football

Foot PSG – PSG: Mbappé ha rovinato la vita al Real Madrid

Foot PSG – PSG: Mbappé ha rovinato la vita al Real Madrid


Kylian Mbappé era la priorità del Real Madrid sul mercato, ma già a giugno l’attaccante del PSG ha segnato il suo futuro estendendosi fino al 2025 a Parigi.

Contro ogni previsione, Kylian Mbappé ha deciso di prolungare il suo contratto a favore del Paris Saint-Germain. Una decisione sorprendente in quanto dieci mesi prima, il nazionale francese aveva spiegato in lunghe interviste concesse a RMC e L’Equipe che il PSG gli aveva impedito di passare al Real Madrid, nonostante un’offerta di 180 milioni di euro dal club merengue. A quel tempo Kylian Mbappé voleva unirsi alla capitale spagnola, ma alla fine cambiò idea estendendosi al Paris Saint-Germain. Una decisione che ha avuto molteplici conseguenze sulla finestra di mercato del Real Madrid nel settore offensivo, il campione d’Europa è stato colto alla sprovvista dalla scelta del numero 7 parigino, mentre Florentino Perez pensava di aver vinto la sua causa.

Haaland davvero mancato… a causa di Mbappé?


Alla ricerca di una stella in attacco per sostenere Karim Behttps://www.foot01.com/foot-mondial/karim-benzema-et-le-ballon-d-or-emballe-c-est-pese- 404951nzema, il club del merengue aveva fatto di Kylian Mbappé la sua priorità. Dopo il rifiuto del centravanti parigino, è su Erling Haaland che il club della capitale spagnola ha puntato gli occhi. Ma allora era troppo tardi poiché il norvegese, che temeva di ritrovarsi nella stessa squadra di Kylian Mbappé a Madrid, era avanzato nelle sue discussioni con il Manchester City. In altre parole, è in parte a causa dell’attaccante del PSG che il Real Madrid ha mancato Erling Haaland, che sta facendo un inizio di stagione fragoroso in Premier League. Come si può dire di no a un club leggendario come il Real Madrid? Buona domanda. Non puoi davvero farlo”. ha lanciato Haaland in un documentario sulla sua scelta durante l’ultima finestra di mercato prima che suo padre, molto coinvolto nelle trattative, spieghi perché il norvegese non ha firmato al Real Madrid.


“Avevamo in mente un criterio, chi ha bisogno di un numero 9? Il Manchester City è un 10 su 10, è l’opzione perfetta, mentre il Real Madrid è più simile a un 5 o un 6 a causa del modo in cui Benzema sta giocando ora. E poi riusciranno a firmare Mbappé? Il destino di Haaland era quello di essere un club dove serviva il norvegese” ha lanciato il padre dell’ex attaccante del Borussia Dortmund, confermando che è stato anche per via di Kylian Mbappé che il clan Haaland ha deciso di snobbare il Real Madrid prima di accettare il Manchester City. Abbastanza per alimentare grandi rimpianti per il club di merengue, che alla fine non ha reclutato né Mbappé né Haaland. Il club spagnolo può però consolarsi con l’ottimo inizio di stagione fatto dalla squadra di Carlo Ancelotti nella Liga, in attesa del ritorno della Champions League in settimana.


Resta da vedere come andrà a finire a medio termine, perché è ovvio che Kylian Mbappé ed Erling Haaland sono il futuro del calcio. E anche se al culmine dei suoi 22 anni Vinicius Jr ha un potenziale enorme, il fatto di sapere che Florentino Perez ha provato ad ingaggiare Kylian Mbappé e il cyborg norvegese ci ricorda che dalla parte della Casa Bianca abbiamo voluto scommettere anche su un enorme talento offensivo aggiuntivo. La prossima finestra di mercato estiva mostrerà a quale scenario punterà il Real Madrid per preparare il suo futuro offensivo, la carriera di Karim Benzema non sarà eterna, nonostante l’enorme talento di KB9 che quest’anno dovrebbe vincere il Pallone d’Oro grazie ai suoi exploit con il Real.

Leave a Comment