Phil Mickelson dice a Rory McIlroy che dovrebbe ringraziare LIV Golf per aver aumentato gli incentivi del PGA Tour


Phil Mickelson dice a Rory McIlroy che dovrebbe ringraziare LIV Golf per aver aumentato gli incentivi del PGA Tour – GETTY IMAGES

Lungi dall’odiare LIV – come ha dichiarato di fare Rory McIlroy all’inizio di questa settimana – Phil Mickelson ritiene che il nordirlandese e il resto dei top player dovrebbero “apprezzare” il circuito ribelle saudita nel costringere il PGA Tour a introdurre enormi incentivi per placare i golfisti d’élite.

Persino McIlroy si è sentito obbligato – anche se a denti stretti – ad ammettere che “alcune delle sue idee avevano dei meriti”, riflettendo sul famigerato sfogo di Mickelson contro il quartier generale di Sawgrass e sulla sua affermazione che i nomi delle star non erano debitamente compensati e che avrebbero dovuto interpretarsi più spesso. .

E mentre Mickelson, mentre continua a essere trattato come un paria del golf, sta attento a non prendersi tutto il merito che il Tour ha iniettato fino a $ 200 milioni all’anno dalla prossima stagione – la maggior parte dei quali è stata progettata per entrare nelle tasche dei pesi massimi – il 52enne desidera sottolineare l’influenza del LIV nella revisione.

“Beh, stanno ottenendo molto per questo”, ha risposto Mickelson E quando gli è stato chiesto cosa pensasse degli artisti più importanti del Tour che si sono impegnati in 20 eventi del Tour. “Quindi sono estremamente felice che i migliori giocatori vengano ascoltati e che il loro contributo sia apprezzato…. e quello che stanno facendo per il Tour è ora apprezzato.”

Mickelson è fermamente convinto che senza la minaccia della lega separatista da 2 miliardi di dollari, finanziata dal fondo sovrano del Regno, il Tour non avrebbe modificato la sua struttura. Il sei volte vincitore della major ha trascorso anni a difendere le superstar, ma insiste sul fatto che le sue suppliche siano state ignorate.

La frustrazione lo ha portato ad accusare il commissario del Tour Jay Monahan di “gestire una tirannia” e di “avidità odiosa” e anche ai suoi famigerati commenti in cui chiamava i sauditi “madre spaventosa da affrontare” prima di dire che era in grado di contenere il suo disgusto per l'”orribile” record dei diritti umani del paese a causa della “leva” che gli ha dato durante il Tour. Alla fine, Mickelson si è unito a LIV a maggio con un accordo da 200 milioni di dollari.

“È stato affermato molto chiaramente che non sarebbe successo nulla”, ha detto Mickelson. “A meno che non ci fosse leva, nulla sarebbe cambiato. E tutti i giocatori dovrebbero apprezzare ciò che sta facendo LIV. I giocatori su LIV per l’opportunità che stanno ottenendo. E il PGA Tour per la leva che è stata fornita per portare a termine queste modifiche. Nonostante i molteplici sforzi da parte di più giocatori… non credo che sarebbe successo niente di simile senza la leva che LIV Golf ha fornito. Non c’era leva. Non c’erano altre opzioni.”

Rory McIlroy dell'Irlanda del Nord festeggia con la FedEx Cup - GETTY IMAGES

Rory McIlroy dell’Irlanda del Nord festeggia con la FedEx Cup – GETTY IMAGES

Mickelson afferma di essere stato contattato da professionisti rimasti fedeli al Tour per ringraziare. “Numerose [have] – e sono molto riconoscente”, ha detto. “Sono di entrambe le parti. Penso che i giocatori di entrambe le parti del LIV e del PGA Tour apprezzino ciò che sta accadendo. Ogni giocatore ne sta beneficiando.”

Mickelson crede che alla fine la sua reputazione sarà salvata. “Sento che la mia eredità si sta costruendo in questo momento”, ha detto. “Credo che i cambiamenti che sta attraversando il golf professionistico siano nel migliore interesse dei tifosi e dei giocatori. Sento che si sta costruendo proprio ora. Fa male vedere così tanta ostilità e negatività, di sicuro. Credo davvero che alla fine ne varrà la pena e penso che alla lunga tutti ne usciranno avanti”.

Il mancino giocherà nel quarto evento di LIV a 54 buche da 20 milioni di sterline a Boston questo fine settimana, in un campo di 48 uomini con anche il debutto del campione dell’Open Cameron Smith.

Ci sono state notizie vaghe secondo cui le major potrebbero allinearsi con il Tour per bandire i ribelli – Sawgrass ha confermato che le iscrizioni ai giocatori LIV per la prossima stagione sono state revocate poiché il golf statunitense attende un caso giudiziario definitivo che dovrebbe iniziare all’inizio del 2024 – ma Mickelson respinge quello scenario, certamente quando si tratta dei suoi amati Maestri.

“Credo con tutto il cuore che sarò ad Augusta. Ho pensato alle mie conversazioni con [Masters chairman] Fred Ridley [in April] erano estremamente eleganti”, ha detto Mickelson, titolare di tre giacche verdi. “Ho il massimo rispetto per lui e per i vertici delle major. Finora non c’è stata alcuna minaccia. Non sto dicendo che non potrebbe cambiare. Non vedo come ciò possa giovare a qualcuno. Credo che siano abbastanza saggi e grandi leader che possono vederlo.”

Leave a Comment