sports

I Rams dovrebbero essere preoccupati per il gomito di Matthew Stafford? I Bills stanno per dircelo

I Rams dovrebbero essere preoccupati per il gomito di Matthew Stafford?  I Bills stanno per dircelo


Sean McVay dice che non ci sono limitazioni. Matthew Stafford dice che non c’è alcuna esitazione.

Queste sono le battute di festa per i Los Angeles Rams quando si tratta del lancio di gomito del loro quarterback in franchising che entra nell’apertura della stagione di giovedì contro i Buffalo Bills. Il messaggio? Se Stafford ha bisogno di eseguire altri 741 tentativi di passaggio come ha fatto la scorsa stagione per replicare la campagna vincitrice del Super Bowl dei Rams, il suo gomito e la lettura della tendinite al suo interno sono pronti a rotolare.

Presumibilmente.

All’inizio della stagione 2022, il gomito lanciatore di Stafford rimane una delle domande più grandi (e in qualche modo più silenziose) in sospeso sul campionato. Non solo perché è il fulcro del campione in carica, ma anche perché i Rams hanno una legittima possibilità di essere una squadra migliore in questa stagione. Perché ciò avvenga, sarebbe necessario che Stafford facesse un passo avanti rispetto alla scorsa stagione, quando ha giocato l’ultima parte del programma con abbastanza dolore al gomito da richiedere un’iniezione durante la stagione, quindi un arresto totale fino al ritiro, quindi un regime di lancio limitato fino alla scorsa settimana.

Dopo tutta quella manutenzione, ora possiamo vedere se Stafford è abbastanza in salute da gestire un altro slog verso 700 tentativi di passaggio. E non avresti potuto scegliere un inizio più eloquente dell’affrontare un’offesa di Bills che dovrebbe rendere la partita una gara in barca, il tipo di affare da record che dovrebbe riportare il braccio di Stafford sulla sua pista dei playoff, quando ha segnato una media di 41 passaggi in le sue ultime tre vittorie post-stagionali. E per non dimenticare, contro una difesa che ha ingaggiato il rusher di bordo Von Miller in bassa stagione e quasi sicuramente atterrerà alcune leccate sul braccio di Stafford.

Se c’è un problema in un gioco come questo, prima o poi diventerà evidente. E se non ci sono problemi, giovedì sera dovrebbe essere il tipo di test che mette a tacere alcune delle domande. Ma fino a quando uno dei due non accade contro i Bills, la semplice verità è che nessuno sa quanto Stafford sia vicino al 100 percento.

Ciò è in gran parte dovuto al fatto che Stafford non ha avuto una tipica bassa stagione. È stato tenuto fuori dagli allenamenti di passaggio della squadra, messo in campo in allenamento e non è mai sceso in campo in una partita di preseason. Tutto ciò ha sollevato la questione se il dolore al gomito fosse stato completamente risolto o meno. A partire da questa settimana, suona più come un “forse” ambiguo che come un “sì” definitivo.

Quanto è sano il gomito di Matthew Stafford? I Buffalo Bills stanno per dircelo. (Foto di Justin Casterline/Getty Images)

“Mi sento bene”, ha detto Stafford ai giornalisti la scorsa settimana. “Sono pronto per andare. Nessuna limitazione. … Mi sento benissimo. Sono pronto per andare a giocare. Può sempre essere migliore. Posso sempre provare a sentirmi come se avessi di nuovo 21 anni. Continuerò a provare. Ma no, mi sento davvero bene. Sento di poter fare ogni tiro”.

Se la tua squadra fa molto affidamento su un quarterback centrale di 34 anni, non è una proclamazione che vuoi fare a settembre. Soprattutto quando ogni braccio dovrebbe sentirsi abbastanza bene da non essere un argomento di conversazione. Sfortunatamente, i Rams non hanno quel lusso.

Quello che hanno è un eccesso di curiosità, tanto che un dirigente della NFC avversario ha avuto due domande durante il training camp quando un visitatore ha detto di aver visto di recente un allenamento di Rams. Primo, Matthew Stafford stava lanciando un pallone quel giorno? E secondo, che aspetto aveva?

Questo è il tipo di cose che le squadre vogliono sapere quando sentono che un quarterback ha interrotto la sua offseason e poi è entrato in campo con il conteggio del campo. Perché non è certamente una buona cosa per nessuna squadra, per non parlare di un campione in carica del Super Bowl che ha appena firmato quel quarterback e la sua tendinite al gomito per una massiccia estensione del contratto.

[It’s fantasy football season: Create or join a league now!]

Non commettere errori, lo stato del gomito di Stafford avrà un impatto sull’intero panorama NFC. Se è sano o se la squadra riesce a gestire il dolore come nel 2021, i Rams iniziano la stagione come la migliore squadra della conference. Ma se c’è una sorta di problema duraturo che richiede più della semplice manutenzione dei veterani – o peggio ancora, chiude Stafford per un periodo di tempo prolungato – potrebbe rimodellare sia l’NFC West che l’immagine del Super Bowl della conferenza.

Non che i Ram sembrino particolarmente preoccupati per questo. A luglio, McVay ha spazzato via ogni preoccupazione poiché il franchise ha sbagliato sul lato della cautela. Ha anche insistito sul fatto che Stafford non giocare nella preseason fosse una questione della sua ideologia e non di preoccupazioni per il gomito. Come ha detto McVay, Stafford non giocherà mai più in una partita di preseason, solo per design e intelligenza. Ha spiegato quell’approccio come qualcosa legato all’allungamento dei prossimi anni di Stafford per mitigazione del rischio piuttosto che semplicemente per reagire a un problema di tendinite che è peggiorato con il passare del 2021.

“Si tratta solo di essere intelligenti con la gestione”, ha detto McVay a luglio. “Starà bene quando inizierà la stagione”.

Bene, quel momento è arrivato e la gestione sanitaria volge al termine. O almeno, la parte più controllabile di esso. Una volta che Stafford scende in campo contro il Buffalo, l’unica certezza è che la sua stagione si piega al suo gomito da lancio, proprio insieme alla vetta della NFC.

Leave a Comment