golf

GIOVANI LEADER CON UN GIORNO APERTO ALLA VP BANK SWISS LADIES APERTI

Liz Young


L’inglese Liz Young ha sparato un round di 67 (-5) nel secondo giorno del VP Bank Swiss Ladies Open e conduce alla fine del gioco di venerdì al Golfpark Holzhäusern.

Il primo round è stato completato questa mattina dopo il ritardo di ieri con il secondo round che è iniziato come previsto, ma c’è stato un ritardo di 45 minuti a causa delle condizioni pericolose all’ora di pranzo.

Nonostante il gioco sia ripreso subito dopo, cinque gironi devono ancora completare il secondo turno sabato mattina in Svizzera.

Tuttavia, è stata una giornata eccellente per Young che ha seguito il suo primo round di 68 (-4) con un 67 senza spauracchio per sedersi in cima alla classifica con nove sotto il par.

“Ho giocato bene oggi” ha detto l’inglese, che sta cercando la sua prima vittoria sul LET. “Ieri ho lottato sui primi nove con i legni e poi ho avuto un pensiero swing sul 10 che ha funzionato. Lo uso dal 10th ieri e sembrava andare bene anche oggi.

“È molto umido con la pioggia che abbiamo avuto e le tempeste, quindi è il golf bersaglio. Qual è il numero per la bandiera, è quello a cui lo lancerò ed è lì che rimarrà. Non sto colpendo la palla troppo forte, quindi non sto ottenendo troppo backspin che penso mi stia aiutando.

“Inoltre, sto mettendo davvero bene. I green stanno rotolando davvero bene considerando quanta pioggia abbiamo avuto, e ne ho bucati alcuni là fuori oggi e ieri”.

Young ha iniziato il suo secondo round alle 8:20 ora locale ed è stata lasciata con un putt su 14 al momento della sospensione del gioco.

Quando è tornata al campo, la 39enne ha debitamente rotolato il suo quarto uccellino della giornata da 10 piedi e dopo aver avuto un paio di settimane di riposo, Young si sente ringiovanita.

“La pioggia è iniziata il 14th tee, e sono riuscito a fare un buon drive lì e poi scendendo lungo il fairway, ho perso l’ombrello nel vento, quindi ho dovuto inseguirlo e poi ho colpito il tiro a circa 10 piedi “ ha continuato.

“Poi è suonato il clacson, quindi ho avuto 45 minuti buoni per pensare a quel lancio da sinistra a destra su per la collina e l’ho fatto rotolare bene quando siamo tornati a suonare.

“Ho giocato bene e poi Sotogrande è stato uno di troppo per me. Ho avuto le ultime due settimane di riposo ed è stato davvero bello ricaricarmi e fare qualcosa di diverso dal golf. Ora sento che il mio gioco è tornato in forma, ho avuto un paio di lezioni la scorsa settimana e sono pronto per partire. Mi fa bene, ci sono altre cose nella vita oltre al golf”.

Dietro il leader, ci sono quattro giocatori un tiro più indietro con l’austriaca Christine Wolf, l’inglese Rosie Davies, lo svedese Linn Grant e la francese Charlotte Liautier con otto sotto il par.

Ed è stata un’altra buona giornata per la connazionale di Young, Davies, che ha seguito il suo round di apertura di 67 con un 69 (-3) il secondo giorno.

“Ovviamente era abbastanza decente, dovevi rimanere concentrato”, disse il 32enne. “Ancora una volta, adoro i nove posteriori e ho realizzato la maggior parte dei miei uccellini lì praticamente, quindi ho solo bisogno di più o meno davvero. I miei ferri sono stati davvero buoni e ne ho approfittato quando l’ho colpito da vicino.

“Ci siamo riparati in una stalla con i cavalli durante il ritardo, ci siamo asciugati e siamo tornati là fuori. Ho fatto subito un bogey, il che è stato un po’ deludente, ma mi sono ripreso con due uccellini.

