football

Larnaca – Stade Rennes / Genesio: “Dobbiamo avere più fiducia nelle nostre risorse”

Larnaca - Stade Rennes / Genesio: "Dobbiamo avere più fiducia nelle nostre risorse"


Prima della trasferta di domani a Larnaca, Bruno Genesio era in conferenza stampa insieme al suo capitano Hamari Traoré.

Gruppo: Abbiamo Arnaud (Kalimuendo) ancora in recupero, come Jérémy Doku. Stanno procedendo bene, ma domani saranno fuori gara. Amine Gouiri è squalificato per il cartellino rosso ricevuto con l’OGC Nice. Abbiamo altri 3 assenti: Lesley Ugochukwu, Jeanuel Belocian e Désiré Doué, che oggi e domani sosterranno gli esami di maturità. Hanno dovuto rimandare, per Jeanuel e Désiré a causa della selezione nazionale. Starò tranquillo per la composizione, non avrò molti mal di testa per fare la composizione nel mezzo. È molto importante avere un equilibrio calcio-studi-famiglia, non si tratta di fargli saltare le prove. Quello che trovo deplorevole è che il rinvio è la conseguenza del fatto che giochiamo per la squadra francese, che dipende dal Ministero, e che non abbiamo potuto avere un’esenzione affinché potessero superare queste prove lì in una data diversa da quella del che giochiamo una partita di Coppa dei Campioni. È un po’ sfortunato, ma è molto importante per loro.

Recupero dopo Troyes: Dopo ogni partita, abbiamo delle domande, tutti, lo staff, i giocatori. Vinciamo insieme, perdiamo insieme. Dopo ci sono cose che si dicono tra di noi, è così che dovremmo operare. Tutti sanno che a Troyes non abbiamo fatto il necessario per vincere questa partita. Questa partita è finita, non c’è più niente che possiamo fare. Quello che possiamo fare è migliorare e avere risultati positivi nelle 4 partite che arrivano prima della pausa per le Nazionali. Correggere ciò che è stato corretto. Continua a fidarti di noi. Nonostante tutto, quando analizziamo le statistiche del Troyes, abbiamo toccato quasi 50 palloni in area, 19 tiri, avremmo dovuto segnare 2,5 gol secondo xG. Siamo la squadra che da inizio stagione in campionato ha tirato di più in porta con il Paris, quella che ha subito meno tiri in porta con il Paris. Stiamo creando occasioni e per il momento non stiamo facendo abbastanza per meritare di meglio. Ho fiducia nel mio gruppo e abbiamo dimostrato in passato di avere la capacità di reagire.

Possibile parallelo con il click della scorsa stagione dopo una brutta partita a Marsiglia: Possiamo fare un piccolo parallelo. L’anno scorso abbiamo reagito a una partita casalinga contro il Clermont che potrebbe corrispondere alla partita di Brest di quest’anno. Avevamo pareggiato a Bordeaux dove avremmo dovuto vincere con 3 o 4 gol di vantaggio, possiamo fare il parallelo con Troyes. E poi siamo andati al Vitesse dove abbiamo vinto 2-1 dimostrando tanti valori di solidarietà e abnegazione. Spero che avremo il parallelo domani a Larnaca. Ma oggi abbiamo 3 punti in più rispetto alla scorsa stagione allo stesso tempo. È sempre lo stesso, possiamo vedere le cose negativamente o un po’ più positivamente, anche se siamo tutti consapevoli che possiamo fare molto di più e molto meglio. Su entrambe le superfici paghiamo molto anche per la mancanza di impegno. Abbiamo una mancanza di efficienza su entrambe le superfici ed è qui che dobbiamo migliorare.

Un primo passo verso la qualificazione in caso di vittoria a Larnaca: È sempre importante vincere la prima partita. Ma sarà una partita difficile, non dobbiamo pensare che dimostreremo il calcio come qualcuno potrebbe credere. Abbiamo osservato questa squadra, molto abile con la palla, con giocatori tecnici e velocità. Ci aspettiamo una partita difficile come tutte le partite di Coppa dei Campioni e Campionati. Abbiamo anche le nostre qualità e dobbiamo anche parlare di più delle nostre qualità, del nostro gioco, piuttosto che dei nostri avversari. Questo è anche ciò su cui dobbiamo lavorare. Abbiamo le qualità, giocatori di talento, una squadra competitiva. Dobbiamo avere più fiducia nei nostri mezzi e mostrarlo anche con più impegno in quello che facciamo.

Vittoria del Larnaca contro il Partizan Belgrado nella partita preliminare: I giocatori sono professionisti, sappiamo cosa ci aspetta. Nessun giocatore pensa che andremo in giro per Larnaca. Tutti sono all’erta e ben preparati, mentalmente, fisicamente. Un gioco è un gioco, possono succedere cose diverse. Devi essere pronto.

Clicca per iniziare la stagione: L’innesco sarebbe avere una serie di vittorie, di risultati positivi. Non sto solo aspettando questo gioco, ci sarà un altro gioco dopo. Il primo punto che possiamo fare per valutare il nostro inizio di stagione sarà dopo la partita del Marsiglia.

Rotation Meling / Truffert: Sono due giocatori molto vicini tra loro con qualità diverse, come ho già sottolineato. Porta a fare delle scelte in relazione al contesto di una partita, all’avversario, alla forma del momento. Possono anche essere associati entrambi, può anche essere un’altra idea.

Rotazione: Per questo mi rammarico per l’assenza dei nostri tre giovani. Sarebbe stata anche un’opportunità per avere un po’ di tempo per giocare per alcuni. È come questo. Non puoi giocare ogni 3 giorni con gli stessi 11 giocatori sempre. È soprattutto preoccupare tutti perché ho giocatori vicini e bisogna saper interessare più giocatori possibile se si vuole fare una bella stagione lunga e con obiettivi alti. È con un gruppo che riusciamo a raggiungere gli obiettivi, e non solo con 11 giocatori.

Solimano: Sta facendo progressi, ha avuto qualche infortunio e un periodo in cui ha giocato molto meno. È ancora un giocatore molto giovane. Ha bisogno di fiducia anche se ce l’ha naturalmente. Sta progredendo, mi piace il suo investimento in allenamento da tempo. Penso che domani avrà l’opportunità di iniziare e dimostrare di essere sulla strada giusta per come lo vedo io. Non si è arreso, si sta allenando bene. Le sue doti di dribbling possono essere utili contro i muri bassi, penso che domenica a Troyes avremmo dovuto essere più in area di rigore nel primo tempo, ecco cosa ci è mancato. Non puoi sempre giocare a combinare e segnare dopo 40 assist. Devi anche essere in grado di entrare in area, colpire, andare ai rigori, provocare l’avversario. Ha quella qualità, un registro diverso dagli altri giocatori.

Rotazione tra Alemdar e Mandanda: No, non su questo gioco.

La polemica sulle parole di Christopher Galtier (PSG): Vorrei già congratularmi con Christophe e il PSG per la vittoria di ieri in Champions League, è importante per il calcio francese. Molto felice di aver visto la vittoria di un club francese e di un allenatore francese. Poi, certo, siamo tutti consapevoli dell’importanza che dobbiamo avere, dei gesti che dobbiamo compiere quotidianamente. Non è solo per l’aereo o altro. Abbiamo tutti una responsabilità in questo senso se vogliamo trasmettere un pianeta in buone condizioni ai nostri figli, nipoti e futuri pronipoti, spero. Ora riguardo a questa controversia, penso che sia ridicolo. Lo scherzo è di cattivo gusto, lo ha ammesso lui stesso. Penso che sia diventato troppo grande. Vedere ministri prendere la parola per schiaffeggiare un allenatore o un giocatore quando so, poiché conosco bene Christophe, che non c’era assolutamente voglia di sottrarsi alla responsabilità di tutto ciò. L’ho trovato ridicolo quando ho visto la scala che ci voleva rispetto a uno scherzo di cattivo gusto, ovviamente l’ho trovato ridicolo. Penso che ci siano altri modi di vedere le cose e se ci siamo oggi è anche forse che i nostri politici hanno una responsabilità molto maggiore di un allenatore o di un giocatore di calcio.

Leave a Comment