football

Kylian Mbappé lascia andare le sue verità sulla vicenda Pogba, il rigore e la sua relazione con Neymar

Kylian Mbappé lascia andare le sue verità sulla vicenda Pogba, il rigore e la sua relazione con Neymar


Cosa c’è dopo questo annuncio

Con il ritorno della Champions League, i media avevano logicamente pianificato di partecipare alla tradizionale conferenza stampa pre-partita del Paris Saint-Germain. Un PSG-Juventus non è niente per iniziare una campagna europea. Ma quando Kylian Mbappé è stato annunciato insieme a Christophe Galtier, l’interesse per questa conferenza stampa è improvvisamente salito di livello. Il numero 7 sta facendo un ottimo inizio di stagione (6 gol realizzati in 5 partite), ma se fa parlare molto è per i due casi in cui è coinvolto: il rigore con Neymar e il Pogba affare.

Mbappé ha annunciato ai media che l’occasione era perfetta per un aggiornamento. Tanto più che il PSG, che in passato a volte ha imposto il veto su alcune questioni scottanti, ha lasciato che la stampa mettesse in discussione il tricolore internazionale su tutti gli argomenti, anche i più delicati. E come al solito, i Bondynois hanno saputo gestire la situazione. Tutta questa faccenda gli dava fastidio? “La risposta è nella domanda. L’inizio di stagione è positivo anche se penso che potrebbe essere migliore. Sono riuscito a sistemare le cose. Ciò che accade fuori resta fuori. La cosa più importante è essere in grado di aiutare la squadra in ogni circostanza. »

“Preferisco fidarmi della parola di Paul Pogba”

Rilanciato più nello specifico sulla vicenda Pogba (accusato di aver ingaggiato un marabutto per fare del male a Mbappé, lol), Mbappé ha indicato di aver favorito il giocatore della Juventus… in particolare per non handicappare i Blues per il Mondiale. “No, perché oggi preferisco fidarmi della parola di un compagno di squadra. Mi ha chiamato e mi ha dato la sua versione dei fatti. Oggi è la sua parola contro quella del fratello. Mi fiderò del mio compagno di squadra, anche nell’interesse della selezione. Abbiamo una grande concorrenza. È già nei guai, ora non è il momento di aggiungerne altri. Vedremo come va, sono abbastanza distaccato da tutto questo. »

Un caso inseguendo l’altro, Mbappé ha poi avuto domande sul famoso rigore con Neymar avvenuto contro il Montpellier. Un ciarlatano che, secondo la stampa, avrebbe ulteriormente deteriorato i suoi rapporti con il brasiliano. Mbappé ha una versione leggermente diversa. “È il sesto anno con Neymar. Abbiamo sempre avuto un rapporto del genere, basato sul rispetto. A volte c’erano momenti più freddi, a volte più caldi. Ci sono momenti in cui siamo i migliori amici e momenti in cui parliamo meno. Ho molto rispetto per il giocatore che è, per quello che rappresenta. La vita non è lineare. Quando hai due giocatori con personaggi così forti, hai momenti del genere, ma è sempre nel rispetto e nell’interesse del Paris Saint-Germain. »

Da allora, Neymar è stato responsabile di prendere i rigori che ha ottenuto il Paris. Cosa mettere in discussione lo stato annunciato dello sparatutto numero 1 di Kylian Mbappé? “Vedremo, ci sarà una discussione. Dobbiamo vedere come andrà durante la partita. Non siamo entrambi chiusi. Se la partita si conclude con la sparatoria di Ney, sarà Ney. Se sono io, sarò io. Il numero uno non significa che prendi tutte le sanzioni. Devi sapere come condividere la torta. Saper mettere l’acqua nel tuo vino. Non ci sono problemi con quello. » La polemica è quindi definitivamente chiusa. Ufficialmente.

Per questo primo scontro tra Juventus e PSG, ti offriamo in esclusiva con il nostro partner Unibet un bonus di 200€ con il codice FMUNI. Crea il tuo account oggi e scommetti 200€ su un doppio di Mbappé e prova a vincere 840€ (quota 4.20). (quote soggette a variazione)

Leave a Comment