football

la seconda smagliante giovinezza di Marko Arnautovic!

la seconda smagliante giovinezza di Marko Arnautovic!


Cosa c’è dopo questo annuncio

“Vado a trovare Branca e Arnautovic, ci stringiamo la mano e ci scambiamo qualche parola e Marko mi dice: ‘Signore, sono migliore di tutti loro. Ibrahimovic, Adriano, Hernan Crespo e Julio Cruz, Marko ha 18 anni ed è migliore di tutti loro”ha detto José Mourinho Parla di sport nell’estate del 2021 ricordando il suo primo incontro con Marko Arnautovic al fianco dell’Inter. Promettente e stravagante, Marko Arnautovic è stato spesso oggetto di polemiche più che di lampi a terra all’inizio della sua carriera. Proveniente da un buon periodo al Twente, è passato all’Inter nel 2009 in prestito con opzione di riscatto. Una scelta che ha avuto tutte le carte in regola visto che il potenziale era presente nel poliedrico attaccante austriaco.

Spesso paragonato a Zlatan Ibrahimovic per il suo fisico imponente (1’92) e la sua personalità eccentrica con grande sicurezza in se stesso, Marko Arnautovic è diventato rapidamente deluso in Lombardia poiché ha giocato solo tre partite. Sufficiente comunque per ottenere l’unico titolo della sua carriera: la Serie A 2010. Ceduto poi al Werder Brema dove giocherà 3 stagioni (2010-2013), non dimostrerà un livello eccezionale proprio come all’esordio allo Stoke City. Partito per i Potter, vivrà una lenta ma duratura ascesa al potere che si ritroverà legato ad uno stile di vita molto più in linea con le esigenze di alto livello. Abituato ad uscire regolarmente durante la sua avventura italiana oa moltiplicare le multe per eccesso di velocità al volante del Werder Brema, era stato spinto ogni volta verso l’uscita ma non in Inghilterra, dove era fiorito. Dopo due ultime stagioni piuttosto interessanti (12 gol e 6 offerte in 40 partite nel 2015-2016 e 7 gol e 6 offerte nel 2016-2017), è passato al West Ham per un solido assegno di 22,3 milioni di euro.

Il Manchester United lo ha quasi firmato quest’estate

Nella capitale inglese anche il risultato sarà piuttosto buono con due stagioni complete per un record complessivo di 22 gol e 12 offerte in 65 partite sotto la casacca degli Hammers. Luce rara durante due stagioni piuttosto deludenti del club inglese, Marko Arnautovic aveva finalmente fatto la scelta finanziaria firmando allo Shanghai Port contro 25 milioni di euro. Una scelta tutt’altro che orribile per lui dato che è riuscito a mantenere un certo livello di requisiti e ha potuto anche partecipare a Euro 2020 dove l’Austria ha raggiunto gli 1/8 di finale. Una gara nonostante tutto segnata da un colpo di sangue contro la Macedonia del Nord (3-1) dove ha segnato anche lui. Ha insultato il terzino sinistro Ezgjan Alioski. sussurrandogli all’orecchio: “Sto scopando tua madre da Shiptar”, che si traduce in “Ho scopato tua madre, l’albanese!”, Marko Arnautovic ha ricevuto una squalifica di una partita contro l’Olanda. Nonostante tutto, questo torneo ha ricordato al calcio europeo che Marko Arnautovic aveva ancora molto talento nelle gambe ed è stato il Bologna che ha poi firmato.

Ambizioso, ha voluto mostrare un altro volto in Italia dopo il suo fallimento all’Inter dieci anni prima. Voglio ringraziare la società, che mi ha dato la voglia di giocare, e i dirigenti del Bologna in particolare. I primi contatti risalgono a sei mesi fa. Sono molto felice di essere qui. Ricorderò per tutta la vita l’accoglienza ricevuta. A me non era mai successo ed è per questo che ho voluto fermarmi per ringraziare i tifosi. Sono consapevole della pressione, ma sono abituato a gestirla. Gli obiettivi della squadra non dipenderanno solo da me. Sono arrivato in Italia da giovane e devo ammettere che non mi sono concentrato molto sul calcio. Ma sono progredito, soprattutto da quando sono stato in Inghilterra. ha spiegato pieno di volontà alla sua firma. Parole a cui ha saputo associare gesti con un primo esercizio convincente dove ha segnato 15 gol e consegnato 1 offerta in 34 partite.

Fissandosi in prima linea in attacco, lui che in Inghilterra era abituato a evolversi molto sulle fasce, Marko Arnautovic è stato fondamentale nel sistema di Siniša Mihajlović anche se quest’ultimo è stato espulso il 6 settembre e Thiago Motta, suo ex compagno di squadra all’Inter Milan – lo sostituirà. Prestazioni interessanti che hanno sedotto anche Juventus e Manchester United durante l’ultima finestra di mercato estiva. Finalmente rimasto in rossoblù, Marko Arnautovic non rimpiange la situazione per tutto questo. “Il mercato è il mercato. Sono nel mondo del calcio da molti anni e so che potrebbero esserci squadre interessate durante la finestra di mercato, ma ora il mio focus è sul Bologna. ha spiegato in una conferenza stampa. In ogni caso, il motivo gli dà ragione per il momento. Mentre la sua squadra è dodicesima in campionato, il nativo di Vienna ha al momento 6 gol in 6 incontri di Serie A ed è il capocannoniere del campionato dopo il suo nuovo gol nella vittoria per 2-1 contro la Fiorentina di domenica. Nessun giocatore del Bologna dai tempi di Harald Nielsen nel 1962-63 aveva avuto un inizio di stagione così. Non diventando la stella che era destinato a diventare, Marko Arnautovic sta comunque recuperando il tempo perso e affermandosi come capocannoniere della Serie A a 33 anni.

Leave a Comment