cycling

Le nuove Trek Domane SL e SLR sono scese in strada… e sui sentieri

Le nuove Trek Domane SL e SLR sono scese in strada... e sui sentieri


Trek lancia oggi tutte le nuove bici Domane SL e SLR che riprendono i punti che hanno decretato il successo della generazione precedente ma la rendono più versatile, leggera, veloce ed efficiente.

I modelli Domane SL e Domane SLR di quarta generazione conservano il comfort iconico di Domane con nuovi dettagli pensati per le corse e per raggiungere il gradino più alto del podio.

Il disco Domane più leggero di sempre con 300 grammi in meno sulla bilancia. Questo nuovissimo modello è disponibile anche con uno speciale kit telaio RSL specifico per la gara, che ha aiutato il team Trek-Segafredo Elisa Longo Borghini a vincere la Parigi-Roubaix Women nel 2022.

Fonte: comunicato stampa

Domane SL e SLR beneficiano della stessa tecnologia e design del telaio, pesando 300 g in meno rispetto alla generazione precedente grazie alla semplificazione del telaio. Le bici complete pesano notevolmente fino a 700 g in meno sulle versioni SLR e 300 g sulle versioni SL.

Le versioni SLR e RSL beneficiano della fibra di carbonio della serie OCLV 800 mentre le versioni SL hanno l’OCLV 500.

Finito l’IsoSpeed ​​anteriore, Trek ha optato per un unico sistema IsoSpeed ​​rivisto al posteriore. Quest’ultimo è più leggero e contribuisce in particolare alla riduzione di 300 grammi del telaio.

Noterete che a differenza del precedente Domane, di cui trovate il test qui, Trek ha tolto anche la possibilità di regolare il livello di filtrazione dell’IsoSpeed. Molti utenti infatti non hanno regolato l’IsoSpeed, non beneficiando quindi dei vari livelli di filtrazione. Trek ha quindi colto l’occasione per semplificare il sistema con questa versione leggerissima.

È a questo IsoSpeed ​​posteriore che puoi stringere il reggisella. Un reggisella KVF con Profilo D per migliorare l’aerodinamica. Questo nuovo reggisella è disponibile in due lunghezze (280 e 320 mm) con due arretramenti per lunghezza (5 e 20 mm).

I tubi sono stati nel complesso rielaborati per offrire un Domane più aerodinamico. Tubi troncati (Kammtail) e un nuovo cockpit che consente di instradare i cavi nello stelo RCS Pro. Domane SL e SLR beneficiano degli stessi miglioramenti, solo la fibra per le modifiche di produzione.

RCS Pro è il nuovissimo attacco integrato compatibile con diversi modelli di bici da strada.

Nasconde i cavi e offre ai motociclisti la possibilità di cambiare le dimensioni dello stelo senza dover rimuovere le linee dei freni o le scatole del cambio. RCS Pro è disponibile con inclinazione di -7 e +7 gradi.

Si noti che questa nuova Domane non è riservata alle trasmissioni elettroniche, è possibile utilizzare una trasmissione meccanica con guaine integrate.

Il telaio non ha un fermo dell’alloggiamento del deragliatore anteriore, il che limita la scelta ai deragliatori anteriori con un fermo integrato, come i deragliatori Shimano a braccio di trazione. Per questo motivo, i deragliatori meccanici di SRAM non sono compatibili.

Lo spazio per pneumatici fino a 38 mm e la geometria di resistenza offrono ai motociclisti la versatilità per guidare ovunque, dalla pavimentazione perfettamente preparata alla ghiaia e persino affrontare i leggendari ciottoli di una delle gare più epiche del mondo: la Parigi-Roubaix.

Se si vogliono aggiungere i parafanghi, il gioco è sufficiente per montare pneumatici fino a 35 mm di sezione.

È incluso anche lo stoccaggio interno nel tubo diagonale. Quest’ultimo era già presente sulla generazione precedente e consente, ad esempio, di archiviare tutte le riparazioni necessarie. Ci sono anche supporti per parafango nascosti e nuovi supporti per borse laterali del tubo superiore che offrono ai motociclisti la flessibilità di guidare un’elegante Domane o di collegare tutti gli accessori per le uscite di un giorno.

