Stati Uniti: i californiani hanno ordinato di non caricare le loro auto elettriche a causa del caldo


Ai californiani è stato ordinato di non caricare le loro auto elettriche mercoledì, in modo da non gravare ulteriormente su una vecchia rete elettrica, alimentata da una temuta ondata di caldo. Un paradosso per alcuni, quando la scorsa settimana lo stato ha annunciato che avrebbe vietato la vendita di nuove auto a benzina dal 2035.

Si prevede che il clima torrido metterà sotto pressione una rete elettrica già tesa, soprattutto durante le ore più calde, quando i sistemi di condizionamento – essenziali negli Stati Uniti – funzionano a pieno regime.

“I consumatori sono invitati a ridurre il loro consumo di energia tra le 16:00 e le 21:00, quando il sistema è più energizzato, poiché la domanda rimane elevata e c’è meno energia solare disponibile”, afferma la dichiarazione. American Public Power Association, un’organizzazione che rappresenta i servizi di pubblica utilità .

Infrastrutture decrepite

Le tre principali misure consigliate: impostare il termostato a 25°C o più, evitare di utilizzare grandi elettrodomestici e caricare veicoli elettrici e spegnere le luci non necessarie, ha affermato l’organizzazione.

L’energia elettrica è un tema delicato per lo Stato, le cui infrastrutture sono fatiscenti. Le società elettriche chiedono regolarmente alle famiglie di limitare i propri consumi in determinate ore, quando i pannelli solari smettono di produrre elettricità mentre la domanda rimane elevata, a causa del caldo.

Ma l’invito a non ricaricare l’auto elettrica è stato ampiamente deriso sui social, in un momento in cui lo stato sta promuovendo questo tipo di veicolo. “La California ha appena reso obbligatori i veicoli elettrici E chiede ai residenti di non caricarli tra le 16:00 e le 21:00? “, ha scherzato il senatore repubblicano Tom Cotton su Twitter.

Giovedì, le autorità californiane hanno annunciato che le nuove auto vendute dovrebbero essere inquinanti “a emissioni zero” al più tardi dal 2035.

La decisione era stata vista come un punto di svolta per l’industria delle auto elettriche, con la California che rappresentava un importante mercato automobilistico e potenzialmente influenzava gli standard nazionali o internazionali.

Temperature pericolosamente calde

Il servizio meteorologico statunitense (NWS) ha emesso un avviso di “calore eccessivo” per la maggior parte della California, nonché parti dell’Arizona e del Nevada.

“Sono previste temperature pericolosamente calde” fino a domenica sera, ha avvertito il servizio meteo, avvertendo dei rischi per la salute posti dall’ondata di caldo. “Coloro che non hanno accesso a un’aria condizionata adeguata e affidabile e una fonte di idratazione sono i più a rischio, ma è probabile che gran parte della popolazione ne subisca gli effetti. »

La notte porterà poca tregua, con temperature che in molti luoghi non scendono sotto i 26°C.

Nel sud della California, le ondate di caldo non sono insolite a settembre, ma le temperature superiori a 37°C sono considerate molto calde, anche per un’area nota per il suo sole quasi permanente.

Intere fasce del sud-ovest colpite da intensi temporali

Questa ondata di caldo arriva quando ampie zone del sud-ovest del Paese sono state recentemente colpite da temporali di rara intensità e piogge torrenziali.

Gli scienziati da anni avvertono dell’impatto del riscaldamento globale, causato in particolare dall’uso di combustibili fossili e dall’emissione di gas serra, e che ora è evidente a milioni di persone.

Le ondate di calore stanno diventando più estreme, mentre i temporali che un tempo erano eventi meteorologici rari stanno diventando più intensi e frequenti.

Leave a Comment