headlines

Nuove eccezionali immagini del relitto del Titanic svelate in video

Nuove eccezionali immagini del relitto del Titanic svelate in video


Giovedì è stato presentato un nuovo video girato in altissima qualità, che mostra il relitto del Titanic. Gli esploratori incaricati della missione hanno spiegato che erano visibili nuovi dettagli.

È profondo quasi 4000 metri, nel buio più totale, nel mezzo del Nord Atlantico. Per 110 anni, il relitto del Titanic, immerso in una storia drammatica diventata leggendaria dopo l’uscita del film di James Cameron, ha affascinato gli esploratori. E mentre pensavamo di sapere tutto, un nuovo video svelato questa settimana ci permette di scoprire nuovi dettagli. Per la prima volta, il relitto del transatlantico affondato nell’aprile del 1912 è stato filmato in qualità 8K, la massima definizione attualmente disponibile. Gli avventurieri del gruppo “OceanGate Expeditions” hanno pubblicato il video su Youtube.

In un comunicato ripreso da CBS News, gli esploratori spiegano che queste immagini consentono di zoomare su punti precisi del relitto e di trovare in particolare nuove strutture della barca, finora mai viste. I “colori sono anche fenomenali”, ha aggiunto. “All’inizio del video puoi vedere la gru utilizzata per dispiegare l’enorme ancora da 15 tonnellate ancora situata sul ponte del relitto, e il grillo che era originariamente fissato all’albero maestro che ora è crollato”, ha commentato uno dei subacquei della missione . Un altro ha aggiunto: “Non avevo mai visto il nome del produttore di ancore, ‘Noah Hingley & Sons Ltd.’, sull’ancora di babordo. Ho studiato il relitto per decenni e ho fatto diverse immersioni, e non ricordo di aver visto altre immagini che mostrano questo livello di dettaglio”. Il video di un minuto mostra anche il drammatico decadimento della nave, che potrebbe scomparire del tutto entro il 2030.

Cosa c’è dopo questo annuncio

Cosa c’è dopo questo annuncio

“Le 47.000 tonnellate della nave finiranno nell’oceano”

Da diversi anni gli esperti annunciano il destino futuro del relitto del Titanic. Eppure, quando fu scoperta nel 1985 nel Nord Atlantico, la nave era straordinariamente ben conservata a 3,8 chilometri sotto la superficie del mare.La pressione e la mancanza di luce avevano reso il relitto inospitale per la maggior parte degli esseri viventi, consentendo una corrosione più lenta del solito . Ma oggi, la carcassa dell’unico ritenuto inaffondabile è in pericolo. Fu per primo il legno del Titanic ad essere attaccato dagli organismi marini, esponendo il suo scafo metallico. Nel 2017, uno studio rivelato dalla BBC ha ricordato che la maggior parte dei relitti è destinata a scomparire, mangiata dai batteri o danneggiata dalla corrosione dovuta al sale. “La nave da 47.000 tonnellate finirà nell’oceano. Ad un certo punto, sarà trovato nel corpo di animali o piante marini. Il Titanic riciclerà”, era scritto.

Nell’ottobre 2020 esperti, incaricati di decidere una spedizione per portare in superficie la radio del Titanic, avevano riferito anche del “significativo deterioramento” dell’imbarcazione, in particolare nella zona sopra e intorno al mare Sala Marconi, dove il telegrafo si trova. Questa stanza era sul ponte della barca, nello stesso spazio diviso in tre aree: la plancia di comando, le stanze degli ufficiali e la stanza tranquilla che ospitava la radio. Secondo l’indagine svolta dalla giustizia, ogni zona era separata da muri di legno ora dissolti. “OceanGate” ha annunciato che le nuove immagini scattate in alta definizione verranno ora utilizzate per monitorare lo stato della nave. “Con l’aiuto degli scienziati, il video consentirà anche l’identificazione delle specie osservate sopra e intorno al Titanic e gli archeologi saranno in grado di documentare in modo più dettagliato gli elementi del relitto e del campo di detriti intorno ad esso”, ha affermato il gruppo. ‘OceanGate’ si sta preparando per una nuova spedizione che dovrebbe iniziare nel maggio 2023. Quasi 1500 persone sono morte sul Titanic dopo che ha colpito un iceberg il 14 aprile 1912. La nave si stava dirigendo verso New York dopo aver lasciato Southampton, Regno Unito – Regno Unito.

Leave a Comment