L’ultima offerta di Greg Norman per dare una scossa al golf


Greg Norman arriva al torneo LIV di Boston con un paracadute – SHUTTERSTOCK

Se c’era qualche dubbio sul fatto che Greg Norman non sia la coppa dei tradizionalisti di Darjeeling, allora l’amministratore delegato del circuito ribelle finanziato dall’Arabia Saudita ha tolto ogni dubbio arrivando con il paracadute sul primo tee dell’evento LIV di Boston e poi annunciando che i suoi giocatori sarà consentito indossare pantaloncini in gara.

In un video stravagante pubblicato su TikTok – il social network presumibilmente non sulla stragrande maggioranza degli smartphone di proprietà dei puristi del golf – Norman ha inevitabilmente fatto un ottimo gioco sui professionisti che sono stati in grado di sopportare le gambe dal secondo round di sabato in poi. “Il primo campionato o tour in assoluto a renderlo ufficiale”, ha detto l’australiano.

Tiger Woods ha a lungo esercitato pressioni sul PGA Tour per consentire i pantaloncini, con le sue suppliche al quartier generale di Sawgrass in aumento dopo che il DP World Tour ha consentito ai suoi membri di esporre le rotule nei turni di prova nel 2016.

Nel 2020, dopo che il PGA Tour aveva adottato con riluttanza questa politica, l’allora European Tour ha fatto un ulteriore passo avanti a causa del caldo intenso dell’Alfred Dunhill Championship ai margini del Kruger National Park. Il Tour ha affermato che “la storia si sta facendo” poiché ai pantaloncini è stato dato il via libera per tutti e quattro i round, con Ernie Els che ha dichiarato: “Penso che questo potrebbe essere un punto di svolta per il golf che potrebbe finire per migliorare il prodotto”.

Da allora, niente. Fino ad ora. E Phil Mickelson crede che questo problema apparentemente insignificante – che lascerà molti estranei a ridacchiare perplessi – abbia importanza, nel quadro più ampio del suo obiettivo dichiarato di attirare un pubblico più giovane. “Non c’è dubbio che LIV sia dirompente”, ha detto. “Abbiamo apportato alcune grandi interruzioni allo sport del golf e abbiamo creato opportunità davvero uniche per giocatori e fan. E abbiamo appena iniziato.”

Certamente, i ribelli LIV saranno dirompenti al BMW PGA Championship, l’evento di punta del DP World Tour che inizia giovedì a Wentworth. Lungi dal cercare di dissuadere giocatori come Lee Westwood, Ian Poulter, Sergio Garcia e americani come Patrick Reed dall’attraversare l’Atlantico tra i suoi eventi – LIV Chicago segue immediatamente il PGA – Telegraph Sport ha appreso che il circuito di Norman ha noleggiato un jet privato per prendere giocatori, caddies e tifosi da e per Londra.

I golfisti LIV sono banditi dal PGA Tour ma fino a quando il caso giudiziario non sarà ascoltato a febbraio, sono liberi di competere nel circuito europeo. “Sembra che LIV abbia effettivamente incoraggiato i suoi giocatori a presentarsi e a rendere la settimana scomoda a Wentworth”, ha detto una fonte. “Diciotto lo stanno facendo e ci saranno sicuramente dei punti critici, se non con le gallerie del Surrey, sicuramente tra i giocatori del LIV e quelli fedeli al Tour”.

Norman non è mai uno che evita i grandi ingressi - eccolo mentre si lancia con il paracadute all'ultimo torneo di LIV - USA TODAY

Norman non è mai uno che evita i grandi ingressi – eccolo mentre si lancia con il paracadute all’ultimo torneo di LIV – USA TODAY

Telegraph Sport ha rivelato giovedì che i giocatori della LIV intendono partecipare a uno di entrambi gli incontri chiave nella clubhouse di Wentworth – l’AGM del Tour lunedì e l’incontro dei giocatori martedì – dove sfideranno i funzionari sull'”alleanza strategica” con la PGA Tour. Gli è stato impedito di apparire nel pro-am di mercoledì e gli è stato chiesto di non indossare i loghi LIV, ma la gerarchia del Tour non è in grado di impedirgli, come ha detto un giocatore, di “prendere in giro il procedimento”. Resta inteso che ci sono piani negli spogliatoi per “tendere un’imboscata” a qualsiasi tentativo di acquisizione di LIV negli incontri con azioni che includono l’approvazione di una mozione per mostrare ai giocatori che non sono i benvenuti nel Tour.

“La questione è nelle mani dei tribunali, quindi un voto o qualcosa del genere non farebbe molta differenza materiale, ma alcuni dei ragazzi pensano che sia importante prendere una posizione”, ha detto a Telegraph Sport un professionista del Tour. “Hanno fatto la loro scelta di prendere i milioni e unirsi a LIV – abbastanza giusto. Ma ciò che ha colpito molti di noi è che vogliono la loro torta e la mangiano e si stanno buttando via dal Tour che li ha aiutati a realizzarli. È un torneo enorme e i giocatori si concentreranno sui propri giochi, ma ci saranno malumori”.

Martin Kaymer presume lo stesso. “Certo, ci sarà attrito lì ed è per questo che non ci vado”, ha detto a Golf Digest. “Amo l’European Tour e mi piace Wentworth. [But] Non so perché dovrei volare in Inghilterra, [and] stare sul campo da golf per quattro o cinque giorni in cui non sei il benvenuto.

Martin Kaymer sta perdendo il DP World Tour PGA Championship perché non si sente il benvenuto - GETTY IMAGES

Martin Kaymer sta perdendo il DP World Tour PGA Championship perché non si sente il benvenuto – GETTY IMAGES

Il due volte vincitore principale era originariamente pronto per giocare, ma la sua decisione è arrivata dopo la dichiarazione di Rory McIlroy che “non sarà in grado di digerire” vedendo i ribelli al West Course. “Amo Rory, ma vorrei solo che non dicesse cose del genere – non ce n’è bisogno”, ha detto a Telegraph Sport un altro giocatore del LIV.

“Spero solo che il Tour non metta insieme tutti i ragazzi della LIV come hanno fatto in Scozia, perché potrebbe semplicemente invitare scene fastidiose e brutte. Sarebbe colpa loro e non sarebbe un bene per nessuno”.

Leave a Comment