il decollo verso la Luna è stato nuovamente annullato, a causa di una perdita di carburante


Questa diretta è finita

Questa diretta è finita, grazie per averci seguito su BFMTV.com.

Bill Nelson, amministratore della NASA, parla di un lancio di ottobre

Dopo l’annullamento del lancio del razzo della NASA, Bill Nelson, spiega che il team di lancio si incontrerà per scoprire se nei prossimi giorni è ancora possibile un nuovo tentativo di lancio, oppure se il razzo deve tornare in “VAB”, il assemblaggio di veicoli spaziali e costruzione di lavori.

“Se è così, il lancio avverrà ad ottobre, aggiunge. E penso che, anche se la finestra di lancio si aprirà in anticipo, sarà più verso la metà del mese”.

Infatti, oltre alle condizioni meteorologiche e alla vicinanza della Luna, la NASA deve tenere conto anche del lancio di un volo della compagnia SpaceX per la ISS la prima settimana di ottobre.

Ulteriori dettagli sulla cancellazione del decollo di oggi e sulle prossime possibilità di lancio saranno forniti in una conferenza stampa della NASA più tardi in serata.

“Lanceremo quando saremo pronti” assicura l’amministratore della NASA

L’amministratore della NASA Bill Nelson fornisce un aggiornamento sul lancio annullato della missione Artemis 1. “Lanceremo quando saremo pronti”, commenta.

“Soprattutto su un volo di prova, prosegue. Faremo dei test, in particolare sullo scudo termico e ci assicureremo che funzioni prima di mettere quattro persone [dans ce vaisseau].”

Ricorda inoltre che questo tipo di report è comune nel settore spaziale.

La cancellazione del lancio di Artemis 1 “non fa eccezione”, ricorda Thomas Pesquet

Il lancio del razzo della missione Artemis 1 è stato annullato questo sabato. Se è già la seconda volta, questa procedura non è eccezionale, ricorda l’astronauta francese Thomas Pesquet.

“Undici navette spaziali hanno dovuto lasciare la rampa di lancio per tornare all’hangar, e due di loro lo hanno fatto due volte di seguito… Artemis, per una prima missione, non fa eccezione”, sottolinea.

Delusione per gli spettatori che speravano di vedere il decollo del razzo

Profonda delusione per le decine di migliaia di spettatori nei pressi del Kennedy Space Center in Florida. Molti americani avevano fatto il viaggio per assistere allo storico lancio del primo razzo del programma Artemis, percorrendo a volte migliaia di chilometri e accampandosi per diversi giorni. Sperano che un nuovo lancio avvenga lunedì o martedì, l’ultima finestra di sparo possibile prima del 19 settembre.

La NASA conferma l’annullamento del lancio

È il turno di Charlie Blackwell-Thompson, direttore del lancio di Artemis 1, di confermare l’annullamento del lancio del razzo della NASA. Le sue squadre gli avevano inviato una raccomandazione in questa direzione dopo una perdita di carburante. Questa è la seconda cancellazione in meno di una settimana per questa missione.

Il lancio potrebbe essere posticipato a una data successiva, ma i team della NASA devono effettuare delle analisi prima di decidere una nuova data.

Missione Artemis: di nuovo annullato il lancio del razzo

Il lancio del razzo della missione Artemis 1 è annullato per oggi. Il lancio, inizialmente previsto per le 20:17 (ora francese), non avverrà a causa delle difficoltà incontrate nella fase di riempimento dei serbatoi, conferma il Direttore Generale dell’ESA.

Dopo una prima cancellazione lunedì, questa è la seconda volta che il lancio della prima missione del programma Artemis viene posticipato.

Maggiori informazioni qui.

Riempendo i serbatoi del mega-razzo ancora fermo

A tre ore dai primi problemi, il riempimento dell’idrogeno liquido del razzo della missione Artemis 1 è ancora fermo. La perdita individuata su uno dei tubi collegati al serbatoio persiste, nonostante le tre soluzioni studiate dai team della Nasa.

