headlines

In Cina, un terremoto di magnitudo 6,6 uccide quasi cinquanta vittime

In Cina, un terremoto di magnitudo 6,6 uccide quasi cinquanta vittime


Almeno quarantasei morti, strade bloccate e case “gravemente danneggiato” : Lunedì 5 settembre un potente terremoto ha colpito un’area montuosa nel sud-ovest della Cina, mobilitando migliaia di soccorritori, hanno affermato i media statali.

Il tremore è stato registrato alle 12:52 ora locale (6:52 ora di Parigi) nella provincia di Sichuan, ha affermato l’Istituto di studi geologici degli Stati Uniti (USGS) – ente di riferimento mondiale per i terremoti. L’epicentro si trova a 39 chilometri dal distretto di Luding, secondo CCTV della televisione pubblica cinese, in un’area poco densamente popolata.

L’ultimo bilancio provvisorio, rivisto al rialzo in serata, riporta ora almeno quarantasei morti, secondo la televisione nazionale, che menziona anche sedici dispersi e cinquanta feriti. Lo riportava il precedente rapporto “più di trenta morti”.

La scossa è stata avvertita anche a circa 200 chilometri dall’epicentro, nel capoluogo di provincia, Chengdu, i cui ventuno milioni di abitanti sono attualmente confinati nelle loro case a causa di un focolaio di Covid-19. Le autorità non hanno segnalato danni nel capoluogo.

Leggi anche: Nelle Filippine, un terremoto di magnitudo 7 semina il panico

Case danneggiate

Di fronte a un tributo che potrebbe diventare ancora più pesante, il presidente cinese Xi Jinping ha chiamato “fare di tutto per aiutare le persone colpite dal disastro e ridurre al minimo le perdite umane”ha riferito la nuova agenzia cinese.

La CCTV ha trasmesso filmati di vigili del fuoco in equipaggiamento arancione che ripuliscono i sassi caduti su una strada e una berlina blu con il parabrezza fracassato da un’enorme roccia.

Le immagini della CCTV statale cinese mostrano i danni causati dal terremoto che ha colpito un'area montuosa nel sud-ovest della Cina, mobilitando migliaia di soccorritori il 5 settembre 2022.

Vicino all’epicentro, parlano le autorità della città di Ya’an “danni a vari livelli” nelle zone colpite. “Le case sono state gravemente danneggiate” et “Le telecomunicazioni sono state interrotte” in alcuni luoghi vicini all’epicentro, ha detto la vicina prefettura di Garze, dove si contano ventinove vittime.

Un video pubblicato dal China Seismic Network Center mostra massi che rotolano giù da una collina a Luding Township, sollevando nuvole di polvere e linee telefoniche tremolanti a causa delle scosse. Il centro ha riportato diverse scosse di assestamento di minore intensità dopo il primo terremoto.

Coperte e letti pieghevoli

Più di 1.000 soldati e ufficiali dell’esercito sono mobilitati, secondo l’Ufficio sismologico del Sichuan, che ha diffuso le immagini dei suoi ingegneri, dotati di computer portatili, che si recano sul posto. Secondo CCTV, le autorità locali hanno inviato anche diverse migliaia di soccorritori, vigili del fuoco, medici o membri della polizia armata popolare – gendarmi incaricati della pubblica sicurezza, mobilitati durante i disastri.

Le autorità hanno trasportato migliaia di tende, coperte e letti pieghevoli nelle aree colpite per aiutare le persone le cui case sono state danneggiate, ha riferito la CCTV.

Il Sichuan, molto montuoso, è conosciuto in tutto il mondo per le sue riserve di panda giganti. La provincia è regolarmente colpita da terremoti. A giugno, un terremoto di magnitudo 6,1 aveva già scosso questa regione, uccidendo almeno quattro persone e ferendone decine. Nel maggio 2008, un terremoto molto potente, di magnitudo 7,9, ha provocato 87.000 morti o dispersi nel Sichuan. Il disastro è stato uno shock nazionale.

Il mondo con AFP

Leave a Comment