sports

L’accordo completamente garantito di Deshaun Watson sta assolutamente prendendo in considerazione il prossimo contratto di Lamar Jackson

L'accordo completamente garantito di Deshaun Watson sta assolutamente prendendo in considerazione il prossimo contratto di Lamar Jackson


A giugno, quando Lamar Jackson ha finalmente affrontato il mistero che circonda i suoi languidi colloqui di contratto con i Baltimore Ravens, ha suggerito che il patto più sbalorditivo nella storia della NFL – l’estensione tra Deshaun Watson e i Cleveland Browns – non avesse attinenza con la sua situazione.

“Sono un uomo tutto mio”, ha detto Jackson. “Non mi preoccupo di cosa ottengono quei ragazzi.”

Venerdì, Jackson è diventato un uomo Su il suo stesso.

Nessuna proroga del contratto con i Ravens. Nessun denaro garantito oltre il 2022. Nessuna protezione contro lesioni catastrofiche. E forse la cosa più evidente di tutte, nessuna certezza assoluta che questa scommessa alla fine funzionerà favorevolmente per il 25enne ex MVP della lega. Nella storia dei lanci di dadi per un giocatore della NFL, questo è probabilmente il più rischioso mai preso. Ha una vasta gamma di possibili risultati, da Jackson che alla fine ha ottenuto l’estensione più ricca che il football professionistico abbia mai visto, alla possibilità di un grave infortunio o di una stagione che cambi l’intera traiettoria del suo prossimo contratto.

Tutto questo è sul tavolo ora. E l’idea che l’accordo di Watson non avesse nulla a che fare con esso è assurdamente incredibile.

Il quarterback Lamar Jackson dei Baltimore Ravens celebra un touchdown segnato da Le’Veon Bell contro i Los Angeles Chargers all’M&T Bank Stadium il 17 ottobre 2021 a Baltimora. (Foto di Patrick Smith/Getty Images)

Lamar Jackson può seguire un percorso simile di Cousins, Prescott e Rodgers?

In un campionato in cui la leva crea i re, sarebbe sciocco credere che Jackson non stia prendendo in considerazione il contratto da 230 milioni di dollari completamente garantito firmato da Watson o le circostanze che alla fine si sono assicurate una borsa così immensa. La natura stessa di Jackson che “scommette su se stesso” ora gli impone di pensare al contratto di Watson. A che serve scommettere su te stesso se non stai considerando la fortuna raggiunta dai pochi quarterback selezionati che hanno trasformato la loro leva in contratti che cambiano la vita e la lega?

Considerali:

  • Kirk Cousins ​​ha giocato attraverso due tag in franchising a Washington e poi si è costretto a diventare libero arbitrio a 29 anni. Il guadagno è stato un solido quarterback nel bel mezzo del suo apice, creando un percorso finanziario sbalorditivo per il resto della sua carriera. Prima con un accordo triennale da 84 milioni di dollari completamente garantito con i Minnesota Vikings, poi con una serie di estensioni che alla fine porteranno Cousins ​​a ritirarsi un giorno con quasi 250 milioni di dollari di guadagni in carriera.

  • Dak Prescott ha giocato un tag in franchising con i Dallas Cowboys dopo aver rifiutato le estensioni del contratto in offseason consecutive. Con il proprietario del team Jerry Jones che affronta l’abisso di ricominciare da capo nella posizione di quarterback, Prescott ha trasformato la sua leva in un accordo quadriennale da 160 milioni di dollari (con 126 milioni di dollari garantiti) che lo rende idoneo per il libero arbitrio all’età di 31 anni. Se la produttività di Prescott rimane al suo livello attuale e gioca almeno fino alla fine dei suoi 30 anni, è possibile che possa raggiungere $ 500 milioni di guadagni in carriera prima del pensionamento.

  • Aaron Rodgers ha strutturato la sua precedente estensione per mettere i Green Bay Packers a un bivio dopo la stagione 2021. O avrebbero dovuto firmarlo per un nuovo accordo, scambiarlo o far saltare in aria parti della squadra trattenendolo e portando il suo tetto salariale di $ 46,7 milioni nel 2022. Il risultato: Rodgers ha firmato un contratto triennale per quasi $ 151 milioni, con oltre $ 101 milioni garantiti. Se giocherà le prossime tre stagioni, atterrerà vicino a $ 350 milioni di guadagni in carriera. Ci sono anche altri $ 112 milioni infilati in un paio di anni di opzione nel 2025 e nel 2026, se è incline a giocare fino all’età di 43 anni. Sembra improbabile, ma se dovesse accadere, i guadagni in carriera di Rodgers supererebbero i $ 450 milioni.

