sports

Graeme McDowell vuole che il voto dei giocatori decida il futuro dei golfisti LIV, ma Rory McIlroy non è d’accordo

Graeme McDowell vuole che il voto dei giocatori decida il futuro dei golfisti LIV, ma Rory McIlroy non è d'accordo


Graeme McDowell vuole che il voto dei giocatori decida il futuro dei golfisti LIV, ma Rory McIlroy non è d’accordo – Reuters

Graeme McDowell ritiene che non dovrebbe essere un giudice a decidere se i ribelli LIV sono banditi dal DP World Tour, ma un voto dei giocatori del circuito.

Tuttavia, il suggerimento del nordirlandese non ha ottenuto l’approvazione di Rory McIlroy, suo connazionale ed ex stretto confidente.

McDowell intende parlare con Keith Pelley – l’amministratore delegato di quello che fino all’inizio di quest’anno era noto come European Tour – riguardo a un’idea che secondo lui potrebbe evitare l’udienza legale che dovrebbe essere ascoltata a febbraio.

“Non mi interessa nulla di ciò che suggerisce un’aula di tribunale, questo per me riguarda i membri del DP World Tour e se pensano che me e gli altri grandi nomi che stanno giocando a LIV Golf possano apportare valore a questo Tour andando avanti”, ha detto McDowell .

“Se pensano che sia qualcosa che non vogliono, fantastico; prendiamo quella decisione e andiamo avanti perché la mancanza di chiarezza non fa bene a nessuno.

“Vorrei aver fatto la domanda alla riunione dei giocatori l’altra sera. Qual è il processo? C’è un modo per accelerarlo? Deve accadere in un tribunale? Mandiamo e-mail al Tour’s 326 membri e forse due video; uno dei giocatori del LIV che dice che ci piacerebbe supportare questo tour otto, 10, 12 volte l’anno e poi l’altro lato sarebbe la dichiarazione di Keith Pelley questa settimana”.

In quell’incontro nella clubhouse di Wentworth, Pelley era feroce per la serie finanziata dall’Arabia Saudita, accusando la serie LIV di gestire una “macchina di propaganda” contro i tradizionali Tour. Le parole del canadese hanno ricevuto ampi elogi negli spogliatoi

McIlroy è solo uno dei grandi nomi che è rimasto fedele al quartier generale di Wentworth e al PGA Tour rifiutando centinaia di milioni di persone per unirsi a LIV e mercoledì ha annunciato “non dovrebbero essere qui”, riferendosi ai 15 giocatori con contratto LIV che sono apparendo nel campionato BMW PGA di questa settimana.

Rory McIlroy dell'Irlanda del Nord fa un gesto sul 4° tee durante il suo round di apertura il giorno 1 del campionato BMW PGA - AFP

Rory McIlroy dell’Irlanda del Nord fa un gesto sul 4° tee durante il suo round di apertura il giorno 1 del campionato BMW PGA – AFP

Il numero 3 del mondo non è impressionato dal piano di McDowell e i suoi commenti forniscono un’ulteriore prova della divisione all’interno del gioco. Le prime sei partite di McIlroy nella Ryder Cup sono state al fianco di McDowell, che una volta ha chiamato “il mio fratello maggiore nel golf”.

“Non sapevo che avesse stabilito le regole”, ha detto McIlroy quando gli è stato chiesto delle proposte di McDowell. “A questo punto con le cose legali e tutto il resto, devi solo seguire le regole.

“Se stai rispettando le regole e i regolamenti dei tour, allora puoi giocare con tutti i mezzi, ma se hai infranto regole e regolamenti, le azioni hanno conseguenze e loro stanno vivendo con le conseguenze; ​​beh, non sono a al minuto, ma a febbraio potrebbero.

“È sbalorditivo che si sia arrivati ​​a questo punto, che il futuro delle loro carriere nel golf dipende da una sola persona [a judge]. È pazzesco. Ma si sono messi in quella posizione”.

McDowell ha accolto la richiesta di Pelley di non indossare alcun logo LIV il primo giorno qui, ma Ian Poulter e Lee Westwood avevano l’emblema dei “Majesticks” – la squadra in cui giocano entrambi in LIV – blasonato sulle loro magliette.

Dopo essere stato accolto con alcuni fischi al primo tee, Poulter ha tirato un tre under 69, cinque fuori dal vantaggio condiviso da Tommy Fleetwood, Viktor Hovland e Andy Sullivan, mentre McIlroy ha sparato un 68.

Westwood è in due-under con due da giocare, essendo uno dei 30 su 144 in campo che devono ancora finire i loro round. Il gioco è stato immediatamente sospeso quando alle 18:30 è arrivata la notizia della morte della regina.

Per rispetto, venerdì non ci sarà gioco, con il Tour che deciderà se il gioco riprenderà.

Leave a Comment