Cinque modi in cui i Giants possono utilizzare settembre per prepararsi a una migliore stagione MLB 2023


Cinque cose che i Giants possono fare a settembre per un 2023 migliore sono apparse originariamente su NBC Sports Bayarea

LOS ANGELES — Un anno dopo aver trascorso un emozionante settembre a tenere a bada i Los Angeles Dodgers per vincere il titolo NL West, i Giants sono entrati nel mese sette partite sotto .500. È stata una stagione deludente, in particolare nelle ultime sei settimane, ma Gabe Kapler ha menzionato più volte durante il fine settimana che vuole che il suo gruppo finisca forte.

“Ogni individuo ha qualcosa in gioco e in gioco”, ha detto, “e, soprattutto, penso che lo dobbiamo ai tifosi mettere in campo un grande prodotto o il miglior prodotto possibile che possiamo mettere in campo per il prossimo mese di calendario. Prendiamo sul serio questa responsabilità. Penso che ci sia un modo per finire forte per noi che creerà un ottimo trampolino di lancio per il ’23, e penso che siamo tutti concentrati sul prenderlo sul serio”.

I primi segnali sono positivi. Con l’uscita di scena di Wilmer Flores domenica, i Giants hanno spazzato via i Phillies, finendo con un 3-3 in casa contro due squadre in punti molto migliori. Mentre si avviano verso un viaggio di tre città e otto partite, lo faranno con l’atteggiamento che la valutazione non si ferma mai a livello di big league, e il prossimo mese potrebbe essere particolarmente importante per molti Giants.

Sono diretti a una bassa stagione che potrebbe portare enormi cambiamenti all’organizzazione. Entrambi gli interni d’angolo potrebbero ritirarsi, il co-asso sarà uno dei free agent più attraenti disponibili, il bullpen è pieno di armi che hanno lottato e nessuno degli attuali esterni dovrebbe sentirsi bloccato in un lavoro da titolare per il 2023.

I Giants hanno molto da capire nel prossimo mese. Ecco cinque cose che dovrebbero fare a settembre per prepararsi a un 2023 migliore:

Gioca a LaMonte Wade Jr. e JD Davis il più possibile

È possibile che i Giants sappiano già esattamente cosa hanno in Davis, e sicuramente si stanno comportando in quel modo. Ha un OPS .868 da quando è arrivato il giorno della scadenza, ma ha iniziato solo due delle sei partite in casa. Dall’esterno, sembra che dovrebbero interpretarlo quasi ogni giorno al primo o al terzo posto data l’incertezza con Brandon Belt ed Evan Longoria, ma forse sanno già che farà parte della squadra del prossimo anno in un ruolo da plotone.

Wade è più un mistero. Un anno dopo aver tagliato .253/.326/.482 ed essere diventato Late Night LaMonte, è a .200/.291/.400.

“Ha avuto una stagione altalenante, ha avuto una stagione piena di infortuni”, ha detto Kapler sabato. “Non credo che si sia mai sentito al meglio per tutto l’anno, ma ha attraversato alcuni tratti in cui abbiamo visto LaMonte dell’anno scorso. La velocità della mazza è intatta e le decisioni sullo swing sono ancora abbastanza buone. Non si è avvicinato lo stesso livello di fortuna che ha avuto l’anno scorso, ma sta ancora facendo un ottimo swing in modo coerente e abbiamo molta fiducia in lui per andare avanti”.

Forse la stagione di Wade è appena stata piena di sfortuna e rumore. Ha affrontato presto un dolore al ginocchio e ha una media di .211 battuta sui palloni in gioco, che è la dodicesima più bassa nei campionati maggiori. Indipendentemente da ciò, i Giants dovrebbero portarlo là fuori quasi ogni giorno a settembre per avere un quadro più chiaro, perché Wade non avrà più opzioni quando farà rapporto al campo della big league la prossima primavera. Sembra che abbiano intenzione di farlo; Wade ha iniziato tutte le partite in casa e domenica è arrivato quinto contro un mancino.

Chiama alcuni dei giovani ragazzi

Sarebbe stato molto più facile nei giorni di interminabili convocazioni di settembre, ma i Giants sono limitati a due giocatori in più e inizialmente hanno utilizzato quei punti su David Villar, che si qualifica qui, e Lewis Brinson. Ci saranno però altre aperture. La cintura è andata ai 60 giorni di IL di domenica ed è possibile che la stagione di Alex Wood sia finita. Altri seguiranno man mano che si avvicinano al gioco 162.

I Giants dovrebbero usare quelle aperture per far sì che alcuni potenziali clienti si sentano più a loro agio per il 2023. Bryce Johnson è già sveglio e ha ottenuto il suo primo successo nel fine settimana. Heliot Ramos ha avuto un anno difficile in Triple-A, ma se farà parte del futuro, potrebbe beneficiare di tempo aggiuntivo con lo staff della big league. Anche i fan – il gruppo menzionato sopra da Kapler – vorrebbero vedere Ramos.

