headlines

Accoltellamenti in Canada uccidono 10 persone, ferite 15; sospetti in generale

Accoltellamenti in Canada uccidono 10 persone, ferite 15;  sospetti in generale


REGINA, Saskatchewan (AP) — Una serie di accoltellamenti in una comunità indigena e in un’altra città vicina nella provincia canadese del Saskatchewan ha provocato 10 morti e 15 feriti, ha detto domenica la polizia canadese mentre cercava due sospetti.

Gli accoltellamenti sono avvenuti in più località della James Smith Cree Nation e nel villaggio di Weldon, a nord-est di Saskatoon, ha detto la polizia.

Rhonda Blackmore, l’assistente commissario dell’RCMP Saskatchewan, ha affermato che alcune delle vittime sembrano essere state prese di mira dai sospetti, ma altre sembrano essere state attaccate a caso. Non poteva fornire un motivo.

“È orribile quello che è successo oggi nella nostra provincia”, ha detto Blackmore.

Ha detto che ci sono 13 scene del crimine in cui sono state trovate persone decedute o ferite. Ha esortato i sospettati a costituirsi.

Blackmore ha detto che la polizia ha iniziato a ricevere segnalazioni prima delle 6 del mattino di accoltellamenti alla comunità della First Nation. Altre segnalazioni di attacchi sono seguite rapidamente e la polizia di mezzogiorno ha emesso un avviso che un veicolo che avrebbe trasportato i due sospetti era stato avvistato a Regina.

La polizia ha detto che le ultime informazioni che avevano dal pubblico erano che i sospetti erano stati avvistati lì intorno all’ora di pranzo. Da allora non ci sono stati avvistamenti.

“Se nella zona di Regina, prendere precauzioni e prendere in considerazione la possibilità di rifugiarsi sul posto. Non lasciare un luogo sicuro. NON AVVICINARSI a persone sospette. Non raccogliere escursionisti con l’autostop. Segnala persone sospette, emergenze o informazioni al 9-1-1. Non rivelare le posizioni della polizia”, ​​ha affermato l’RCMP in un messaggio su Twitter.

Doreen Lees, una nonna di 89 anni di Weldon, ha detto che lei e sua figlia pensavano di aver visto uno dei sospetti quando un’auto è arrivata per strada la mattina presto mentre sua figlia stava bevendo un caffè sul suo ponte. Lees ha detto che un uomo si è avvicinato a loro e ha detto che era ferito e aveva bisogno di aiuto.

Ma Lees ha detto che l’uomo è decollato ed è corso dietro a sua figlia, dicendo che avrebbe chiesto aiuto.

“Non avrebbe mostrato la sua faccia. Aveva una grossa giacca sul viso. Abbiamo chiesto il suo nome e lui ha mormorato il suo nome due volte e ancora non siamo riusciti a capirlo”, ha detto. “Ha detto che la sua faccia era ferita così gravemente che non poteva mostrarlo”.

Ha detto che l’uomo era solo e “un po’ traballante”.

“L’ho seguito un po’ per vedere se sarebbe andato bene. Mia figlia ha detto ‘Non seguirlo, torna qui’”.

Diane Shier, residente a Weldon, ha detto di essere stata nel suo giardino domenica mattina quando ha notato le squadre di emergenza a un paio di isolati di distanza.

Shier ha detto che il suo vicino è stato ucciso. Non voleva identificare la vittima per rispetto della sua famiglia.

“Sono molto arrabbiata perché ho perso un buon vicino”, ha detto.

Anche Robert Rush, residente a Weldon, ha descritto la vittima come un uomo vedovo e gentile sulla settantina. “Non farebbe male a una mosca.”

Ha detto che il nipote adulto della vittima era nel seminterrato in quel momento e ha telefonato alla polizia.

“Rimase laggiù finché non se ne furono andati”, ha detto.

La ricerca dei sospetti è stata effettuata quando i fan sono scesi a Regina per una partita annuale del Labor Day tutto esaurito tra i Saskatchewan Roughriders della Canadian Football League e i Winnipeg Blue Bombers.

Il servizio di polizia della Regina ha dichiarato in un comunicato stampa che, con l’aiuto di Mounties, stava lavorando su diversi fronti per localizzare e arrestare i sospetti e aveva “distribuito risorse aggiuntive per la sicurezza pubblica in tutta la città, inclusa la partita di calcio al Mosaic Stadium”.

L’allerta emessa per la prima volta da Melfort, Saskatchewan RCMP verso le 7 del mattino, è stata estesa ore dopo per coprire Manitoba e Alberta, poiché i due sospetti sono rimasti a piede libero.

Damien Sanderson, 31 anni, è stato descritto come alto cinque piedi e sette pollici e 155 libbre, e Myles Sanderson, 30 anni, come sei piedi e uno e 200 libbre. Entrambi hanno i capelli neri e gli occhi marroni e potrebbero guidare una Nissan Rogue nera.

L’Autorità sanitaria del Saskatchewan ha affermato che più pazienti sono stati curati in diversi siti.

“È stata emessa una richiesta di personale aggiuntivo per rispondere all’afflusso di vittime”, ha affermato in una e-mail la portavoce dell’autorità Anne Linemann.

Mark Oddan, un portavoce di STARS Air Ambulance, ha detto che due elicotteri sono stati spediti da Saskatoon e un altro da Regina.

Ha detto che due hanno trasportato pazienti al Royal University Hospital di Saskatoon, mentre il terzo ha trasportato un paziente alla Royal University da un ospedale di Melfort, a breve distanza a sud-est di Weldon.

“Gli attacchi in Saskatchewan oggi sono orribili e strazianti. Penso a coloro che hanno perso una persona cara ea coloro che sono rimasti feriti”, ha twittato il primo ministro canadese Justin Trudeau.

“Stiamo monitorando da vicino la situazione e invitiamo tutti a seguire gli aggiornamenti delle autorità locali. Grazie a tutti i coraggiosi primi soccorritori per i loro sforzi sul campo”.

La James Smith Cree Nation ha dichiarato di aver dichiarato lo stato di emergenza e di aver istituito due centri operativi per supportare le persone nell’area.

____

Il giornalista dell’Associated Press Rob Gillies di Toronto ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment