football

Ritratto: Con Adam Ounas e André Gomes, LOSC scommette sul buon gioco

Ritratto: Con Adam Ounas e André Gomes, LOSC scommette sul buon gioco


Il LOSC ha appena accolto due volti nuovi durante le ultime ore della finestra di mercato: Adam Ounas e André Gomes. Concentrati sui giocatori con profili “Fonseca-compatibili”.

« La squadra ha bisogno di rinforzi “. Il messaggio è chiaro, ed è stato inviato da Paulo Fonseca in conferenza stampa a poche ore dalla fine della finestra di mercato, mercoledì 30 agosto. Il fallimento del caso Ludovic Blas, su cui i sostenitori riponevano molte speranze, ha lasciato il posto a una forma di incomprensione, persino di preoccupazione tra gli osservatori loscisti. Alcune posizioni sembrano infatti richiedere degli aggiustamenti e il tempo stringe per trovare soluzioni convincenti per l’allenatore del Lille. In mezzo non è stata ancora compensata la partenza a sorpresa di Amadou Onana per l’Everton, mentre il tecnico portoghese vuole anche un mancino, capace di giocare al centro oltre che sulla fascia sinistra del suo attacco.

Il giorno dopo arriva il trequartista mancino rivendicato da Paulo Fonseca: si tratta di Adam Ounas, nazionale algerino e disertore del Napoli per 2,5 milioni di euro. Negli ultimi minuti della finestra di mercato, la LFP convalida il contratto di una seconda e ultima recluta. André Gomes si unisce ai Mastiffs in prestito per una stagione dall’Everton. La voce dello sport rivela che nel giro di due minuti il ​​trasferimento era fallito. Era meno di…

La finestra di mercato è ormai ben chiusa sul lato del Lille – terremo ancora d’occhio la situazione di Isaac Lihadji nei prossimi giorni – e ora dobbiamo lasciare il posto alla costruzione di un progetto nuovo di zecca. La parola d’ordine, consolidata e ripetuta ormai da diverse settimane, è ” Bel gioco “. André Gomes e Adam Ounas rispondono tipicamente a questo desiderio di sviluppare un ” gioca pulito “Ai Mastini, piuttosto abituati a (bene) difendere nelle ultime stagioni.

A cominciare dalle bande di ottoni

A 25 e 29 anni rispettivamente, Adam Ounas e André Gomes hanno avuto un inizio di carriera travolgente. Il primo di loro si formò a Tours e poi ai Girondins de Bordeaux. Adam Ounas si è subito distinto come un elemento ad alto potenziale nel Marine-et-Blanc. La sua capacità di eliminare in uno contro uno, le sue doti di velocità e il suo formidabile sinistro lo rendono un giocatore ambito. Dall’estate del 2016 si vocifera che il Napoli stia adocchiando il suo profilo. Un anno dopo, il momento di segnare, nel frattempo, una doppietta contro il Lille allo Stade Pierre-Mauroy e di conoscere le sue prime mantelle in nazionale algerina a soli 20 anni, Adam Ounas firma con il Napoli per 10 milioni di euro.

Lo scenario è più o meno lo stesso per André Gomes: il suo buon debutto in Liga Nos con il Benfica nel 2012 ha aperto le porte alla Seleçao, poi alla Liga spagnola firmando per il Valencia CF. Due stagioni di buoni fatturati dopo, è stato rapidamente trasferito al Barcellona. Ma non tutto andrà come previsto. ” Dopo un periodo di successo al fianco del Valencia, ci siamo subito resi conto che non aveva le spalle per indossare la maglia catalana. Psicologicamente era al minimo dice Steve Martins, caporedattore di Come Quinosmedia specializzato nel calcio portoghese.

Per Adam Ounas come per André Gomes, la conferma in un club molto grande è complicata da infortuni e pressioni senza precedenti per questi giovani giocatori. Il rimbalzo è atteso dai club meno esposti: André Gomes prende poi la guida dell’Everton, in Premier League. ” All’Everton ha alternato il bene e il male, fino a quando non ha subito questo terribile infortunio alla fine del 2019 aggiunge questo osservatore del calcio portoghese. Tuttavia, tornato a buoni livelli in Premier League, il destino sembra battere André Gomes, vittima di un terribile infortunio a fine 2019 che lo terrà lontano dal campo per quindici partite. Il suo ritorno ai Toffees è stato segnato da diversi cambi di coaching che non gli hanno permesso di tornare al suo miglior livello.

Un rimbalzo atteso al LOSC

Adam Ounas, dal canto suo, fatica a continuare con i club in cui è ceduto in prestito. Trattenuto da ripetuti infortuni, il nazionale algerino ha mostrato il suo vantaggio nell’estate del 2019, durante la CAN vinta dai Fennecs. ” Nella selezione, porta un tocco di follia dalla sua parte, e questo crea pericolo scivola un attento osservatore della nazionale algerina. ” Il fisico non è il suo più grande punto di forza e i terreni africani non lo aiutano molto. Ma è stato in grado di adattarsi, usando le sue qualità di velocità prendendo regolarmente la profondità. Ha affrontato molta concorrenza nella sua posizione, con Ryad Mahrez, Youcef Belaïli, Rachid Ghezzal o Yacine Brahimi. Sa riportare questa vivacità che a una squadra può mancare a fine partita “aggiunge con passo deciso.

Nella stagione successiva a questo titolo continentale, fu mandato in prestito al Nizza. Il campionato viene brutalmente fermato dal COVID, anche se Adam Ounas sembrava ritrovare il suo ritmo con gli Aiglon. In 19 partite il mancino ha segnato 4 gol per 5 assist. Tuttavia, l’opzione per l’acquisto del suo prestito non è stata esercitata. Il suo nome è regolarmente menzionato come quello di una possibile recluta per LOSC. Ma fu finalmente in prestito al Cagliari che lasciò l’estate successiva, dove giocò poco, prima di essere richiamato e poi nuovamente ceduto in prestito al Crotone per 6 mesi. Il suo record è decisamente migliore: in 15 partite, l’ex giocatore del Bordeaux ha segnato 4 gol per 3 assist. La scorsa stagione, tornato al Napoli, il trequartista ha subito una serie di infortuni, che gli hanno impedito di presentarsi in campo.

Per Steve Martins, André Gomes potrebbe essere la bella sorpresa del LOSC a centrocampo in questa stagione: “ È un ambiente che non si nasconde e che vista la sua esperienza potrebbe portare molto all’ambiente di LOSC. Qui non c’è pressione, è circondato da alcuni di lingua portoghese, compreso l’allenatore, che faciliteranno la sua integrazione. Credo sinceramente che abbia il livello per imporsi, o almeno entrare in maniera ricorrente in un turnover. Sa come rompere le linee con il suo pass. Poi è abbastanza discreto, deve essere bravo a vivere negli spogliatoi “. Quanto ad Adam Ounas, i suoi primi minuti con la maglia di Losciste hanno convinto il nostro tifoso algerino: “ Alla sua prima partita contro il Montpellier, ha avuto un buon inizio di gara, e lo abbiamo visto subito con la sua prima accelerazione dalla sua parte. Potrebbe aver mancato di precisione alla fine della partita. È incoraggiante »

Leave a Comment