Formazione: chi sono i cercatori d’oro del centro di Saint-Etienne? ⋆ Peuple-Vert.fr – Calcio – ASSE


Il centro di formazione nasconde da diverse stagioni le carenze dei professionisti. Infine, dalla partenza di Christophe Galtier, il reclutamento di Saint-Etienne e le scelte sono scelte irrilevanti. Irrilevante sia a livello sportivo (Dousse, Katranis, Diony, Gabriel Silva, Ramirez, Thioub, Mangala, Kolo…), sia a livello finanziario (Subotic, M’vila, Aouchiche, Khazri…). Per sopravvivere sia dal punto di vista sportivo che finanziario, il club ha fatto affidamento sul suo centro di allenamento per diverse stagioni. Chi sono i cercatori d’oro al nostro centro?

Dall’arrivo del Puel, molti giocatori del centro di allenamento hanno indossato i colori del club con la maglia da professionista. Un modo per tenere la testa fuori dall’acqua per il nostro club, che soffre di un evidente problema di reclutamento tra i professionisti.

  • Generazione 2000 : Etienne Green, Charles Abi, Wesley Fofana, Baptiste Gabard, Rocha Santos
  • Generazione 2001 : William Saliba, Aimen Moueffek, Bilal Benkhedim, Tyrone Tormin, Stefan Bajic
  • Generazione 2002 : Louis Mouton, Saidou Sow, Maxence Rivera, Mathys Saban, Lucas Calodat, Abdullah Sidibe, Bryan Djile Nokoue, Marvin Tshibuabua
  • Generazione 2003 : Lucas Gourna, Yanis Lhery
  • Generazione 2004 : Antoine Gauthier
  • Generazione 2005 : Ayman Aiki, Noah Raveyre, Darnell Bile

In queste sei generazioni (comprese le 2004 e 2005 che non sono ancora senior), il club ha già visto 25 diversi giocatori del centro di allenamento giocare con i professionisti. Un trend che non rischia di rallentare, anzi! In questo lavoro del centro di formazione, oltre agli educatori, ci sono scout dislocati in due regioni ben identificate che vagano per i terreni alla ricerca della perla rara. Ma chi sono?

50 Noah RAVEYRE (asse) durante la partita della Ligue 2 BKT tra AS Saint Etienne e Le Havre AC allo Stade Geoffroy-Guichard il 20 agosto 2022 a Saint-Etienne, in Francia. (Foto di Alex Martin/FEP/Icon Sport) – Foto di Icon sport

Ludovic Paradinas non c’è più

Per molto tempo, il club si è esibito grazie all’eccezionale lavoro di Ludovic Paradinas e Jean-Luc Anquetil. Scout nella regione parigina per ASSE, sono dietro il reclutamento di Allan Saint-Maximin, Jonathan Bamba, William Saliba, Lucas Gourna, Arnaud Nordin, Ronaël Pierre-Gabriel per esempio! Paradinas ha lasciato il suo incarico nell’estate del 2017 ed è ora sostituito da un duo che sta lavorando altrettanto bene e che dovrebbe nutrire la squadra professionistica negli anni a venire! Questo duo è Hamdane Karouni e lo stesso Jean-Luc Anquetil.

Ha luogo Karouni

Hamdane Karouni (foto) lavora quindi dalla partenza di Paradinas in collaborazione con Anquetil. Lo scout segna rapidamente il suo territorio ingaggiando 3 giocatori della generazione 2002: Non ci sono traduzioni disponibili. Tutti e tre i giocatori hanno firmato oggi come professionista. Inoltre, lo scout è all’origine della venuta diAyman Aki et Darnell Bile, due giocatori che hanno avuto i loro primi minuti da professionista in questa stagione!

I vantaggi del lavoro di entrambi gli uomini dovrebbero arrivare nelle stagioni a venire. In effetti, i numerosi residenti di Saint-Etienne che si uniscono alle squadre giovanili francesi provengono dal bacino dell’Ile-de-France. Per esempio, Luan Gadegbeku e Fodé Camara (U16) così come Mathis Amougou e Meyvin Agesilas (U17) sono quattro giocatori promettenti di cui potremmo sentire parlare negli anni a venire.

Infine, le future generazioni sono già state reclutate (2008 e 2009) come l’attaccante Medhy Lutin Zidee (vedi sotto).

Anche al sud esplora

Come Ludovic Paradinas, l’ASSE ha da tempo spazzato via le assunzioni dal sud della Francia con Rafik Allaf. È all’origine di molti giocatori che hanno conosciuto la maglia verde sotto la maglia professionistica. La sua ultima impresa è ovviamente il difensore centrale più costoso della storia: Wesley Fofana. Allaf andato, ora sono due uomini che osservano lungo il Mediterraneo: Gaetan Laclef et Kaisse Hannachi.

Una coppia recente

I due uomini non hanno ancora un’impresa nel mondo professionistico poiché i giocatori reclutati sono solo al centro di allenamento. Tuttavia, sono all’origine di diverse firme come quella di Jebryl Sahraoui (U18) che gioca in riserva in questa stagione. Inoltre, hanno attratto Kais Zerga (U16), Bradley Ruiz (U16), Noam Fajr (U17), Gabin Sabathie (U17). Infine arriveranno in seguito alcune reclute come Mnemoi Elfayed che arriverà al centro a luglio 2023 (vedi sotto).

Club partner

L’ASSE ha intrecciato una buona rete di club partner. Molti di loro alimentano regolarmente il centro di formazione del Saint-Etienne come Le Puy, club di Noah Raveyre, ES Veauche, club di Louis Mouton o AS Montferrand, club di Antoine Gauthier. Il club controlla anche il settore Rhône Alpes, ma spesso deve affrontare la concorrenza di OL, che spesso favorisce il reclutamento regionale.

Il centro di formazione continua a nutrire la forza lavoro professionale. Come durante questi grandi anni sulla scena europea, l’AS Saint-Etienne ha sempre potuto contare su un potente terreno di coltura. Mentre il club si comporta bene nel reclutamento e nella formazione di giovani giocatori, il reclutamento di personale professionale è una delle aree di miglioramento negli anni a venire. Presi in mano da Loic Perrin, speriamo che il club ristrutturi un settore che ha solo due scout (Ilan e Gillot). Di certo, l’alchimia tra gli arrivi del centro di formazione e il reclutamento post-allenamento ci consentirà di trovare l’élite francese il più rapidamente possibile.

Leggi anche: 🚨 Flash: i verdi bloccano uno dei preferiti di Batlles!

Leave a Comment