sports

Difesa dei giganti resilienti; La buona scelta di Mike Kafka; La reazione di Brian Daboll a Daniel Jones INT e altro ancora

I raggi mettono in imbarazzo gli Yankees, 9-0, poiché il vantaggio della divisione si riduce a 5 partite


Saquon Barkley ha avuto la possibilità di essere l’eroe di domenica solo perché la difesa dei Giants ha messo la squadra sulle spalle per l’intero primo tempo.

Sicurezza Julian Love ha detto che è stato uno sviluppo importante: vedere l’attacco e la difesa sostenersi a vicenda, piuttosto che puntare il dito o appendere la testa.

“Ecco come deve essere per noi, onestamente”, ha detto Love. “Negli ultimi anni è stata una situazione in cui qualcuno si è abbattuto, e non ci siamo sostenuti a vicenda, e ci sono stati dei lati. Non in grande stile. Sottilmente. Ma no, ci siamo dentro insieme. Cavalcheremo come una squadra.

“Quindi sì”, ha aggiunto Love. “Hanno avuto dei fatturati. Ma la nostra difesa sta costruendo quella mentalità di cui siamo entusiasti di essere là fuori. Dacci il tuo colpo migliore”.

Il corridore di bordo Jihad Ward e il guardalinee difensivo Leonard Williams hanno guidato una difesa dura ed efficace contro il grande Derrick Henry.

Ward ha respinto quanto fosse efficace individualmente contro la schiena dei Titans, anche se cinque dei suoi sei contrasti sono stati contro l’arma migliore del Tennessee.

“Ero? Non lo sapevo nemmeno”, ha detto Ward. “Stai dicendo che sono solo io. Pensavo fosse l’intera squadra… È un giocatore infernale. Stavamo cercando di assicurarci che non facesse grandi giocate”.

In attacco, Jones ha subito pressioni ridicole 18 volte su 26 dropback, secondo NFL NextGen Stats. La protezione del passaggio rendeva quasi impossibile muovere la palla.

I Giants erano in svantaggio per 13-0 all’intervallo. E Jones ha commesso due palle perse nel gioco: un fumble del secondo quarto di sack e un’intercettazione del quarto quarto nella end zone. Ma niente di tutto questo ha abbattuto i giocatori di Don Martindale.

“Volevamo suonare l’uno per l’altro”, ha detto Lawrence. “Non importa se l’attacco non ha segnato, eliminane tre, la difesa doveva essere resiliente. La nostra mentalità è amare andare in campo. Amare fare un altro gioco. Amare possibilmente cercando di creare un altro giro d’affari”.

L’attacco ha quindi dovuto guardare e mordersi le unghie sul drive finale dei Titans, quando Ryan Tannehill ha guidato facilmente il Tennessee nel range del field goal contro la difesa del passaggio poroso dei Giants.

Ma Sterling Shepard ha detto che l’attacco doveva avere le spalle della difesa in quel frangente, perché la difesa li aveva portati a quel punto.

“Ecco a cosa servono i tuoi compagni di squadra”, disse Shepard. “Dovete venirvi a prendere a vicenda. Avrebbero potuto essere arrabbiati con noi per il primo tempo e il modo in cui abbiamo giocato. Questo è solo il modo in cui va il gioco. Avrà alti e bassi. Devi solo continuare a lottare per questo. Ecco di cosa tratta questo sport”.

DABOLL TOUGH ON JONES

La trasmissione FOX ha filmato l’allenatore Brian Daboll mentre parlava bene a Jones sulla panchina dei Giants dopo il brutale intercetto del quarterback nella end zone.

Daboll inizialmente ha affermato che stava parlando con le cuffie con altri allenatori, non con Jones. Ma il filmato mostrava Daboll togliersi le cuffie e parlare con il suo quarterback.

“Ho detto, ‘Cosa hai visto?'”, ha detto Daboll. “Pensava di poterlo potenzialmente sostenere. E ho detto che non è quello che ho visto, ma hai la palla in mano. Quindi a un certo punto riavrai la palla. La nostra difesa te lo darà. Scendiamo e prendiamolo di nuovo”.