Finora è stata una buona stagione per Davies, che ha ottenuto un piazzamento nella top-10 insieme a tre piazzamenti nella top-20 per essere 48th nella Corsa alla Costa del Sol del 2022.

Ha continuato: “Durante l’estate sono tornato in forma e mi sono reso conto che stavo cercando di giocare troppo. Mi sono preso una settimana di riposo la scorsa settimana e sono andato a casa, ho visto i miei allenatori e mi sono riposato un po’.

“Non sono abituato a giocare così tanto a golf. Penso che sia stato davvero importante fare un check-up attraverso la borsa e assicurarsi che tutto funzioni bene. Sono abituato a giocare in tutti i tornei in cui ho la possibilità di giocare e quest’anno ho avuto un po’ più di lusso nel poter scegliere. È davvero importante ottenere quel rinfresco mentale”.

LET La debuttante Liautier ha sostenuto il suo primo round di 68 (-4) con altri 68 il secondo giorno, ma questa volta è stato senza spauracchi.

Il golfista francese ha detto: “Sono abbastanza contento del mio gioco durante i primi due turni. Non ho commesso grossi errori, quindi ero abbastanza forte. Sento che il mio gioco è a posto. Oggi non mi sono perso molti dei miei scatti. Per le prime tre buche è stata un po’ dura perché non mi sentivo molto bene ma poi è andato tutto bene.

“Domani voglio solo giocare lo stesso golf che ho fatto oggi e ieri. Non ho pressione, penserò solo ai miei colpi, al mio gioco e al mio golf e a cosa posso fare. L’anno scorso, quando ero qui, ho giocato davvero male e quest’anno penso di conoscere meglio il campo e mi ha aiutato molto”.

I leader notturni dopo il primo giorno, l’austriaco Wolf e lo svedese Grant, hanno entrambi prodotto round di uno under 71 il secondo giorno.

“È stata dura, non l’ho colpita così vicino come ieri, ma ho fatto dei buoni putt con ritardo e ho cercato di rimanere paziente”, ha detto il lupo. “Ho fatto degli uccellini in arrivo e poi ho dovuto aspettare 45 minuti per l’ultimo putt, ma ce l’ho fatta.

“Sento di essere plasi beh perché è un buon mix di una specie di tiro dritto ma puoi anche essere aggressivo, soprattutto da quando negli ultimi due giorni quando i green erano un po’ morbidi puoi semplicemente andare ai birilli. Mi piace farlo”.

Grant ha spiegato: “Non ero proprio lì, ieri ho fatto dei tiri davvero buoni e oggi non ho avuto la stessa partita. La mia mira era un po’ sbagliata e non potevo davvero impegnarmi nei tiri, avevo la mentalità di cui avevo bisogno per mantenere un po’ il mio punteggio invece di inseguirlo.

“Nelle ultime sei settimane in cui ho giocato molto, mi sono preso solo una settimana di riposo e non mi sono davvero allenato, non ho davvero controllato il mio swing. Sento che è quello che devo fare. Ci sono molti uccellini da vedere là fuori, quindi devi colpirti dei buoni colpi di tee e darti delle opportunità.

Tre giocatori sono a quota del sesto posto con il belga Manon De Roey, la francese Anne-Lise Caudal e la tedesca Alexandra Försterling – che ha ancora due buche da completare domani – a sette sotto il par.

Mentre l’indiana Amandeep Drall è nona a pari merito con sei sotto il par insieme alla finlandese Karina Kukkonen, che domani ha tre buche da giocare.

Il secondo round riprenderà alle 7:30 ora locale con il round finale che inizierà intorno alle 9:30 ora locale.

Segui tutta l’azione su @LETGolf su Instagram e Twitter e Ladies European Tour su Facebook e YouTube – #RaiseOurGame #VPBankSwissLadiesOpen.

Leave a Comment