i cinque giovani talenti da seguire durante questa stagione 2022/2023


Cosa c’è dopo questo annuncio

Campione austriaco in carica ed emergente da un’eccellente stagione 2021/2022, la Red Bull Salzburg di Matthias Jaissle intende continuare a crescere sviluppando i talenti di domani. Già l’anno scorso abbiamo fatto il punto sulle cinque principali promesse del club austriaco. Tra questi, Karim Adeyemi e Brenden Aaronson hanno brillato particolarmente e si sono uniti a Borussia Dortmund e Leeds United. Anche Luka Sučić e Benjamin Šeško hanno avuto un’ottima stagione e quest’ultimo è già stato ingaggiato per la stagione 2023/2024 dall’RB Lipsia. Prima di affrontare il Milan questo martedì sera alle 21 (riunione a seguire nella nostra diretta televisiva), questa è l’occasione per tornare al più grande potenziale dei Winged Bulls. Non menzioniamo il giovane e talentuoso difensore svizzero Bryan Okoh (19) ancora infortunato ai legamenti crociati fino a dicembre, né Justin Omoregie (18) anche sulla fascia fino a fine ottobre.

La promettente Mamady Diambou (19), Lucas Gourna-Douath (19), Roko Šimić (18), Samson Baidoo (18) non hanno ancora tempo per giocare, ma potranno brillare in futuro. Titolare, la squadra bosniaca Amar Dedić (20 anni) ha un potenziale interessante proprio come il suo rivale Ignace Van der Brempt (20 anni) attualmente infortunato. Junior Adamu, bravissimo a fine stagione e marcatore contro il Bayern Monaco (21), ha giocato poco e sarà anche da tenere d’occhio. Il sentinel Nicolas Seiwald (21) è già un allenatore e si sarebbe potuto parlare a fondo, lui che si presenta come l’orgoglioso successore di Konrad Laimer e Xaver Schlager con la casacca del Salisburgo. Tuttavia, questi cinque elementi di età pari o inferiore a 21 anni saranno i principali talenti da tenere d’occhio della formazione austriaca: Luka Sučić, Maurits Kjærgaard, Benjamin Šeško, Strahinja Pavlović e Dijon Kameri.

Luka Sučić (19 anni/Croazia)

Bella sorpresa la scorsa stagione e ora nazionale croato, Luka Sučić ha fatto un grande esercizio con il Salisburgo (11 gol e 5 offerte in 44 partite) dove ha portato la squadra nella seconda parte della stagione essendo decisivo. Centrocampista traboccante di attivazioni e con un bel tiro da lontano, il nativo di Linz interessa già squadre come Liverpool e Milan. Sostituito tutto il ritrovato Dominik Szoboszlai e grande estimatore del connazionale Luka Modric, ha già intenzione di confermarsi con la formazione austriaca dove avrà maggiori responsabilità alla guida. “L’FC Red Bull Salisburgo è attualmente il miglior club per me. Gioco qui da tanti anni, ho frequentato l’accademia e l’FC Liefering e ho potuto imparare molto. Ora sto giocando la mia seconda stagione in Champions League, il che significa che posso giocare ad un livello molto alto”., ha detto in particolare. Sotto contratto fino a giugno 2025 e in scadenza, punta al Mondiale 2022 con la sua selezione il prossimo novembre, dove potrà essere anche una bella sorpresa per la selezione.

Benjamin Šeško (19 anni/Slovenia)

Se Luka Sučić vivrà forse la sua ultima stagione a Salisburgo, per Benjamin Šeško è già conclusa. L’attaccante sloveno ha già firmato con l’RB Lipsia per l’esercizio 2023/2024 e rimarrà in ambiente Red Bull. Una scelta intelligente per un giocatore che deve ancora confermare. La scorsa stagione aveva mostrato grandi cose (11 gol e 7 offerte in 37 partite), ma mancava di regolarità nelle sue prestazioni. Capace di fare meglio nel campo dell’efficienza, ha iniziato da vero titolare in questa stagione con 3 gol e 3 offerte in 9 partite. Rimanendo ancora una stagione per migliorare prima di passare al livello successivo, l’attaccante sloveno ha già segnato la Champions League come il giardino ideale per spruzzare l’Europa con il suo talento.

