Mike Trout e Shohei Ohtani hanno messo in scena uno spettacolo pieno di homer nella vittoria esplosiva degli Angels


L’esterno Jo Adell mette il cappello da cowboy fuoricampo degli Angels sulla testa di Shohei Ohtani dopo il fuoricampo di due fuoricampo di Ohtani nel terzo inning di una vittoria per 10-0 sui Detroit Tigers lunedì sera. (Ringo HW Chiu / Associated Press)

Quando Mike Trout e Shohei Ohtani entrano nel piatto, i fan si aspettano uno spettacolo.

Un singolo che trova la sua strada in un varco, un lungo doppio o triplo che sembra come se potrebbe andare lontano, un fuoricampo che suona come se fosse andato via. Non c’è dubbio su ciò che i due sono in grado di ottenere.

È per questo che Trout ha vinto tre premi come giocatore più prezioso dell’American League e Ohtani è in corsa per il secondo onore consecutivo in questa stagione.

Lunedì sera all’Angel Stadium nella sconfitta per 10-0 degli Angels contro i Detroit Tigers, i fan hanno potuto vedere altre giocate salienti.

Delle 10 piste, le due stelle si sono unite per segnare sei. Ognuno ha raccolto tre colpi durante la notte, con Ohtani che è andato in profondità due volte e Trout ha aggiunto un fuoricampo.

“Li hanno colpiti, è un po’ diverso”, ha detto il manager ad interim degli Angels Phil Nevin.

Trout e Ohtani hanno segnato i primi due punti di una partita in cui gli Angels hanno battuto il loro avversario AL più basso in classifica: i Tigers sono scesi a 51-84 e gli Angels sono migliorati a 59-76. Nel primo inning, Trout ha segnato un singolo e Ohtani ha battuto un doppio. Trout ha segnato sul singolo di Luis Rengifo e Ohtani è tornato a casa sul groundout di Taylor Ward.

Nel terzo inning, Trout ha segnato un doppio ed è stato portato dentro al 31esimo fuoricampo della stagione di Ohtani. Trout si è unito alla festa di fuoricampo di Ohtani nella sua prossima battuta, nel quinto inning, quando ha lanciato il suo 30esimo fuoricampo dell’anno.

I fan hanno ricevuto un terzo round di fuochi d’artificio nel settimo inning quando Ohtani si è connesso per il suo secondo fuoricampo della partita.

“Un giocatore di baseball speciale che è laggiù”, disse Trout guardando verso l’armadietto di Ohtani dopo la partita. “Sarà un’impresa pazzesca questi prossimi [27 games]. Sarà divertente da guardare”.

L’esplosione di Trout si è assicurata la sua prima stagione di 30 fuoricampo dal 2019, quando ha segnato 45 homer sulla strada per il suo terzo premio AL MVP.

Alla domanda se si sente come se fosse tornato dov’era prima di essere messo da parte a causa di un infortunio alla schiena in questa stagione, Trout ha detto: “Solo essere là fuori con i ragazzi e giocare a pipistrelli ogni giorno, penso che sia stato importante per me. ma mi sento bene. Mi sento benissimo”.

Mike Trout riceve le congratulazioni dal compagno di squadra degli Angels Luis Rengifo.

Mike Trout, a sinistra, riceve le congratulazioni dal compagno di squadra degli Angels Luis Rengifo dopo aver segnato un fuoricampo da solista durante il quinto inning. Era la trentesima esplosione della stagione di Trout. (Ringo HW Chiu / Associated Press)

Quel colpo ha anche consolidato la prima stagione di Trout e Ohtani insieme in cui entrambi hanno segnato 30 fuoricampo.

Il settimo inning di Ohtani gli ha regalato la sua dodicesima partita di fuoricampo multi-casa in carriera. Sei sono accaduti in questa stagione.

“Nel complesso, sono stato in grado di guardare i campi e far oscillare la mazza abbastanza bene, e mi piacerebbe continuare quello che ho fatto”, ha detto Ohtani tramite un rappresentante della squadra.

Il protagonista di lunedì è stato anche il titolare mancino degli Angels José Suarez (6-6), che ha sparso tre colpi, ne ha camminato uno e ha segnato sette in sette inning. I reliever Andrew Wantz e Zack Weiss hanno terminato gli ultimi due inning e hanno preservato lo shutout.

Un altro Clemente

Kody Clemens, figlio dell’ex star lanciatore Roger Clemens, ha lanciato un inning di sollievo per i Tigers e ha colpito Ohtani cercando.

“Sto solo cercando di ottenere degli out, e che arrivi così è ovviamente fantastico”, ha detto Clemens, 26 anni, di aver ventilato Ohtani nell’ottavo inning. “È il miglior giocatore di baseball, quindi è un momento piuttosto interessante per me”.

Ha detto Ohtani con una risatina: “È stato un passo meraviglioso”.

Aggiornamento di Topolino

Mickey Moniak è nella lista degli infortunati degli Angels dall’inizio di agosto, quando si è fratturato il dito medio sinistro durante un tentativo di bunt in una partita contro i Mariners a Seattle.

Il ritorno dell’esterno è dovuto alla sua tolleranza al dolore.

“Tutto il lavoro difensivo va bene. È in grado di giocare in difesa al 100%”, ha detto Nevin dei progressi di Moniak. “Sarà solo… se ne colpisce un dito, lo scuoterà un po’. Non si sentirà bene”.

Moniak ha fatto pratica di battuta. A partire da martedì, inizierà un incarico di riabilitazione con la tripla A di Salt Lake.

Questa storia è apparsa originariamente sul Los Angeles Times.

Leave a Comment