Il freno a disco è del tipo Flat-Mount e consente il montaggio di dischi fino a 160 mm. Il movimento centrale è di tipo T47. In termini di dimensioni delle corone, le versioni SLR e SL sono “limitate” a 52/36 in doppia (46/33 mini) e 50 in corona singola.

Se il Checkpoint rimane il vero modello gravel di Trek, non c’è dubbio che questa nuova Domane, sia in versione SL che SLR, interesserà ciclisti che non vogliono davvero scegliere una bici gravel, ma vogliono una bici da strada capace anche di forcella sui sentieri. Con la possibilità di montare pneumatici da 38 mm, il Domane dovrebbe fare di meglio del semplice trail riding. Probabilmente possiamo fargli fare ghiaia “leggera” anche su terreni abbastanza accidentati.

RSL, un kit telaio dedicato ai corrieri

Una versione dedicata principalmente ai ciclisti professionisti viene offerta come kit telaio, con una geometria H1.5 orientata alla gara. Su questo modello, Trek ha eliminato lo spazio di stivaggio nel tubo obliquo per ridurre il peso di 100 g rispetto al telaio SLR standard. Inoltre, poiché le esigenze sono diverse, il gioco dei pneumatici è di 35 mm contro 38 mm.

Su questa versione RSL è possibile montare una corona massima di 54 denti, ad esempio una corona singola da 54, oppure una doppia da 54/40. Questa Domane RSL è la bici vincitrice dell’edizione 2022 della Parigi-Roubaix Donne con Elisa Longo Borghini.

Il telaio Domane RSL costa 4999 €, lo stesso prezzo del telaio Domane SLR.

Le tariffe

Non sorprende che i prezzi di questa nuova Domane siano in aumento rispetto alla generazione precedente. Conta tra 600 e 900 € in più per un modello abbastanza simile in termini di specifiche.

Domane SL 5- € 3499

Shimano 105 R7025 11 velocità, ruote Bontrager Paradigm SL con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura 50/34 e cassetta 11-34.

Domane SL 6 – € 4999

Shimano 105 R7170 Di2 a 12 velocità, ruote Bontrager Paradigm Comp 25 con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura 50/34 e cassetta 11-34.

Domane SL 6 eTap – 5299 €

SRAM Rival eTap AXS 12 velocità, ruote Bontrager Paradigm Comp 25 con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura con misuratore di potenza 46/33 e cassetta 10-36.

Domane SL 7 – € 6999

Shimano Ultegra R8170 Di2 a 12 velocità, ruote Bontrager Aeolus Pro 37 OCLV Carbon, con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura 50/34 e cassetta 11-34.

Domane SL 7 eTap – 7699 €

SRAM Force eTap AXS 12 velocità, ruote Bontrager Aeolus Pro 37 OCLV Carbon con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura con misuratore di potenza 46/33 e cassetta 10-36.

Kit quadro Domane SL Disc – 2999 €

Domane SLR 6 – 7499 €

Shimano 105 R7170 Di2 a 12 velocità, ruote in carbonio Bontrager Aeolus Pro 37 OCLV con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura 50/34 e cassetta 11-34.

Domane SLR 6 eTap – 7999 €

SRAM Rival eTap AXS 12 velocità, ruote Bontrager Aeolus Pro 37 OCLV Carbon con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura con misuratore di potenza 46/33 e cassetta 10-36.

Domane SLR 7 – 9999 €

Shimano Ultegra R8170 Di2 a 12 velocità, ruote Bontrager Aeolus Pro 37 OCLV Carbon, con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura 50/34 e cassetta 11-34.

Domane SLR 7 eTap – 10499 €

SRAM Force eTap AXS 12 velocità, ruote Bontrager Aeolus Pro 37 OCLV Carbon con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura con misuratore di potenza 46/33 e cassetta 10-33.

Domane SLR 9 – 12999 €

Shimano Dura-Ace R9270 Di2 a 12 velocità, ruote Bontrager Aeolus RSL 37 OCLV Carbon, con pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite 700×32. Guarnitura 50/34 e cassetta 11-34.

Domane SLR 9 eTap – 13999 €

SRAM Red eTap AXS 12 velocità, ruote Bontrager Aeolus RSL 37 OCLV Carbon con pneumatici Pirelli P Zero Race 700×30. Guarnitura con misuratore di potenza 46/33 e cassetta 10-33.

Kit quadro Domane SLR Disc – 4 999 €

Leave a Comment