golf

Stacked Stanford cerca di difendere, un All-American torna a Wake Forest e altro ancora

Stacked Stanford cerca di difendere, un All-American torna a Wake Forest e altro ancora


L’unico aspetto positivo delle giornate che si accorciano e dell’estate che svanisce nell’autunno è che significa che un’altra stagione di golf universitario è finalmente alle porte.

Mentre gli studenti-atleti di tutto il paese si preparano a tornare in classe e sul campo da golf dopo un fitto programma estivo amatoriale, non mancano le trame da guardare in questa stagione. Da una squadra di Stanford pronta a difendere il suo campionato nazionale e le possibilità che lo stato di San Jose sia ancora una spina nel fianco a un contendente darkhorse nel Kentucky, ecco cosa teniamo d’occhio in questa stagione di golf del college femminile.

DI PIÙ: Tutti americani, squadre da guardare e altre anteprime di golf del college

Stanford vincerà di nuovo, questa volta con una formazione infusa di Megha?

Stanford ha fatto sembrare tutto facile per la maggior parte della scorsa stagione, e i campioni in carica della nazionale tornano un roster carico che include gli ultimi due campioni nazionali individuali in Rachel Heck e Rose Zhang, così come la matricola in arrivo Megha Ganne, che vanta uno dei carriere di golf junior più decorate nella memoria recente. Il cardinale è in sintonia con le senior Brooke Seay e Angelina Ye, così come la giovane Sadie Englemann e la seconda Caroline Sturdza che hanno tutte esperienza in prima squadra.

Dobbiamo dire di più? Stanford è di gran lunga la favorita di questa stagione. — Woodard

Stanford

Stanford

Rachel Heck (a sinistra) e Rose Zhang (a destra) di Stanford al campionato NCAA 2022. (Foto: Darren Reese/Stanford)

Wake Forest è una contendente al titolo nazionale con il ritorno dell’Emilia Migliaccio?

Emilia Migliaccio è tornata come studentessa laureata con i Demon Deacons dopo un anno di assenza e potrebbe aiutare Wake Forest a fare l’ultima spinta per un titolo nazionale. Migliaccio ha vinto cinque volte durante la sua carriera a Wake Forest da studentessa prima di prendersi una breve pausa dal college golf la scorsa stagione. Il suo ritorno per la stagione 2022-23 rafforza una già impressionante formazione Demon Deacon che comprende gli osservatori degli ANNIKA Award Rachel Kuehn (n. 13 nella classifica mondiale del golf amatoriale) e Carolina Chacarra (n. 21), che hanno vinto due volte l’anno scorso. Con Migliaccio (n. 16) nell’ovile, potrebbero sostenere la loro causa per uno dei trii più forti del golf universitario femminile. Solo il tempo lo dirà. — Giordano

Il Kentucky potrebbe fare una corsa post-stagionale

Una squadra da tenere d’occhio durante questa stagione è il Kentucky. E ti starai chiedendo, i Wildcats? Il Kentucky è arrivato settimo su 12 squadre alla NCAA Stanford Regional e non è riuscito a qualificarsi per il campionato NCAA. Ma, in questa stagione, i Wildcats restituiscono quattro dei cinque titolari della squadra dell’anno scorso e aggiungono un importante trasferimento di diplomati, Ivy Shepherd da Clemson, una selezione All-ACC per due volte della prima squadra che in precedenza ha guidato una serie di 13 vittorie consecutive tra le prime 25 finiture. Il ritorno per il Kentucky è la campionessa amatoriale statunitense 2021 Jensen Castle, Laney Frye, Marissa Wenzler e María Villanueva Aperribay, quattro titolari che hanno giocato ciascuna in almeno 10 tornei l’anno scorso.

Quell’esperienza dovrebbe fare molto per i Wildcats, e se possono arrivare a Grayhawk per il campionato NCAA e avanzare attraverso lo stroke play, non sorprenderti se il Kentucky va in una partita di match play. — Giordano

Il 21 luglio 2022 a Evian-les-Bains, in Francia, il 21 luglio 2022 a Evian-les-Bains, in Francia, il castello di Jensen inizia alla quarta buca il primo giorno del campionato Amundi Evian all’Evian Resort Golf Club. (Foto di Stuart Franklin/Getty Images)

Lo Stato di San Jose può rendere il loro stellare 2021-22 un movimento e non solo un momento?

Gli Spartans sono stati una spina nel fianco di Stanford per tutta la stagione regolare dell’anno scorso e hanno fatto un caso forte e convincente come la migliore squadra del paese dopo aver vinto o finito secondo in nove degli 11 eventi, con i loro peggiori piazzamenti arrivati ​​all’Illini Women’s Invitational (quinto) e NCAA Championship (settimo). Le cinque vittorie sono state in gran parte grazie all’americana della prima squadra Natasha Andrea Oon, che lascia un vuoto impossibile da riempire dopo aver terminato la stagione con vittorie sia al Mountain West Championship che all’NCAA Ann Arbor Regional e un secondo classificato alla NCAA Campionato. La studentessa Antonia Malate e la senior Kajsa Arwefjall sono un buon inizio, e anche Lucia Lopez Ortega del secondo anno dovrà fare un altro grande passo, se lo Stato di San Jose vuole essere qualcosa di più di un semplice fuoco di paglia di un anno. — Woodard

(Foto: Jamie Schwaberow/NCAA)

(Foto: Jamie Schwaberow/NCAA)

Antonia Malate dello Stato di San Jose. (Foto: Jamie Schwaberow/NCAA)

La storia è apparsa originariamente su GolfWeek

Leave a Comment