football

Delort snobba Real Madrid e Barcellona, ​​​​​​un burlone già spazzato via allo Stade Rennais

logo-but


Zapping ma! Club di calcio Ligue 1: i 10 migliori best seller del decennio

OGC Nizza: Delort preferisce l’Ajaccio a Real e Barça

Unico marcatore nel match tra AC Ajaccio e OGC Nice di ieri durante la 7° giornata di Ligue 1 (1-0), Andy Delort ha stretto un legame speciale con il club corso. Al punto da preferirlo a big come Real Madrid o FC Barcelona! “E’ un grande traguardo, ma non ha lo stesso sapore del solito. C’è chi sta dietro al Real o al Barça. Posso essere pazzo, ma sono per l’ACA. C’è una storia d’amore tra me e il club”, ha detto a L’Équipe.

Clermont: il cantiere dello stadio in ritardo

Secondo La Montagne, il cantiere per l’ampliamento dello stadio Gabriel-Montpied a Clermont-Ferrand dovrebbe arrivare con almeno sei mesi di ritardo. Ma un nuovo stand temporaneo dovrebbe consentire di aumentare la capacità del recinto. Secondo il quotidiano regionale, “l’installazione di una nuova tribuna temporanea Livradois” dovrebbe consentire di ospitare 1.400 spettatori in più, passando così da 12.300 a 16.200 posti.

AS Monaco: Clement ha un’arma segreta

Due volte gol su calcio piazzato ieri contro l’OL al Louis II (2-1), l’AS Monaco ha confermato la sua ripresa in questa stagione. Modera Philippe Clement: “Spero che questa non sia la nostra (unica) arma letale, ha sorriso in conferenza stampa. Puoi scommettere su combinazioni o transizioni. L’anno scorso è stata una debolezza della nostra squadra. Per tutta la stagione, il Monaco ha segnato due gol su calcio d’angolo (dodici ora in fase di interruzione con questo allenatore). Abbiamo avuto problemi a creare occasioni. La partita di testa di Axel (Disasi) e Benoît (Badiashile) non è andata bene. Assist, come può fare anche Caio (Henrique). Ma abbiamo lavorato molto su questo (in preparazione e durante questa stagione). »

AJ Auxerre: Furlan accusa il colpo

Dopo la pesante sconfitta subita dall’AJ Auxerre ieri a Rennes (0-5), Jean-Marc Furlan accetta i suoi errori e riconosce l’evidente superiorità dei bretoni: “Siamo interamente responsabili di questa pesante sconfitta. Dei cinque gol, ci sono cinque errori individuali”, ha inveito il tecnico borgognone, rammaricato anche per l’incapacità dei suoi giocatori di realizzare le proprie occasioni (27°, 31°, 37°, 51°, 90°): “Se riusciamo a sbattere in prima periodo, può cambiare il volto della partita”. Non era così e l’Auxerre, dopo tre sconfitte di fila, si ritrova 14°.

SCO Angers: Hunou ha un capro espiatorio preferito

Marcatore ieri contro il Montpellier HSC (2-1), Adrien Hunou ha confermato di amare affrontare il club dell’Hérault. Autore del suo quarto successo contro di lui, l’ex attaccante dello Stade Rennais non se la cava meglio contro nessun’altra squadra della massima serie (a pari merito con l’RC Strasbourg). Da notare che il suo gol è arrivato 1 minuto e 49 secondi dopo quello di Arnaud Nordin, il più veloce pareggio nella massima serie in questa stagione.

MHSC : Dall’Oglio ne digère pas le penalty

Olivier Dall’Oglio aveva insistito sull’importanza dell’inizio del match di Angers. “Ci manca l’attenzione ai momenti chiave della partita. È qui che dobbiamo davvero progredire”, lamenta l’allenatore, anche lui “recuperato” dal rigore assegnato alla SCO da Mister Letexier. “Se c’è un rigore lì, dove andiamo? Lo vediamo di nuovo al rallentatore da tutte le angolazioni, (Kamara) ha toccato il piede (di Hunou), lo evita di proposito. Se ogni volta che c’è un giocatore che viene toccato c’è un fallo, c’è un problema. »

Stade de Reims: ancora frustrato dopo la sconfitta di Tolosa

Imbattuto per quattro partite prima di perdere ieri a Tolosa (0-1), lo Stade de Reims prova rammarico in seguito. “È molto frustrante perché in linea di principio non dovremmo perdere questo tipo di incontro”, ha detto William Still, assistente allenatore di Oscar Garcia, squalificato. Dopo aver segnalato “gli sprechi tecnici, troppe perdite di proiettili e scarsa precisione”, il tecnico dello Champagne è pragmatico: “Alla fine ci siamo creati i nostri problemi”. Come per l’espulsione di Alexis Flips (61°), il quinto della stagione per il club dello Champagne. Stiamo iniziando ad abituarci, ironia della sorte a Still, che ha preferito vedere questa sconfitta come un monito. Rimette i piedi per terra. »

Stade Rennais: chi sostituire Santamaria?

Infortunato ieri contro l’AJ Auxerre all’inizio del match, Baptiste Santamaria dovrebbe saltare diverse settimane di gara. Bruno Genesio ha quindi affermato che il club bretone sarebbe attento a un jolly per sostituirlo numericamente. Nasce una prima voce che viene subito spazzata via: Tiémoué Bakayoko (Milan, 28 anni). “Visto che vedo molto del suo nome, non so proprio da dove venga la leggenda, ma Bakayoko non è libero, è nel rossonero, ancora in panchina ieri contro la Samp”, ha detto François Rauzy, giornalista di Francia Bleu Armorique.

Leave a Comment