Per quanto impressionante sia quel trio nel pantheon delle trattative contrattuali, è stato Watson a diventare il martello in questa bassa stagione. Non solo ha generato una quantità scioccante di leva semplicemente saltando fuori la stagione 2021 e premendo la sua clausola “no trade”, ha giocato perfettamente la sua disponibilità commerciale – “eliminando” i Browns abbastanza presto nel processo per dare alla franchigia il tempo di incontrarsi le sue esigenze astronomiche.

Nonostante l’enorme importanza di contenziosi fuori campo, aggressioni sessuali e accuse di cattiva condotta che gli erano state attribuite, la strana serie di circostanze di Watson – combinate con la disperazione dei Browns – lo hanno aiutato a generare probabilmente più leva contrattuale di qualsiasi giocatore prima di lui. E il risultato finale è stato un accordo destinato a creare problemi in una trattativa di quarterback, anche se giocatori come Kyler Murray degli Arizona Cardinals e Russell Wilson dei Denver Broncos non erano disposti a utilizzare l’accordo di Watson come modello per le proprie estensioni .

Cosa ha rifiutato Jackson?

In realtà, sarà sempre nelle mani dei quarterback d’élite e dei loro agenti quando si tratta di seguire le orme dell’affare Watson. Sebbene Murray e Wilson siano stati in grado di alzare la posta in termini di denaro garantito, nessuno dei due si è preso il rischio maggiore di concludere i propri affari per ottenere la massima leva finanziaria. Jackson sta facendo il passo che Murray e Wilson non hanno fatto. Se l’obiettivo finale di quella mossa non è garantire denaro garantito simile a Watson, allora perché correre il rischio aggiuntivo?

La risposta sensata è no.

L’accordo che era sul tavolo quando i colloqui si sono interrotti venerdì era un’estensione che, secondo una fonte della lega, avrebbe reso Jackson il secondo giocatore più pagato della NFL, con soldi garantiti superati solo da Watson. Per Jackson rifiutare quel tipo di accordo è un’affermazione forte, che dice che sta cercando di scavalcare tutti quando tutto sarà finito, non solo tutti tranne Watson. Se questo è l’obiettivo, allora l’impossibilità di raggiungere un’estensione venerdì ha un senso.

Considera che la mancanza di un agente da parte di Jackson snellisce il suo processo decisionale in un modo drasticamente diverso dagli altri quarterback d’élite che hanno firmato accordi. Se Jackson è disposto a giocare con rischi significativi, non c’è la voce di un agente nel suo orecchio che gli ricordi cosa perderà nei prossimi sei mesi. Quindi considera che Jackson è ora a una stagione dal raggiungimento del primo evento importante che ha cambiato radicalmente il panorama per Cousins ​​e Prescott: costringere la sua squadra a utilizzare un tag di franchising nel 2023. E nemmeno un tag qualsiasi. Con ogni probabilità, i Ravens utilizzeranno un tag esclusivo, impedendo a Jackson di parlare con altre squadre e piazzando il suo pagamento nel 2023 sulla media dei primi cinque stipendi dei quarterback della lega (un range che attualmente è compreso tra $ 45 milioni e $ 50 milioni) .

Quello rappresenterebbe il più grande successo in una singola stagione ottenuto da una squadra con l’etichetta di franchising. E quando aggiungi l’aumento di stipendio del 20 percento per un secondo tag nel 2024, equivale a una leva gigantesca, il tipo che alla fine ottiene un giocatore qualunque sia l’accordo che sta cercando.

Questa è la traccia che Jackson sta facendo con i Ravens. Nello specchietto retrovisore di alcuni altri affari di quarterback d’élite raggiunti attraverso la leva, dovrebbe sembrare familiare. Tutto quello che Jackson deve fare ora è rimanere in salute e giocare fino al suo soffitto. Se lo fa, sarà sicuramente un uomo a parte.

Con una busta paga che è anche lontana.

Leave a Comment