Rugby

XV di Francia. Delibes, Bielle-Biarrey… Fabien Galthié rilascia i nomi di potenziali UFO

Le sélectionneur du XV de France, Fabien Galthié, a dévoilé l


L’allenatore del XV di Francia, Fabien Galthié, ha svelato l’identità dei giocatori seguiti dallo staff dei Blues un anno prima del Mondiale 2023. (©Canal + cattura dello schermo)

Francia-All Blacksla partita di apertura del Coppa del Mondo 2023, è tra quasi un anno (8 settembre 2023). A quasi D-365 di questo tanto atteso evento, l’allenatore del XV di Francia, Fabien Galthieè stato invitato da Canale + sul set di Club di rugby del canale. E ha fatto il punto sulla situazione attuale dei Blues.

In particolare ha indicato che la sua squadra era “nei chiodi” rispetto alle aspettative fissate sulla sua freccia del tempo. “Volevamo vincere partite e titoli, è fatto. La nostra squadra è riuscita addirittura a concatenare una serie di 10 successi di fila (che è un record nella storia del rugby francese, ndr), e nella classifica mondiale siamo saliti a 2e quadrato. Siamo stati addirittura il numero 1 del mondo per una settimana“.

Galthié: “La preparazione per un Mondiale più corto che sia mai esistito”

L’ex mediano di mischia e capitano della XV di Francia ha anche riconosciuto che questa stagione sarebbe stata molto speciale gestione dei giocatori, ed è proprio per questo motivo che lui e il suo staff escono per incontrare i club. Riusciamo a comunicare bene con i dirigenti, ma anche con i giocatori, perché è un rapporto a tre. E sappiamo anche che con una finale Top 14 il 17 giugno avremo 7 settimane di preparazione, e questo sarà la preparazione per una Coppa del Mondo più corta che sia mai esistita”.

Galthié: “A Tolosa c’è Dimitri Delibes che seguiamo da tempo”

I 33 giocatori selezionati per i Mondiali organizzati in Francia si conosceranno il 21 agosto 2023. Nella sua mente lo staff del XV di Francia ha già un’idea del gruppo che manterrà. Ma Galthié precisa: “Anche se abbiamo dati su 120 giocatori, che ci permettono di identificare il meglio del rugby francese, abbiamo un’idea molto precisa della squadra che giocherà il Mondiale. Ma potrebbero esserci degli infortuni, e questo non lo sappiamo. Quindi non possiamo chiudere gli spogliatoi”.

Non chiude gli spogliatoi, per superare un duro colpo, ma l’allenatore crede ancora nella possibilità di trovare un ufo, come nel caso di Anthony Bouthier, Mohamed Haouas, Gabin Villière, Melvyn Jaminet o anche Thibaud Flament. Fabien Galthié è persino caduto Canale + diversi nomi di giocatori seguiti da vicino, con un grande potenziale, e che hanno tutte le carte in regola per invitarsi nel girone Francia all’ultimo momento:

Bastien Chalureau non è mai stato convocato, ma ha concluso molto bene la stagione con il Montpellier. Sabato ho visto l’esterno sinistro del Racing 92 Enzo Benmegal che ha disputato una partita molto interessante. A Tolosa c’è l’ala Dimitri Delibes che è stato un giocatore che seguiamo da tempo, c’è anche l’ala Louis Bielle-Biarrey del Bordeaux-Bègles, il pilastro dell’Oyonnax Thomas Laclayat che abbiamo portato in tournée in Giappone e che ha molto bene potenziale, la 3a linea di La Rochelle anche Mathias Haddad che abbiamo preso e che ha un grande potenziale, il Racingman Nolann Le Garrec che abbiamo anche convocato, il giovane Castrese Louis Lebrun che è stato bravissimo contro il Racing 92…

Fabien GalthieAllenatore del XV di Francia

Nomi svelati, ma elementi per i quali non si è ancora fatto nulla. E Galthié per concludere: “Dall’inizio diciamo ai giocatori che sono loro che vengono a prendere la maglia. Sono loro che entrano negli spogliatoi con le loro prestazioni, la loro determinazione e la loro convinzione. Parole che devono risuonare con alcuni…

Video: attualmente su Actu

Questo articolo ti è stato utile? Tieni presente che puoi seguire Actu Rugby nello spazio My Actu. In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Leave a Comment