La NASA rinvia ancora una volta il decollo sulla Luna


KEVIN DIETSCH/Getty Images via AFP Il razzo Artemis i della NASA sul Launch Pad 39-B al Kennedy Space Center 03 settembre 2022 a Cape Canaveral, Florida.

KEVIN DIETSCH/Getty Images via AFP

Il razzo Artemis i della NASA sul Launch Pad 39-B al Kennedy Space Center 03 settembre 2022 a Cape Canaveral, Florida.

SPAZIO – Nessun decollo in agenda. Nonostante gli sforzi dei tecnici della NASA, la missione Artemis 1 sulla Luna è stata rinviata per la seconda volta, ha annunciato l’agenzia spaziale americana sabato 3 settembre.

“La missione Artemis 1 è stata posticipata. I team hanno cercato di risolvere un problema relativo a una perdita nel materiale trasferendo carburante nel razzo, ma senza successo”, ha affermato la Nasa prima che Charlie Blackwell-Thompson, direttore della missione lunare confermasse anche questa cancellazione del lancio del razzo SLS.

La direttrice di Artemis 1 ha preferito affidarsi alle raccomandazioni dei suoi team a causa di una perdita di carburante che ha occupato i tecnici per tre ore quando il decollo era inizialmente previsto per le 14:17 ora locale (18:17 GMT), con due finestra di un’ora di cottura. In questione ? Un problema di perdita di carburante durante il riempimento dei serbatoi dei razzi.

In questa fase, nessuna data di rinvio è stata comunicata dalla Nasa, preferendo affidarsi prima all’analisi dei dati per pianificare un nuovo lancio al satellite naturale della Terra. Un nuovo tentativo potrebbe aver luogo lunedì o martedì. In caso contrario, non sono possibili nuove possibilità di lancio prima del 19 settembre a causa della posizione della Terra e della Luna. Poco più tardi in serata, la Nasa ha chiarito che un decollo nei prossimi giorni non è più all’ordine del giorno.

L’annuncio di questa nuova cancellazione è stato accolto con grande delusione dai tanti spettatori accorsi ad assistere al decollo nei pressi del Kennedy Space Center in Florida.

Nessuna soluzione trovata in tempo

Poco prima delle 6:00 ora locale, è stato dato il via libera per iniziare a riempire i serbatoi del razzo con il suo combustibile criogenico, per un totale di circa tre milioni di litri di idrogeno liquido ultrafreddo e ossigeno.

Ma intorno alle 7:15 è stata rilevata una perdita ai piedi del razzo, a livello del tubo attraverso il quale l’idrogeno passa al serbatoio. Il flusso è stato interrotto mentre le squadre hanno cercato, tre volte di seguito, di risolvere il problema, ” senza successo “ha twittato la NASA.

Lunedì, durante un primo tentativo, anche il lancio è stato annullato all’ultimo momento per problemi tecnici, prima una perdita simile, che era stata superata, poi il raffreddamento dei motori.

La missione di prova Artemis 1, senza equipaggio a bordo, dovrebbe segnare l’inizio del grande programma spaziale americano di ritorno sulla Luna, con l’obiettivo di stabilirvi una presenza duratura, per poi utilizzarla come trampolino di lancio verso il pianeta Marte. .

Vedi anche su L’HuffPost: Mission Artemis: un lancio posticipato, ma obiettivi ambiziosi

Leave a Comment