Gli insospettabili benefici dell’acqua sulla nostra salute mentale


Mentre la Francia ha vissuto uno storico episodio di siccità quest’estate a causa del cambiamento climatico, la ricerca mette in evidenza tutti i benefici che l’acqua può avere sulla nostra salute mentale, dimostrando ancora una volta quanto sia importante prendersi cura di queste fonti d’acqua.

Come spiega un articolo del Wall Street Journal, questi benefici psicologici sono numerosi. Secondo i neuroscienziati, trascorrere del tempo vicino all’oceano, al lago, al fiume o a qualsiasi specchio d’acqua può aiutare a ridurre l’ansia, alleviare l’affaticamento mentale e aiutarti a sentirti più sano e giovane.

Partecipare ad attività acquatiche come il nuoto o il surf aiuterebbe ad entrare in uno stato particolare in cui diventiamo totalmente immersi in ciò che stiamo facendo. Questa attenzione calmerebbe la nostra mente che è spesso monopolizzata da rimuginazioni e preoccupazioni, spiega Ricardo Gil-da-Costa, neuroscienziato e direttore generale di Neuroverse che ha studiato come l’acqua influisce sul nostro cervello.

Ciò è spiegato in particolare dal dinamismo dell’acqua. Si muove a ritmo, producendo un gioco di luci, colori e suoni che cattura la nostra attenzione, ma non in modo eccessivamente impegnativo. I ricercatori chiamano questo “fascino morbido”. Dà al nostro cervello una pausa dall’attenzione intensa e focalizzata che gran parte della vita quotidiana richiede ed è cognitivamente drenante.

“L’acqua aiuta la mente a vagare in modo positivo. Questo è ciò che gli conferisce quel potere riparatore”. spiega Marc Berman, direttore dell’Environmental Neuroscience Laboratory dell’Università di Chicago.

Anche in città è possibile

I corpi idrici possono anche produrre una sensazione di ammirazione, una risposta emotiva molto specifica che aiuta a ridurre lo stress e a mettere in prospettiva le cose che possono danneggiarci. Infine, secondo gli psicologi, il suo odore può anche innescare ricordi e associazioni positive nella nostra mente, e quando galleggeremo, i nostri corpi possono riposare in modi che non potremmo mai fare a terra.

Ma allora, come sfruttare tutti questi vantaggi se non abbiamo la fortuna di vivere vicino al mare o al lago? Sappi che secondo gli esperti, tutti i punti acqua sono buoni da prendere. Quelli che si trovano in città, come canali e fontane, possono già avere impatti positivi. Gli psicologi raccomandano anche la pratica di sport acquatici, come il nuoto, che aiutano a focalizzare e mettere in pausa le rimuginazioni.

Se non hai una fonte d’acqua nelle vicinanze, suoni, dipinti, fotografie, video, film o persino la realtà virtuale possono replicare alcuni di questi benefici al nostro cervello, afferma il dottor Nichols, autore del libro. Mente Blu. La scelta di luoghi che custodiscono ricordi positivi per te può rafforzare l’effetto positivo.

Infine, è importante farti questo regalo regolarmente. Mathew White, psicologo ambientale dell’Università di Vienna, spiega che idealmente dovremmo trascorrere due ore a settimana a contatto con i punti d’acqua per sentire un reale miglioramento del nostro benessere.

Tutti questi benefici dimostrano ancora una volta quanto sia essenziale prestare attenzione all’acqua che consumiamo per continuare a goderne tutti i benefici. Ci sono alcuni semplici accorgimenti per evitare gli sprechi: andare a caccia di perdite d’acqua, preferire annaffiare il giardino la mattina presto o la sera tardi, mettere riduttori di flusso sui rubinetti, riempire bene la lavatrice o la lavastoviglie prima di avviare il suo programma e passare a autolavaggi professionali per lavare la sua auto.

Leave a Comment