Con Wood fuori, c’è un’opportunità per rinunciare alle partite di bullpen e lasciare che Sean Hjelle o Tristan Beck inizino davvero a livello di big league. Dimentica l’opening o gli inning di massa: dì a uno dei tuoi giovani titolari che inizierà tra cinque giorni e lascia che abbia effettivamente una routine normale. Il destro Cole Waites ha dominato da quando è passato alla Triple-A e dovrebbe ricevere un cameo per prepararsi per la prossima primavera, quando lotterà per un lavoro nella grande lega.

Colpisci Joey Bart nel cuore della formazione

Bart sta facendo bene dopo aver subito la commozione cerebrale IL e dovrebbe tornare in formazione martedì o mercoledì. Al suo ritorno, i Giants dovrebbero vedere quanto di più può sopportare.

Bart ha un .806 OPS da quando è tornato dalla Triple-A ed è stato uno dei battitori più pericolosi della formazione ad agosto, ma ha preso quasi il 60 percento delle sue apparizioni al piatto questa stagione al numero 9 e ha iniziato una partita più in alto dell’ottavo. solo sette volte.

A Kapler piace andare a sinistra-sinistra-destra tre volte consecutive contro i destri, ma Bart dovrebbe certamente tirare in una posizione migliore contro i mancini, e dovrebbe esserci spazio di manovra anche contro i destri. Potrebbe raggiungere il sesto posto in quell’allineamento o anche provare a raggiungere il terzo posto, come ha fatto Thairo Estrada sabato.

Non ci sono molti ragazzi nell’attuale roster che hanno la certezza di essere nella formazione il prossimo giorno di apertura. Bart lo è, quindi è ora di dargli qualche responsabilità in più.

Prenditi cura di Webb e Doval

Potresti dirlo per qualsiasi lanciatore, e i Giants hanno molti ragazzi che prenderanno una pausa ad un certo punto a settembre. Il bullpen è stato lavorato sodo e la rotazione è costruita attorno a ragazzi con precedenti di infortuni.

Ma Webb e Doval si distinguono perché sono giovani capisaldi. Dopo aver lanciato 94 inning totali nelle sue prime due stagioni di big league, Webb è salito a 163 (inclusi i playoff) nel 2021. All’inizio di lunedì contro i Dodgers, è salito a 165 in questa stagione. Webb dice che si sente bene fisicamente, ma i Giants dovrebbero assicurarsi che non sia oberato di lavoro lungo il tratto.

Doval sta lanciando più forte di quanto non abbia mai fatto, il che alternativamente delizia i dirigenti della squadra e li costringe a bussare al legno. Per un po’ si è seduto tra la capolista nelle presenze, ma tutte le sconfitte delle ultime settimane hanno regalato al più vicino una pausa inaspettata. Doval ha lanciato 57 inning 2/3 su due livelli l’anno scorso ed è attualmente a 53 2/3, quindi sta bene, ma non aspettarti molti altri salvata da quattro out da lui lungo il tratto.

“Non credo che vogliamo spingerlo sempre per quattro salvate, ma ci saranno momenti in cui sarà appropriato quando sarà ben riposato”, ha detto Kapler sabato. “È un ragazzo abbastanza forte e fisico. Non significa che le cose non possano succedere e non possa soffrire di stanchezza come chiunque altro, ma penso che sia abbastanza preparato per questo e per il tratto per noi. Andremo continuare a dargli opportunità di chiudere le partite per noi”.

Dai priorità alla difesa

Come sarebbe la stagione 2022 con una vera difesa? È impossibile saperlo esattamente, ma non c’è dubbio che i Giants sarebbero ancora molto vivi nella corsa delle wild card anche con un gruppo tra i primi 20, non quello che si classifica 28° in Outs Above Average e 29° in Defensive Runs Saved. La rotazione che guida le major in FIP è una prova piuttosto solida di ciò che avrebbe potuto essere.

Kapler in realtà lo ha fatto venerdì, lasciando Brandon Crawford e Longoria in uno scoppio perché voleva un forte campo interno dietro ad Alex Cobb. Il destro è secondo nelle major per velocità di palla a terra, un punto davanti a Webb.

CORRELATO: Come Kuip crede che i Giants dovrebbero gestire la prossima bassa stagione

Dato che cercano di finire forte, entrambi dovrebbero avere i migliori difensori dietro di loro per il resto del percorso, non il gruppo pesante con cui i Giants sono andati spesso. Alcune di queste idee funzionano anche insieme. Ad esempio, spostare Bart nella formazione potrebbe aprire la buca n. 9 per un difensore centrale con i guanti come Brinson o Johnson.

Ci sono un milione di ragioni per cui i Giants sono in questa posizione dopo 132 partite, ma la scarsa difesa è in cima alla lista. Dato che Kapler cerca di utilizzare settembre come trampolino di lancio verso il 2023, non c’è motivo di aspettare fino a quando lanciatori e ricevitori non si riferiscono per provare a lavorare sul loro problema più grande.

Scarica e segui il podcast di Giants Talk

Leave a Comment