golf

Chi potrebbe guadagnare una carta PGA TOUR domenica al Korn Ferry Tour Championship

Chi potrebbe guadagnare una carta PGA TOUR domenica al Korn Ferry Tour Championship


Proiettato dentro

Tano Goya (n. 59, proiettato al n. 3). Il 34enne argentino è l’uomo del momento in Indiana. Dopo aver ottenuto un posto nelle finali nella sua prima stagione del Korn Ferry Tour, è sotto di 16 anni per tre round al Korn Ferry Tour Championship, uno fuori dal vantaggio di Suh, e si assicurerà la sua prima carta PGA TOUR con una solida domenica all’evento finale di L’era delle Finali 25.

Austin Eckroat (T64, proiettato al n. 8). Dopo essere arrivato tra i primi cinque all’Inaugurale 2021 PGA TOUR University Order of Merit, Eckroat ha terminato il T50 alla fase finale della Q-School ma ha sfruttato lo stato condizionale in un posto per le finali del Korn Ferry Tour e ne ha approfittato. È al terzo posto nel round finale del Korn Ferry Tour Championship, due dietro al vantaggio di Suh.

Sam Stevens (T36, proiettato al n. 14). Un giocatore di golf professionista di terza generazione del Kansas, Stevens è arrivato n. 2 nel PGA TOUR Latinoamerica Order of Merit 2021 e ha avuto un rapido impatto come rookie del Korn Ferry Tour. Stevens ha mancato il taglio a Boise, si è ripreso con un T28 a Columbus e ha sparato un 62 al terzo round al Victoria National per spostarsi in posizione per la sua prima carta TOUR. È T6 in domenica.

Eric Cole (n. 44, proiettato al n. 16). Il 34enne ha trascorso la maggior parte del decennio in mini-tour, vincendo più di 50 volte nel Minor League Golf Tour, e ora si sforza di portare il suo talento ai massimi livelli. Figlio di due giocatori di golf professionisti, Cole ha terminato T56-T34 nei primi due eventi delle finali e si trova al T6 nel round finale del Victoria National.

Brent Grant (n. 29, proiettato al n. 19). L’esuberante nativo delle Hawaii non è riuscito a ottenere una carta TOUR durante la stagione regolare e sta dando il massimo mentre si sforza di fare ammenda nelle finali. Il 26enne finisce T32-T34 nei primi due eventi della Finale, e resta al T12 nell’ultima giornata del Korn Ferry Tour Championship.

Ryan Armatura (T30, proiettato al n. 23). L’astuto veterano ha reagito a un infortunio alla costola che lo ha messo da parte per l’Albertsons Boise Open di apertura delle finali, dando a se stesso la possibilità di migliorare il suo status di TOUR nell’ultimo giorno dell’era delle Finals 25. Dopo un round finale 65 e T22 al Nationwide Children’s Hospital Championship della scorsa settimana, Armor è al T21 nel round finale al Victoria National. È impostato per essere una delle figure centrali della bolla lungo il tratto.

Giovanni Augenstein (T64, proiettato al n. 25). Il quattro volte All-American a Vanderbilt ha lottato nella sua stagione di debutto del Korn Ferry Tour, registrando solo una top-25 in 21 partenze, ma si è guadagnato un posto nelle finali attraverso la categoria dei primi 200 punti FedExCup non membri, sulla base di un T6 al campionato Fortinet lo scorso autunno. Il nativo della vicina Owensboro, nel Kentucky, ha prosperato in un terreno familiare questa settimana; ha cardato un terzo round 66 al Victoria National e si trova T12 nel round finale. Entra domenica esattamente in bolla.


Proiettato

Satoshi Kodaira (T16, proiettato al n. 26). Mancato il taglio nel finale (2 su) e ora attende il suo destino.

Patrick Fishburn (n. 24, proiettato al n. 28). Il nativo dello Utah ha lottato per un terzo round 76 in Indiana, cadendo da una posizione tra i primi 10 in classifica a un pareggio per il 44 ° posto. Con una buona domenica, potrebbe tornare alle Finals 25; è impostato per essere una delle figure centrali della bolla lungo il tratto.

Norman Xiong (n. 19, proiettato al n. 29). Mancato il taglio nel finale (11 sopra) e ora attende il suo destino.

Hurly Lungo (T21, proiettato su T31). Sta al T58 fino a domenica e avrà bisogno di un ottimo traguardo per avere la possibilità di mantenere il suo posto nelle finali 25.

Sean O’Hair (T21, proiettato su T31). Sta al T58 fino a domenica e avrà bisogno di un ottimo traguardo per avere la possibilità di mantenere il suo posto nelle finali 25.

William McGirt (n. 20, proiettato al n. 34). Mancato il taglio nel finale (1 sopra) e ora attende il suo destino.

Seung-Yul Noh (T21, proiettato al n. 36). Mancato il taglio nel finale (1 sotto) e ora attende il suo destino.

Grayson Murray (T25, proiettato al n. 37). Sta al T53 fino a domenica e avrà bisogno di una giornata forte per avere la possibilità di mantenere la sua posizione all’interno di The Finals 25.

Leave a Comment