golf

La sorella minore di Heck, Notre Dame, commette Anna, non preoccupata di seguire le orme del fratello

La sorella minore di Heck, Notre Dame, commette Anna, non preoccupata di seguire le orme del fratello


MEMPHIS, Tennessee – Quando Anna Heck ha afferrato la sua sacca da golf ed è uscita dal nono green al Windyke Country Club di Memphis, Tennessee, non sapresti se ha appena finito un round da ricordare o un round da dimenticare.

Il senior della St. Agnes Academy raramente ha mostrato alcuna emozione mentre attraversava nove buche di una partita contro Hutchison, St. Benedict ed ECS come se fosse solo un altro giorno sul campo. Per Anna, è stato solo un altro giorno di corso.

Non diventa mai troppo alta o troppo bassa. Sa che non tutti i round saranno i suoi migliori. Sa anche che il lato mentale del golf è più duro di quello fisico. Quindi, mantiene un atteggiamento equilibrato in ogni momento.

“Anna non è il tipo di persona in cui la sua identità personale e il suo umore dipenderanno dal campo da golf”, ha detto sua sorella maggiore Rachel, una studentessa di Stanford. “Il golf fa parte del suo viaggio e una piccola parte di ciò che è.”

Anna Diamine

Anna Diamine

La golfista della St. Agnes Academy Anna Heck piazza la sua palla martedì 30 agosto 2022 all’Irene Golf & Country Club di Memphis. (Foto: Christine Tannous/The Commercial Appeal)

Anna potrebbe facilmente lasciare che la pressione di seguire le sue sorelle maggiori dettasse il modo in cui gioca. Ma questo toglierebbe il divertimento.

Certo, Abby, la più anziana delle sorelle Heck, ha vinto due campionati statali individuali a St. Agnes. E Rachel, probabilmente la giocatrice di golf più decorata nella storia della contea di Shelby, ha vinto titoli in tutti e quattro gli anni del liceo. Ma il fatto che Anna sia l’unica sorella a non vincere (ancora) un campionato statale individuale non la distrae dal suo amore per il golf.

“Ovviamente ogni anno vado al torneo statale, cercando di ottenere quella vittoria”, ha detto Anna, che si è impegnata a giocare a Notre Dame. “Ma, come ho detto prima, cerca di non lasciare che un round buono o cattivo lo determini.”

Una dolce introduzione al golf

Il golf ha sempre fatto parte della vita delle sorelle Heck. È iniziato quando il loro papà, Robert, ha trovato un modo per legare con le sue figlie.

“Ha tre figlie, ha detto a mia madre, ‘Non so cosa farò davvero con loro'”, ha ricordato Rachel. “’Penso che li porterò a golf.’

“E mia madre ha detto: ‘Non puoi renderli come il golf.’ E lui era tipo, ‘Guardami'”.

È iniziato come un divertimento innocente. Ha inventato diversi giochi per loro da giocare e l’ha resa un’esperienza divertente nel complesso. Non è mai stato concepito per essere preso in modo competitivo. E una ricompensa per una dura giornata di lavoro al campo da golf? Gelato.

Anna Diamine

Anna Diamine

La golfista della St. Agnes Academy Anna Heck gioca martedì 30 agosto 2022 all’Irene Golf & Country Club di Memphis. (Foto: Christine Tannous/The Commercial Appeal)

“Presto l’amore per il gelato si è trasformato in amore per il golf”, ha aggiunto Rachel.

Non c’è stato un momento specifico in cui Rachel, Abby o Anna sono diventate brave. Man mano che continuavano a giocare insieme, diventavano naturalmente competitivi.

“Sento che anche se è serio, ci sarà comunque quella parte innocente e divertente del golf”, ha detto Anna.

Anna ha aggiunto: “È stato divertente, poi è stato, ‘Oh, non siamo troppo male in questo.'”

