football

le ragioni di un inizio di stagione molto complicato

le ragioni di un inizio di stagione molto complicato


Cosa c’è dopo questo annuncio

Di fronte a Fulham (2-2), Crystal Palace (1-1), Manchester United (1-2), Bournemouth (9-0), Newcastle (2-1) ed Everton (0-0), il Liverpool non ha pensa di farla franca con soli 9 punti nelle prime 6 partite di Premier League. Solo settimi e in difficoltà in tutte le partite tranne quella contro i Cherry, i Reds mostrano un volto piuttosto sorprendente e inquietante rispetto ai loro standard molto elevati. Se ancora non c’è pericolo in casa e il leader dell’Arsenal è a soli sei punti di distanza mentre il rivale Manchester City ha un vantaggio di 5 punti, dovremo reagire in campionato. Anche Jürgen Klopp è rimasto deluso dal primo bilancio di questa stagione: “Non è proprio una situazione da sogno al momento, ha ammesso Klopp. Questo non è l’inizio che volevamo. Sei partite e nove punti, non è proprio l’ideale, ma quelli sono i punti che abbiamo e da lì partiremo.

Muovendosi questo mercoledì sul prato del Napoli, il Liverpool dovrà prima sfruttare la scena europea per riprendersi e risolvere i problemi rimasti invariati ad inizio stagione. Beneficiando di controllo e possesso possente, il club dalle sponde del Mersey ha saputo capitalizzare il lavoro degli ultimi anni modificando il proprio stile di gioco, per questo in terra inglese è arrivato anche Thiago Alcantara. Meno imprevedibile, il Liverpool ha scommesso sul controllo e in questa stagione non sta funzionando. Le assenze spiegano in parte questo dato che Thiago Alcantara, che è essenziale in questo registro, è attualmente infortunato. Il Liverpool ha reclutato anche Arthur Melo al termine della finestra di mercato per aggiungere un profilo in grado di adattarsi a un gioco di possesso per questo motivo. Able, Jordan Henderson e James Milner hanno anche incontrato difficoltà nell’impostare il gioco voluto da Jürgen Klopp mentre eccellono nella rapida transizione. I Reds hanno anche subito diversi problemi fisici con Curtis Jones, Naby Keïta, Diogo Jota, Ibrahima Konaté e Joël Matip che hanno saltato le partite all’inizio della stagione. Certo, l’infermeria tende a svuotarsi, ma dovremo alzare velocemente la testa per i Reds.

Le case Mohamed Salah

Dopo il pareggio contro l’Everton, Jürgen Klopp ha comunque mostrato speranza per il futuro e crede nel suo gruppo: “Se attraversiamo questi tempi insieme, abbiamo la possibilità di creare tempi migliori in futuro. È positivo che i giocatori infortunati tornino, ma dobbiamo assicurarci di usarli nel modo giusto”. Nonostante tutto, ci sono buone notizie a Liverpool. Efficaci Luiz Diaz (3 reti) e Roberto Firmino (3 reti e 3 offerte) mentre il giovane Fàbio Carvalho (20 anni) si è adattato bene alla squadra. Situazione simile per Harvey Elliott (19) che conferma il buon fine della scorsa stagione. Davanti Darwin Núñez manca ancora di precisione (2 gol e 1 offerta in 4 partite), ma la sua incessante attività offre molte opportunità ai Reds. Tuttavia, la sua sospensione di tre partite per una testata a Joachim Andersen ha rallentato il suo acclimatamento. Quello che delude, però, è Mohamed Salah. Già in difficoltà alla fine della scorsa stagione, l’egiziano non brilla come al solito nonostante 3 gol e 3 offerte in 7 partite.

Se il suo accordo con Trent Alexander-Arnold sulla corsia di destra rimane molto buono, è più complicato quando si avvicina alla superficie e si ritrova spesso isolato. Una situazione che Jürgen Klopp ha voluto mettere in prospettiva dopo il pareggio contro l’Everton: “Non è più delle altre stagioni (il suo posizionamento molto eccentrico ndr), non sono sicuro di quello che vedi lì. Non vogliamo averlo. Vogliamo avere Mo lì in quella posizione e vogliamo anche avere, e abbiamo avuto Mo, anche in posizioni centrali”. comunque gli automatismi vanno trovati con la perdita di Sadio Mané, il declassamento di Roberto Firmino e gli arrivi di Luis Diaz (lo scorso gennaio) e Darwin Nunez per l’egiziano. Vivendo un inizio di stagione complicato, il Liverpool ha soprattutto bisogno di tempo e di trovare certezze nel proprio gioco per far ripartire la macchina. Ai prossimi match vi confermeremo se si tratta solo di un leggero ritardo nell’accensione o di una situazione ben più grave. I dubbi ci sono, ma ci sono tanti motivi per essere fiduciosi anche per i Reds.

Per questa prima giornata di Champions League, ti offriamo in esclusiva con il nostro partner Unibet un bonus di 200€ con il codice FMUNI. Crea il tuo account oggi per approfittare di questa offerta.

Leave a Comment