golf

Vuoi aggiungere più distanza alle tue unità? Questi sono i 5 passaggi

Vuoi aggiungere più distanza alle tue unità?  Questi sono i 5 passaggi


Devi solo seguire alcune chiavi fondamentali per guadagnare yard dal tee.

Getty Images

Benvenuto in Play Smart, una rubrica sul miglioramento del gioco e un podcast dell’editore Luke Kerr-Dineen per aiutarti a giocare a golf in modo più intelligente e migliore.

Velocità della testa del bastone. È qualcosa di cui parliamo molto. Un po’ troppo, forse. Ma chi può biasimarci? È forse l’elemento più importante del golf nell’era moderna, indipendentemente dal tuo livello di abilità. Ed è per questo che nel podcast Play Smart, io e il mio co-conduttore Reed Howard abbiamo appena terminato una miniserie di cinque episodi in cui abbiamo concentrato ogni episodio di 11 minuti su un diverso elemento della velocità di oscillazione. Lavorali tutti insieme e diventerai un giocatore di golf più intelligente, migliore e più veloce.

Analizziamoli tutti.

Puoi iscriverti al podcast Play Smart su Apple qui o su Spotify proprio qui.

1. Stabilisci un obiettivo

Prima di iniziare a sollevare pesi, allenamento di velocità e qualsiasi altra cosa hai pianificato di aggiungere qualche metro in più, fai un passo indietro e fatti una semplice domanda: perché vuoi più velocità del bastone? Definire l’obiettivo del quadro generale è una parte sottovalutata, ma importante, del tuo viaggio, perché ti terrà concentrato sul premio. È ciò che ti farà superare i giorni in cui ti senti pigro e ti aiuterà a superare i giorni in cui non vedi alcun progresso.

Uno dei motivi, di cui discutiamo nel podcast qui sotto, è che colpire ulteriormente la pallina, molto semplicemente, rende il golf più facile! Finché tieni la palla in gioco, guadagnare 10 yard in più abbasserà la tua media di punteggio di un tiro, senza dover cambiare nient’altro.

2. Trova uno strumento che possa aiutarti

Una volta definito il tuo obiettivo generale, è spesso utile trovare un aiuto per la formazione, o uno strumento, che possa aiutarti a raggiungerlo, e non mancano sul mercato.

Lo Stack è un ausilio alla formazione di cui scriviamo spesso. È più costoso, ma viene fornito con alcuni alti plausi. Il sistema di SuperSpeed ​​è un’opzione a bassa tecnologia più conveniente, mentre di seguito discuto il mio (di successo!) esperimento di metà stagione con la ventola swing. Scegli quello che meglio si adatta al tuo obiettivo e impegnati.

3. Affina la tua tecnica

La cosa migliore che puoi fare per il tuo gioco, quando si tratta di distanza, è impegnarti in un lavoro tecnico con il tuo allenatore. Spiega il tuo obiettivo – che vuoi colpire la palla più a lungo – e perché. Qualsiasi buon allenatore non impiegherà molto tempo ad aiutarti a tappare le perdite di potenza nel tuo swing con un pensiero swing che può aiutarti.

L’insegnante dei migliori 100 GOLF Chris Como e il suo studente Bryson DeChambeau ne hanno uno che ha funzionato per loro: sentirsi larghi sul backswing e poi stretti sul downswing.

Puoi ascoltare di seguito per la spiegazione completa:

4. Metti in sequenza i tuoi muscoli chiave

Qualsiasi cosa tu faccia, come discutiamo nel podcast di seguito, comporterà l’allenamento dei tuoi muscoli chiave del golf. Rafforzare, allungare e imparare a licenziarli con potenza. La sequenza del tuo swing da golf, che è l’ordine in cui oscilli. Inizia spostando il peso, quindi ruotando il corpo e le braccia, prima di rilasciare infine i bastoni con i polsi.

5. Allenamento di velocità intelligente e sicuro

Se sei seriamente intenzionato ad aumentare la velocità della testa del bastone, dovrai fare un allenamento di velocità. Ciò significa dedicare una parte del tempo al range in cui ti eserciti solo a oscillare il più forte possibile.

Mentre scomponiamo, è un modo utile di esercitarsi, ma solo se eseguito correttamente. Inizia con alcuni swing, anche se sono solo cinque swing più forti che puoi, e lentamente costruisci la tua strada. Fissati un obiettivo e continua a spingere. Con un piccolo sforzo, rimarrai stupito da ciò che puoi ottenere.

Luke Kerr-Dineen

Collaboratore di Golf.com

Luke Kerr-Dineen è il Game Improvement Editor di GOLF Magazine e GOLF.com. Nel suo ruolo supervisiona i contenuti di miglioramento del gioco del marchio che comprendono istruzioni, attrezzature, salute e fitness, su tutte le piattaforme multimediali di GOLF.

Alumni dell’International Junior Golf Academy e della squadra di golf dell’Università della Carolina del Sud-Beaufort, dove li ha aiutati a raggiungere il numero 1 nella classifica nazionale NAIA, Luke si è trasferito a New York nel 2012 per conseguire il Master in Giornalismo presso la Columbia University . Il suo lavoro è apparso anche in USA Today, Golf Digest, Newsweek e The Daily Beast.

Leave a Comment