Abby è a Notre Dame, dove ha terminato la sua carriera con una media di 74,61 colpi, la terza miglior media di colpi nella storia del programma. Lei è adesso si ritirò felicemente dal golf competitivo e si iscrisse alla facoltà di medicina. Lei gioca ancora in modo ricreativo.

Rachel è a Stanford ed è diventata rapidamente una delle migliori giocatrici di golf amatoriali al mondo. Con il successo che ha avuto al liceo, si è imbarcata a Stanford, ottenendo otto vittorie in due stagioni, incluso un campionato NCAA individuale come matricola. Rachel ha intenzione di giocare professionalmente.

Anna Hack

Anna Hack

La golfista della St. Agnes Academy Anna Heck gioca martedì 30 agosto 2022 all’Irene Golf & Country Club di Memphis. (Foto: Christine Tannous/The Commercial Appeal)

Quanto ad Anna, non ha ancora capito i suoi piani. Non sente alcuna pressione per continuare professionalmente. Avrebbe sempre avuto la sua strada. Anche se le piaceva guardare le sue sorelle avere successo sul campo da golf – pur avendo anche il suo stesso successo – non aveva nei suoi piani di continuare con una carriera professionale.

“Voglio assolutamente continuare a giocare a golf per tutta la vita, ma personalmente non credo di voler diventare professionista”, ha detto Anna. “Ovviamente ho 18 anni, tutto può cambiare e non so esattamente cosa voglio fare della mia vita.

“Non potrei essere più entusiasta del golf e vedere dove mi porterà dopo.”

Pavimentando la propria strada

Quando si è presentata l’opportunità per Anna di essere coinvolta in un programma per studenti stranieri, era interessata, ma sapeva che non sarebbe stata in grado di farlo e tenere il passo con il golf. È stata la sua migliore amica a spingerla a iscriversi al programma.

“Non posso enfatizzare eccessivamente quanto sia stato fantastico”, ha detto Anna dell’esperienza.

Questo insieme alla possibilità di andare in Costa Rica per due settimane. Era più tempo lontano dal golf, ma ad Anna era d’accordo.

Anna Diamine

Anna Diamine

La golfista della St. Agnes Academy Anna Heck gioca martedì 30 agosto 2022 all’Irene Golf & Country Club di Memphis. (Foto: Christine Tannous/The Commercial Appeal)

Anna avrebbe sempre fatto le cose a modo suo. Non ha mai lasciato che ciò che le sue sorelle hanno realizzato o quanto velocemente Rachel sia emersa come una delle migliori giocatrici di golf dilettanti del mondo, dettassero il suo percorso. In un certo senso, per quanto il loro successo l’abbia motivata, l’ha anche ispirata a trovare più interessi al di fuori del golf.

“Nel complesso, questo è così importante per il suo benessere e persino per le sue prestazioni nel golf”, ha detto Abby, la sorella maggiore di Heck. “Ho giocato il mio miglior golf una volta che mi sono sentito molto soddisfatto e a tutto tondo nella mia vita.”

A causa di quel programma di cambio, Anna si è interessata alle lingue straniere oltre che alle scienze. Spera di trovare una carriera che le permetta di intrecciare i due. E lo farà pur avendo ancora il suo amore per il golf.

Anna Diamine

Anna Diamine

La golfista della St. Agnes Academy Anna Heck reagisce mentre le manca il suo putt martedì 30 agosto 2022 all’Irene Golf & Country Club di Memphis. (Foto: Christine Tannous/The Commercial Appeal)

“Solo avere queste altre attività”, ha detto Anna, “perseguire altri interessi e trovare altre passioni è davvero importante per la tua salute mentale.

“E il solo essere felice, sapendo che puoi mettere tutto te stesso nel tuo sport, puoi amarlo con tutto il tuo cuore, ma non determina ogni tua emozione”.

Raggiungi Wynston Wilcox all’indirizzo [email protected] e su Twitter @wynstonw__.

La storia è apparsa originariamente su GolfWeek

Leave a Comment