Finora era possibile caricare solo un decimo dell’idrogeno richiesto, ma l’altro serbatoio avrebbe potuto essere riempito con ossigeno liquido, l’altro carburante del razzo.

Perché tornare sulla luna?

Il programma Artemis è prima di tutto un simbolo: il ritorno degli astronauti sulla Luna, a cinquant’anni dall’ultima missione di questo tipo. Molti programmi sono stati cancellati dagli anni ’70, nonostante i progressi tecnici.

D’altra parte, il programma Artemis mira anche a fare della Luna una base posteriore per altre missioni di esplorazione spaziale, in particolare su Marte. Le successive missioni prevedono la realizzazione di moduli abitativi e infrastrutture per il lancio di missili.

Maggiori informazioni nel nostro articolo su questo argomento.

Quando potrebbe essere posticipato il lancio del mega-razzo della NASA?

Una perdita di carburante sta ritardando i preparativi per il lancio del razzo della missione Artemis. Il lancio, previsto per le 20:17 ora francese, potrebbe essere posticipato alle 22:17.

Se il lancio viene annullato oggi, la NASA potrebbe comunque organizzare un tentativo di decollo lunedì. Ma se anche questo lancio dovesse essere cancellato, bisognerebbe aspettare almeno fino al 19 settembre per ritrovare una posizione favorevole della Terra e della Luna.

Una perdita di serbatoio ancora una volta causando ritardi, i team della NASA stanno cercando una soluzione

Durante i preparativi per il lancio, intorno alle 13:30 (ora francese), i team della NASA hanno rilevato un problema nel riempimento dei serbatoi di idrogeno liquido del razzo. Vengono effettuati diversi test per cercare di trovare una soluzione e riprendere i preparativi.

Lunedì, durante il primo tentativo di lancio, al ritardo e quindi all’annullamento del decollo aveva contribuito anche un problema nel riempimento dei serbatoi.

I preparativi per il lancio di razzi sono stati ritardati a causa di una nuova fuga di notizie

I preparativi finali per il lancio del mega-razzo della NASA sulla Luna sono stati ritardati. A causa di una nuova perdita di carburante, rilevata poche ore prima del decollo, il lancio potrebbe subire un ritardo fino a due ore. La Nasa indica, però, che il problema è stato individuato e che il riempimento dei serbatoi ha potuto riprendere.

Artemis 1, la prima fase di un nuovo programma spaziale

Artemis 1 appartiene a un nuovo programma spaziale degli Stati Uniti. Alla fine, mira a inviare di nuovo persone sulla superficie della Luna, l’ultima missione del genere risale all’Apollo 17 nel 1972.

La missione Artemis 1 è una missione senza equipaggio, che mira a testare la navicella spaziale Orion in orbita attorno alla Luna. Artemis 2, prevista per il 2024, dovrà testare la stessa nave con un equipaggio. Infine, Artemis 3, che sarà lanciato al più presto nel 2025, porterà un equipaggio sulla superficie lunare.

Un primo tentativo di avvio interrotto a causa di un problema al motore

Il razzo per la missione Artemis I doveva partire originariamente intorno alle 14:00 di lunedì. Ma una perdita osservata durante il riempimento dei serbatoi aveva portato alla sospensione del conto alla rovescia di partenza. Poi, un problema termico su uno dei motori ha portato la NASA a posticipare il lancio a data da destinarsi. Da allora l’agenzia ha lavorato per risolvere questi problemi.

La NASA tenterà un altro lancio del suo razzo alle 20:00.

La NASA tenterà di lanciare il razzo per la sua missione Artemis I questo sabato dal Kennedy Space Center in Florida. Questo nuovo tentativo di decollo è previsto per le 20:17 ora francese. Lunedì un primo tentativo è stato annullato all’ultimo minuto per problemi tecnici.

Leave a Comment