Maurits Kjærgaard (19 anni/Danimarca)

Speranza internazionale danese, il 19enne trequartista deve compensare la partenza estiva di Brenden Aaronson dal Leeds United. Svelata con Matthias Jaissle quando quest’ultimo allenava l’FC Liefering in Austria D2 (3 gol e 9 offerte in 29 partite), questa taglia grande e molto elegante (1m92) ha avuto un ruolo da jolly la scorsa stagione (26 partite, 4 gol e 4 offerte per solo 8 incarichi). Ormai ben integrato negli undici (6 incarichi in 8 partite, 2 gol e 1 offerta), presenta un buon tiro dalla distanza e un impatto fisico molto maggiore rispetto all’esercizio precedente. In piena evoluzione, l’ex Lyngby ha appena prorogato fino al 2026 e i suoi progressi sono apprezzati all’interno del club austriaco. “Mau si è sviluppato molto bene nell’ultima stagione, migliorando sempre di più e sfruttando al meglio il suo immenso potenziale. Ma poiché siamo convinti che ci sia ancora molto da fare, non vediamo l’ora di questa proroga del contratto a lungo termine. Sono sicuro che Mau giocherà un ruolo molto importante nella nostra squadra quest’anno”.ha sottolineato in questa occasione il direttore sportivo Christoph Freund.

Strahinja Pavlović (21 anni/Serbia)

Faccia un po’ più nota in Francia, quella di Strahinja Pavlović è stata però poco vista in campo Ligue 1. Arrivato nell’inverno 2020 dal Partizan contro i 10 milioni di euro del Monaco, il difensore centrale serbo ha giocato poco con gli Asemisti (12 partite) mentre interessanti i suoi prestiti al Cercle Brugge e al Basilea. Dalla parte del Salisburgo, non è ancora un vero detentore poiché è preceduto da Maximilian Wöber e Oumar Solet nella gerarchia. Tuttavia, ha una carta interessante da giocare. Arrivato per 7 milioni di euro e desideroso di giocare il Mondiale 2022 con la Serbia, Strahinja Pavlović ha già 5 presenze e ha già segnato un gol con la squadra austriaca. La sua aggressività e potenza nei duelli, così come la sua già alta esperienza per un elemento giovane, lo rendono un’opzione molto interessante per Matthias Jaissle e Salisburgo per questa stagione.

Dijon Kameri (18 anni/Austria)

Scommessa da prendere, ma potrebbe essere vincente, il Dijon Kameri è uno sfortunato finalista dell’ultima Youth League contro il Porto (5-0). Tuttavia, facendo un buon torneo, l’austriaco di origine kosovara fa parte della promettente generazione composta da Justin Omoregie, Roko Šimić, Bryan Okoh e Lukas Wallner. Recuperando un ruolo da sostituto d’elezione, il trequartista è già riuscito a fare bene: alternandosi tra A e Liefering che militano in seconda divisione, ha segnato 2 gol e consegnato un’offerta in 4 presenze con i professionisti. Marcatore contro il Lustenau (6-0), ha ricevuto elogi da Matthias Jaissle dopo il suo primo risultato: “Ora si sta premiando per i suoi sforzi, è divertente vedere il ragazzo”. Sta a lui confermare il suo buon inizio per provare a scuotere la gerarchia. Il potenziale è comunque molto interessante.

Per questa prima giornata di Champions League, ti offriamo in esclusiva con il nostro partner Unibet un bonus di 200€ con il codice FMUNI. Crea il tuo account oggi per approfittare di questa offerta.

Leave a Comment