cycling

Tour of Britain – Bol la 2a tappa, Stewart 2a… Leader forte!

Tour de Grande-Bretagne - Bol la 2e étape, Stewart 2e... Strong leader !


Conclusa con uno sprint imponente, la 2a tappa del Giro della Gran Bretagna è stato vinto lunedì dall’olandese Cee Bol (Team DSM), che era in vantaggio al fotofinish Jake Stewart (Nazionale della Gran Bretagna) dopo essere rimasta indietro negli ultimi 50 metri e aver saltato sul traguardo il britannico. Vincitore domenica, Corbin Forte (Israel-Premier Tech) questa volta ha conquistato il terzo posto, che consente al neozelandese di consolidare la sua maglia arancione da leader della classifica generale. Lui è avanti Jake Stewart et Frate Omar (INEOS Granatieri) di 8 secondi. Settimo di questa 2a tappa, Tom Pidcock (INEOS Grenadiers) è a 14 secondi.

Video – La vittoria di Cees Bol al Tour of Britain

Fuga composta da sei cavalieri, gli INEOS Grenadiers si comportano come dei boss

Praticamente dall’inizio di questa 2a fase del Giro della Gran Bretagna, un gruppo di sei corridori ha dato il via. Fratelli Tanfield, Charlie et Harry (Ribble Weldtite Pro Cycling), sono in particolare in testa, i due britannici accompagnati dal loro connazionale Adam Lewis (San Pirano), dall’irlandese Matteo Teggart (Wiv SunGod), in finlandese Ukko Iisakki Peltonen (Global 6 Cycling) e sudafricano Travis Stedman (Team Qhubeka). Controllato con serenità dal team Israele-Premier Tech di Corbin Fortequesta fuga riesce a prendere un vantaggio fino a 4’30” sul gruppo.

I compagni di squadra del leader vengono poi aiutati dai corridoriINEOS Granatieri e di Wiv SunGod, e il divario si riduce molto rapidamente. Con un vantaggio di 1’15” a 30 chilometri dal traguardo, i primi non hanno alcuna possibilità di arrivare fino in fondo, soprattutto perché il percorso si farà più duro. Teggart et Lewis isolarsi nella parte anteriore, il INEOS Granatieri indurire il ritmo in un piccolo dosso non quotato e inviare un messaggio forte alla concorrenza, anche se il gruppo è ancora molto compatto. A 20 terminal da Duns, non c’è più nessun corridore davanti a un gruppo guidato da porta ricca.

Le cose si muovono nel finale, il gruppo rientra, Cees Bol al fotofinish

Una mezza dozzina di marcatori più avanti, un corridore si ritrova solo in testa alla corsa: Davide Gabburo. L’italiano di Bardiani-CSF-Faizanè allarga un distacco di 25 secondi sul gruppo, ma l’enorme lavoro svolto da porta ricca nell’ultima salita di giornata elencata permette al branco di catturare il fuggitivo a 6 chilometri dal traguardo. Subito dopo aver raggiunto la vetta, si verificano diversi attacchi, tra cui quello di Dylan Teuns (Israele Premier Tech).

Fuori in solitaria, il belga viene poi raggiunto da Magnus Sheffield (INEOS Grenadiers), ma il gruppo torna a 2 terminali dalla porta, ed è uno sprint che concluderà questa 2a tappa. Superbamente guidato da Samuel Watson, Jake Stewart (Nazionale della Gran Bretagna) guida la discussione e sembra destinata a vincere, ma Cee Bol (Team DSM) ha fatto una grande rimonta negli ultimi 50 metri e ha saltato sul traguardo il britannico per regalarsi la sua prima vittoria della stagione. Terzo, Corbin Forte stare al passo con il Giro della Gran Bretagna.

Leave a Comment