Questa sindrome provoca il peggior dolore del mondo


La McGill University (Canada) ha sviluppato il McGill Pain Index, che permette di classificare il peggior dolore al mondo grazie a un lungo questionario destinato ai pazienti sofferenti.

Il grado di dolore è sempre difficile da valutare, ogni persona lo sente in modo diverso. L’Università canadese della McGill è comunque riuscita a stabilire una scala del dolore ea definire il dolore più difficile da sopportare.

Probabilmente ti è già stato chiesto di valutare il tuo dolore su una scala da 1 a 10. Questa è chiamata scala analogica visiva (VAS). Poiché il dolore è unico per tutti, un 8 su 10 per due persone non avrà necessariamente lo stesso grado di dolore. È per questo motivo che è difficile sapere quale sia la patologia più dolorosa. Questo è il motivo per cui la McGill University di Montreal ha sviluppato un questionario affinché i pazienti possano stabilire una classifica del peggior dolore. Ecco i 10 dolori più intensi elencati dagli esperti.

10. Nevralgia del trigemino

Questa malattia, anche “tic doloroso”, si manifesta con crisi improvvise e inaspettate di intenso dolore localizzato su una parte del viso, tra le palpebre e il labbro superiore, che provocano contrazioni involontarie provocando sensazioni di brevi e intense scosse elettriche che possono essere ripetere a raffica. Questa malattia colpisce circa una persona su 5000 ed è più comune nelle donne dopo i 50 anni.

9. Emicrania

Conosciamo tutti quell’orribile dolore causato da un’emicrania. Se l’intensità di un’emicrania non è sempre la stessa, provoca un dolore intenso a metà cranio e molto spesso un’intolleranza ai rumori o alla luce, e non c’è molto da fare per aspettare che il dolore passi. Inoltre, l’emicrania ha un forte impatto sulla qualità della vita.

8. Coliche renali

La colica renale provoca un forte dolore nella regione lombare e addominale, che si verifica solo su un lato. Questo dolore è dovuto all’aumento della pressione nel tratto urinario e nel rene. A causa della presenza di un ostacolo nel tratto urinario, e nessuna posizione permette di alleviare il dolore.

7. Fibromialgia

Le cause di questa malattia sono ancora poco conosciute, ma è noto che provoca dolore diffuso e persistente sia alle articolazioni che ai muscoli, sebbene non siano rilevabili lesioni o infiammazioni. Oltre alla sensibilità alla pressione, questi dolori sono associati ad altri sintomi come affaticamento intenso o disturbi del sonno.

6. Artrite reumatoide

L’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria autoimmune cronica, in cui il sistema immunitario attacca la membrana delle articolazioni che si gonfia e produce enzimi infiammatori. Spesso confusa con l’artrosi, questa malattia danneggia i tendini, la cartilagine e le ossa in particolare e i sintomi sono più frequenti a fine notte e al mattino.

5. Morbo di Crohn

Il morbo di Crohn è un’infiammazione cronica che può interessare le pareti dell’intero tubo digerente, dalla bocca all’ano. Questa malattia porterebbe ad attacchi di dolore simili a un attacco di appendicite e le cause possono essere genetiche o ambientali.

4. Amputazione delle dita

Essendo il dito la parte del corpo dove abbiamo più nervi, la sua amputazione senza anestesia provoca un dolore molto intenso. Un dito reimpiantato avrà sistematicamente sequele come rigidità, dolore freddo o un cambiamento nella sensibilità.

3. Parto

Mettere al mondo un bambino è tutt’altro che un gioco da ragazzi. Oltre ad essere lunghi, le consegne sono spesso molto dolorose. Sono considerati uno dei peggiori dolori che esistano, a causa delle intense contrazioni che il corpo può subire per diversi giorni. Le contrazioni possono irradiarsi in tutto lo stomaco, i reni, il bacino e talvolta anche le gambe. Sembrerebbe che un uomo non possa immaginare quale sia il dolore, anche se molte donne ritengono che il dolore sia simile a quello di una forma acuta di calcolosi renale.

2. Morso di formica

Per quanto sorprendente possa sembrare, un morso di formica arriva al secondo posto in questa classifica. Ovviamente non è una formica come possiamo incontrare ovunque vicino a noi, ma una formica Paraponera Clavata, che vive nelle foreste tropicali dell’America centrale e meridionale. Il suo veleno rilascia un veleno neurotossico molto doloroso che provoca intense sensazioni di bruciore che si diffondono in tutto l’arto colpito e causano contrazioni muscolari incontrollate per diverse ore.

1. Sindrome dolorosa regionale complessa (CRPS)

La CRPS è una malattia rara e poco conosciuta considerata il peggior dolore al mondo. Questa sindrome si verifica più spesso dopo un trauma fisico come una frattura o anche una distorsione, che porta alla disfunzione di un nervo. Il paziente avverte quindi dolore pungente con ipersensibilità, edema, limiti di ampiezza del movimento o addirittura tremori. Una crisi può durare diversi mesi e non esiste ancora un trattamento per questa sindrome.

Leave a Comment