Questo errore fatale sta causando la tua fetta, secondo la tecnologia


Le immagini 3D possono insegnarti molto su come oscillare e su come non oscillare.

Sportsbox AI

Benvenuto in Play Smart, una rubrica sul miglioramento del gioco e un podcast dell’editore Luke Kerr-Dineen per aiutarti a giocare a golf in modo più intelligente e migliore.

Non c’è momento migliore per essere un nerd del golf di adesso, in questo momento attuale.

Nonostante tutto il fascino delle epoche precedenti, i golfisti di oggi possono utilizzare la tecnologia in modi che prima non avremmo mai pensato possibile. Gli allenatori possono studiare le oscillazioni dei loro studenti più a fondo che mai ed emergere sapendo più che mai.

Una delle aziende in prima linea in questo movimento è Sportsbox AI, un’app che utilizza la fotocamera del tuo iPhone per generare un modello 3D del tuo swing fornendo allo stesso tempo metriche avanzate. In un recente webinar di Sportsbox con I 100 migliori insegnanti di GOLF Jeff Smithche insegna a Davis Riley, Viktor Hovland e Patrick Rodgers, tra gli altri, Smith ha mostrato la tecnologia e, lungo la strada, ha rivelato un’interessante pepita su ciò che potenzialmente sta causando la tua fetta.

Puoi iscriverti al podcast Play Smart su Apple qui o su Spotify qui.

La causa della tua fetta

Di seguito troverai le immagini 3D di due diversi golfisti. Il miglior giocatore di golf lotta con una fetta. L’ultimo giocatore è nel PGA Tour. Per entrambi, Smith evidenzia due parametri chiave: il torace e il bacino oscillano a metà dell’oscillazione e all’impatto. Cerca te stesso sotto e noterai che il torace dell’affettatrice è leggermente più avanti della parte inferiore del suo corpo.

“Il suo petto oscilla verso il bersaglio a una velocità molto più alta del bacino”, dice Smith dell’affettatrice (il miglior giocatore di golf, sotto). “Questo è l’esatto opposto di come lo vedi fare i golfisti di alto livello”.

Questo, spiega Smith, impedisce al giocatore di inclinarsi lontano dal bersaglio durante il downswing, il che fa sì che mandi il bastone sopra le righe e porta a uno slice.

Le metriche cerchiate sopra tracciano il numero di pollici che il torace e il bacino si sono spostati verso il bersaglio.

Box sportivo

Quando Smith tira su il golfista del Tour, puoi individuare rapidamente la differenza. Mentre l’affettatrice aveva il bacino di tre pollici verso il bersaglio e il torace di quasi sei pollici verso il bersaglio nel primo fotogramma, il giocatore del Tour ha quei rulli invertiti. Il suo petto è a soli tre pollici verso il bersaglio e il suo bacino è a cinque pollici verso il bersaglio.

“Noterai che il bacino supera quello che sta facendo il torace”, dice Smith. “Si ottiene un differenziale abbastanza grande tra il bacino e il torace … il bacino si sposta in avanti, ma il torace è un po’ arretrato.”

In parole povere, la parte inferiore del corpo del giocatore del Tour è davanti alla parte superiore del suo corpo durante il downswing (il risultato di un buon “sequencing”), il che aiuta la mazza a cadere nella fessura del downswing ed evitare uno slice. È un buon pensiero per il resto di noi, presentato in un modo che raramente abbiamo visto prima.

Puoi guardare il video completo proprio qui:

Luke Kerr-Dineen

Collaboratore di Golf.com

Luke Kerr-Dineen è il Game Improvement Editor di GOLF Magazine e GOLF.com. Nel suo ruolo supervisiona i contenuti di miglioramento del gioco del marchio che comprendono istruzioni, attrezzature, salute e fitness, su tutte le piattaforme multimediali di GOLF.

Alumni dell’International Junior Golf Academy e della squadra di golf dell’Università della Carolina del Sud-Beaufort, dove li ha aiutati a raggiungere il numero 1 nella classifica nazionale NAIA, Luke si è trasferito a New York nel 2012 per conseguire il Master in Giornalismo presso la Columbia University . Il suo lavoro è apparso anche in USA Today, Golf Digest, Newsweek e The Daily Beast.

Leave a Comment