Folarin Balogun, il bellissimo piccone dello Stade de Reims


Questa è una delle belle rivelazioni all’inizio della stagione 2022-2023 della Ligue 1. Almeno per chi non lo conosceva in Inghilterra, perché per gli altri è più una semplice logica continuazione per Folarin Balogun, questo attaccante di 21 anni in prestito dall’Arsenal allo Stade de Reims, che voleva giocare regolarmente solo per esprimere tutto il suo talento. Un’opportunità che i Rémois hanno rischiato di offrirgli. Il minimo che si possa dire è che il nazionale inglese Espoirs (7 presenze, 4 gol) gli restituisce meravigliosamente la fiducia riposta in lui.

Cosa c’è dopo questo annuncio

Escluso dalla concorrenza dei Gunners (Aubameyang, Lacazette, Nketiah), Folarin Balogun aveva già trascorso la seconda metà dell’esercizio 2021-22 in prestito, in Championship, al Middlesbrough (3 successi e 3 offerte in 21 presenze complessive) , dopo aver superato la prima parte di stagione con l’U23 (13 gol in 11 partite). L’arrivo di Gabriel Jesus nel nord di Londra gli ha chiarito che non avrebbe scalato la gerarchia dei punteggi agli occhi di Mikel Arteta. Il Reims, alla ricerca di un altro attaccante dopo la partenza di Hugo Ekitike al PSG, ha fiutato il buon affare.

Il cannoniere sta già facendo parlare la polvere

Debutta in pompa magna in Francia il nuovo numero 29 del club dello Champagne. Tanto che Folarin Balogun è già il miglior pirotecnico dell’SDR, con 5 gol in 6 partite di campionato. Una performance mai raggiunta da un Rémois dai tempi di Carlos Bianchi nell’agosto-settembre 1973! Ancora gol contro l’RC Lens domenica (6° giornata di L1), il giovane inglese arrivato all’Arsenal a 10 anni ha ricordato che non va lasciato una briciola in area, pena la punizione di questo giocatore capace di girare in una vera volpe. Diversamente, il suo arrivo è stato positivo per gli avamposti di Reims, lui che è molto inquieto sull’attacco, moltiplicando le gare e le chiamate per la palla.

“Quando ho saputo che sarei venuto qui, ho capito che sarebbe stato diversodisse a Folarin Balogun di farlo Primo video domenica scorsa. Non conosco la lingua e la sto imparando. Per me era importante uscire dalla mia zona di comfort e trovare una sfida. È per questo che sono qui. Spero che sia la decisione giusta e che ripaghi. Il mio obiettivo in questa stagione? Spero di segnare 10 gol e fare 5 assist. Spero di imparare il francese prima di partire. Se riesco a farlo, li rivedrò, ma quelli sono i miei obiettivi. »

Un brillante futuro per Balogun?

Altruista anche lui, come dimostrano i suoi due assist in Ligue 1 da inizio stagione, Balogun mostra una grande complementarietà con i suoi nuovi compagni di fronte. In particolare con Junya Ito, con cui è legato alla punta del 3-4-1-2 di Oscar Garcia. Da quando è arrivato, è stato molto coerente in ciò che offre. Ha un enorme volume di gioco e gare. La complementarità di Ito e Balogun è molto interessante per noi. Riesce ad essere decisivo”entusiasta Will Still, vice allenatore di Oscar Garcia, al microfono di Primo video dopo il pareggio contro il Lens.

Crea occasioni, si muove bene, partecipa al gioco, si combina bene con i giocatori che lo circondano. Siamo molto contenti di averlo, anche Ito, siamo più forti in attacco, andiamo male nelle transizioni, è importante per la nostra squadra.accolto anche domenica, al microfono di Primo video il capitano dello stadio, Yunis Abdelhamid. Non molto tempo fa, Oscar Garcia ha promesso grandi cose a Folarin Balogun. “Se continua così diventerà un giocatore molto importante”. Il nativo di New York, che dal 2019 ha dovuto fare solo due presenze in Premier League con il club dei genitori, non chiede di meno. Nel frattempo tocca a lui confermare il suo inizio di stagione, prima forse di esplodere finalmente ai massimi livelli.

Leave a Comment