sports

Guardiani che affrontano un puzzle di lancio iniziale durante la corsa per il posto dei playoff

Guardiani che affrontano un puzzle di lancio iniziale durante la corsa per il posto dei playoff


Il titolare dei Cleveland Guardians Aaron Civale offre un campo durante il primo inning di una partita di baseball contro i Seattle Mariners, domenica 28 agosto 2022 a Seattle. (Foto AP/Stephen Brashear)

L’ora è tarda in questa stagione 2022. Le gare di playoff sono in dirittura d’arrivo con poco più di 20 partite rimaste.

Ogni contendente spera di essere il più vicino possibile alla piena forza. Non è il momento ideale – non che ce ne sia uno, in realtà – per una squadra per avere domande su come mettere insieme i pezzi per le prossime partite. Ma due infortuni al lancio iniziale hanno offuscato i piani immediati di lancio dei Guardiani.

I lanciatori titolari Zach Plesac e Aaron Civale sono entrati entrambi nell’elenco degli infortunati il ​​2 settembre, retroattivo al 30 agosto. A Plesac è stata diagnosticata una mano fratturata, con la squadra che credeva che l’infortunio fosse il risultato di lui che ha preso a pugni il terreno dopo aver rinunciato a un fuoricampo a Seattle. Il manager dei Guardians Terry Francona ha riferito in quel momento che Plesac non era nemmeno consapevole di essersi fratturato qualcosa e stava svolgendo la sua routine tra le partenze. Civale sentì una tensione all’avambraccio.

Senza quei due nella rotazione, i Guardiani devono fare affidamento sulla loro profondità di beccheggio. Konnor Pilkington ha iniziato la partita di lunedì contro i Los Angeles Angels. Cody Morris, che ha saltato gran parte della stagione, è tornato sul monte giusto in tempo per prendere uno dei punti necessari. Lancerà la partita di martedì.

La prossima domanda è se Cal Quantrill lancerà la partita di mercoledì o giovedì. È il tipo di dilemma su cui i Guardiani devono riflettere mentre bilanciano i carichi di lavoro, le riabilitazione e la razza divisionale.

“Ci stiamo ancora lavorando”, ha detto Francona prima della partita di lunedì. “Penso che stiamo solo cercando di capire [some things]. Dobbiamo controllare Civale, dove pensiamo che sia, poi inizi a fare previsioni ed è difficile, perché non lo sai per certo”.

Non è ancora chiaro quando Civale e Plesac potrebbero tornare, anche se Civale potrebbe essere vicino. Sono entrambi idonei il 14 settembre. Ma non è ancora nemmeno noto se sarà necessario un incarico di riabilitazione, in particolare nel caso di Civale, che lascia la sua sequenza temporale nell’aria.

“Sono tutte cose a cui cerchiamo di pensare, ma non lo sappiamo per certo”, ha detto Francona. “Stiamo cercando di ottenere le migliori informazioni possibili in modo da poter prendere decisioni informate”.

Per Civale è la terza trasferta nella lista degli infortunati in questa stagione. Ha già perso tempo con la tensione ai glutei e un polso slogato. Francona ha notato che Civale potrebbe semplicemente rientrare nella rotazione quando è pronto, forse saltando qualsiasi necessità di un incarico di rebab. Sarebbe sicuramente utile per la rotazione dei Guardiani considerando che rimane così poco tempo nella stagione. Ma dipenderà da dove si troverà nei prossimi giorni.

Civale ha avuto un inizio di stagione da incubo, registrando un’ERA di 6,17 nel primo tempo. Ma era stato molto più efficiente da quando era tornato dal suo secondo periodo in IL, registrando un’ERA di 3,43 nei suoi ultimi 21 inning.

Per Plesac è la seconda stagione consecutiva con un infortunio alla mano destra che potrebbe essere considerato almeno un po’ fuori dall’ordinario. L’anno scorso, Plesac si è fatto male nella clubhouse dopo un inizio difficile e ha perso molto tempo, il che ha giocato nella terribile situazione di lancio di Cleveland che ha fatto deragliare la loro stagione.

“Ha lanciato a lungo oggi, è stato un grande passo per lui”, ha detto Francona. “Se riesce a superare quell’OK, forse possiamo iniziare a pensare di lasciarlo salire su un tumulo a un certo punto. È un ragazzo tosto. È un po’ di territorio straniero anche per gli allenatori che cercano di capire quanto [let him do].”

In questa stagione, Plesac ha registrato un’ERA di 4,39 e una FIP di 4,50 con 99 strikeout in 127 inning.

Pilkington ha avuto un ruolo più regolare nella rotazione dopo aver spesso operato come lanciatore convocato per partenze dal punto e doubleheaders. In 47⅓ inning, ha registrato un’ERA di 3,99 con 41 strikeout. Morris era qualcuno di cui la squadra era entusiasta questa primavera prima di saltare gran parte della stagione a causa di uno stiramento alla schiena/spalla. In due apparizioni, Morris ha concesso due punti su sette colpi e ne ha eliminati cinque.

Ryan Lewis può essere contattato all’indirizzo [email protected] Maggiori informazioni sui Guardiani su www.beaconjournal.com/sports/cleveland-guardians. Seguilo su Twitter su @ByRyanLewis.

Questo articolo è apparso originariamente su Akron Beacon Journal: Guardians che affrontano domande sulla rotazione iniziale nel mezzo della razza divisionale

Leave a Comment