Jones ha detto dello scambio: “Stavo solo parlando della decisione lì. Ovviamente uno che mi piacerebbe avere indietro e un errore costoso laggiù. Quindi penso che lo stesse solo comunicando e devi sfruttare queste opportunità quando abbiamo punti. Cercheremo sicuramente di ripulirlo”.

CREDITO KAFKA A CHIAMATA

Il passaggio della pala di Jones a Barkley per la conversione in due punti sembrava un gioco uscito direttamente dai playbook degli Eagles e dei Chiefs di Andy Reid. Abbastanza sicuro, Daboll ha dato credito al coordinatore offensivo Mike Kafka – un discepolo di Reid di Philly e Kansas City – per la chiamata e il design del gioco.

“Mike e lo staff offensivo, sapevano il gioco che avrebbero chiamato”, ha detto Daboll. “Ho chiesto loro quando c’era un timeout lì dentro mentre stavamo andando per due, ‘Cosa ti piace?’ E avevamo lo spettacolo che stavamo per chiamare”.

Daboll, abbastanza divertente, ha detto che lo spettacolo era “qualcosa che abbiamo praticato dal campo di addestramento che non ha sempre funzionato. Ma i ragazzi sapevano cosa fare”.

La guardia sinistra esordiente Josh Ezeudu ha fatto un bel muro sul gioco. E Barkley ha simulato il linebacker dei Titans Dylan Cole, che ha bloccato il gioco sbloccato ma non è riuscito a contenere la corsa dei Giants all’interno.

“È stata una buona giocata progettata da Mike e una buona esecuzione in anticipo”, ha aggiunto Daboll.

ROTAZIONE DAVANTI

Il veterano Ben Bredeson ha iniziato la partita come guardia sinistra, ma Daboll ha ruotato Bredeson (32 snap) ed Ezeudu (28 snap) quasi alla pari in una multiproprietà.

Ezeudu ha lottato presto. È stato picchiato da Jeffrey Simmons dei Titans per il sacco di Jones. Ma i Giants sembravano far girare meglio la palla con il rookie in gioco. Ed Ezeudu ha fatto un potente blocco su Titans DE Kevin Strong sulla corsa TD di quattro yarde di Barkley nel terzo trimestre.

“[Offensive line coach] Bobby [Johnson] ha fatto un ottimo lavoro”, ha detto Daboll. “Sapevamo che avremmo fatto un paio di serie e le avremmo lanciate dentro e fuori. E Bobby ha fatto un ottimo lavoro con quello. Comunicare con quei ragazzi”.

SHEPARD SI ACCENDE

Sterling Shepard sapeva che avrebbe rotto il contrasto e sarebbe arrivato nella end zone una volta arrivato dietro l’angolo dei Titans Kristian Fulton sul suo touchdown di 65 yard.

“È finita,” disse Shepard. “Non mi sarebbe stato negato su quello. È passato molto tempo, una lunga strada per me. Ringrazio solo Dio, amico. Sono stati dei tempi bui durante la ripresa”.

Shepard ha anche detto che sapeva da sabato sera che se i Giants avessero avuto bisogno di un punto in più per pareggiare la partita di domenica, Daboll sarebbe andato per due e la vittoria.

TBD SU WAN’DALE

Robinson, la scelta del secondo round dei Giants dal Kentucky, ha avuto il ginocchio destro piegato goffamente alla sua prima presa nella NFL. Ha ricevuto una ricezione di cinque yard sul terzo down per convertire per il primo, ma è stato colpito da un colpo della safety dei Titans Amani Hooker.

Daboll ha detto che Robinson gli aveva detto “Sono appena atterrato in modo divertente”. L’allenatore non ha proiettato fiducia nell’intervista su Zoom di lunedì. “Giorno per giorno”, ha detto due volte. Daboll non ha detto nulla di ottimista quando gli è stato chiesto se i Giants avessero evitato qualcosa a lungo termine … Il corner/gunner Nick McCloud (bicipite femorale) ha già lasciato la partita nel secondo tempo.

Leave a Comment