CNN Max Foster. Tour à tour, le doyen de la Chapelle royale d’Écosse, David Fergusson, et l’aînée de l’Église d’Écosse, Morag Mylne, prennent la parole, tout comme la Première ministre Nicola Sturgeon, chargée de lire un passage de l’Ecclesiaste.

Il clan Windsor medita davanti alla bara della regina Elisabetta, posta al centro della navata della cattedrale di Saint-Gilles, a Edimburgo, il 12 settembre 2022.
Il clan Windsor medita davanti alla bara della regina Elisabetta, posta al centro della navata della cattedrale di Saint-Gilles, a Edimburgo, il 12 settembre 2022. © Barlow Jane/PA Photos/ABACA

Il servizio in onore della regina defunta si conclude con un vibrante Dio salvi il re. Il re Carlo III e sua moglie, la regina consorte Camilla, lasciano la cattedrale, seguiti dalla principessa Anna, Tim Laurence, dal duca di York e dal conte e contessa di Wessex. Il sovrano torna in direzione del Palazzo di Holyroodhouse dove dovrà ricevere il Primo Ministro scozzese Nicola Sturgeon prima di recarsi in Parlamento con la moglie dove gli saranno rivolte le condoglianze dei deputati. Poco prima, nel pomeriggio, il re e la regina andarono incontro al pubblico insediato nei pressi della residenza reale. Carlo III prese quindi parte alla consegna delle chiavi di Edimburgo al Lord Provost della capitale scozzese prima di rivedere la guardia d’onore installata nel cortile di Holyroodhouse.

La coppia sovrana lascia la Cattedrale di St. Giles a Edimburgo, in Scozia, il 12 settembre 2022.
La coppia sovrana lascia la Cattedrale di Saint-Gilles per raggiungere il Palazzo di Holyroodhouse. © Lafargue Raphael/ABACA

Il corpo di Elisabetta II rimarrà per ventiquattro ore a Saint-Gilles dove gli scozzesi potranno omaggiarlo uno dopo l’altro. Durante la serata il sovrano ei suoi fratelli e sorelle terranno una veglia attorno alla bara dell’amata madre.

Leave a Comment