golf

Jackson Byrd sogna di seguire le orme del PGA Tour di suo padre

Jackson Byrd sogna di seguire le orme del PGA Tour di suo padre


PONTE VEDRA BEACH, Florida – Davis Love III si stava esercitando prima dell’RSM Classic 2021 al Seaside Course al Sea Island Resort di St. Simons Island, in Georgia, quando il suo telefono squillò con un messaggio del collega professionista del PGA Tour Jonathan Byrd a venire unisciti a lui al settimo tee.

Byrd, cinque volte vincitore del Tour e Rookie of the Year 2002, stava giocando con suo figlio, Jackson, che ha recentemente compiuto 16 anni e si è fatto avanti e ha fumato un drive 50 yard dopo Love al par 5.

“Stavamo aspettando che il gruppo liberasse il green, quindi l’ho sparato e gli erano rimaste 214 yard”, ha detto Love, che era stranamente lungo ai suoi tempi e può ancora mandarlo. “Ho tirato fuori un ferro 4 per colpirne uno da lì. Ha sollevato questo ferro ad arco alto sul green e gli ho chiesto: ‘Che mazza hai colpito?’ Ha detto: “7-ferro, ma è sottovento”. Ero tipo, ‘Sì, è sottovento anche per me.’ “

L’amore rise. “Siamo ubriachi di lui”, ha detto. “Jackson è il vero affare.”

Spostati su Bill Haas e rallenta Charlie Woods, che ha 13 anni. Il prossimo figlio di un vincitore del PGA Tour a fare il grande tempo potrebbe essere Jackson Byrd, che ha vinto il Matthew NeSmith Junior Championship dell’AJGA ad agosto al suo primo inizio AJGA.

“Non sapevo cosa aspettarmi”, ha detto Jackson, che ha girato tre round consecutivi di 1-under 70 in rotta verso la vittoria e si è guadagnato un posto nel Junior Players Championship la scorsa settimana, dove ha terminato T-55.

Jackson Byrd, 16 anni, riceve il trofeo del vincitore dal pro del PGA Tour Matthew NeSmith del Matthew NeSmith Junior Championship dell’AJGA.

Figlio di un professionista del Tour e cresciuto intorno al gioco, Jackson ha avuto le mazze sin dalla tenera età, ma ha iniziato a prendere sul serio il golf e a giocare ai tornei all’età di 8 anni. Circa tre anni fa, ha finalmente battuto suo padre, che batte regolarmente , presso il Frederica Golf Club.

“Sapevo che quel giorno sarebbe arrivato, ma è arrivato molto più velocemente di quanto sperassi”, ha detto l’anziano Byrd. “È un pilota migliore di me con la pallina da golf, la colpisce più lontano ea volte un giocatore di ferro migliore. Ha tutti gli strumenti. Ma ci sono molti giocatori di talento là fuori ed è difficile farcela. Mi ha osservato e ha visto il buono, il brutto e il brutto del golf professionistico. Quell’esperienza di crescere con i professionisti del Tour (come Zach Johnson e Keith Mitchell) deve contare qualcosa”.

I tandem padre-figlio nel golf risalgono al vecchio e al giovane Tom Morris. Di annata più recente, Bill Haas, figlio di Jay, ha conquistato sei titoli Tour, inclusa la FedEx Cup; Kevin Stadler, figlio del vincitore del Master Craig, ha vinto il WM Phoenix Open 2014; e Kevin Tway, figlio del vincitore del campionato PGA Bob, ha issato il trofeo Safeway Open nel 2018. Ma i buoni geni non hanno mai aiutato Gary Nicklaus, figlio del 18 volte vincitore del campionato Jack, nella cerchia dei vincitori.

Jackson ha gareggiato quest’estate nel Western Junior Championship e aveva il suo caro vecchio papà sulla borsa. Com’è andata?

“È stato stressante”, ha detto Jonathan. “Probabilmente è stato anche il momento clou della mia estate. Eravamo 7 sotto con due buche da giocare al primo round finché non ho commesso un errore nel caddy e lui è entrato in un bunker da fairway e ha fatto il doppio (bogey). Era in vantaggio dopo due round (67-70) e ha giocato nell’ultimo gruppo (prima di finire T-16)… È difficile essere un papà di golf junior, è difficile guardare dal sentiero del carrello e vivere e morire ad ogni colpo . Ma è anche la gioia più grande della mia vita guardare i miei figli fare qualcosa di buono. Adoro vederli avere una passione e andare là fuori e perseguire un obiettivo degno.

Jonathan, 44 anni, è stato tre volte All-American a Clemson, dove suo fratello, Jordan, (zio di Jackson) è diventato il capo allenatore di golf maschile nel luglio 2021. È presto, ma Jackson potrebbe ben figurare come una delle reclute più ambite nella Classe del 2025 e ha già un sacco di allenatori che tengono d’occhio il prossimo “J Byrd”.

Jackson aspira a seguire le orme di suo padre e giocare in Tour e vincere. “Speriamo tanto se non di più di quello che ha fatto”, ha detto Jackson. “So molto sull’essere in Tour e su cosa serve per arrivarci.”

Leave a Comment