Nationale 1: Clauzade, Montagne, Auradou, Kane… Questi giocatori da seguire all’RC Narbonnais


Dato che il campionato Nazionale 1 inizia questo venerdì sera (Chambéry – Tarbes alle 19:00), ci è sembrato saggio puntare i riflettori su sei giocatori del gruppo Narbonnais che potrebbero distinguersi durante questo anno finanziario 2022-2023. Tutto questo sotto l’occhio vigile del manager del Racing Club Narbonnais Julien Seron.

Thibault Clauzade (24 ans, 1,83 m, 97 kg)

Sbarcato a inizio estate dall’Auch, questo giocatore è già unanime tra i tifosi e lo staff dell’RC Narbonnais. Capitano della RCA nelle ultime due stagioni, Thibault Clauzade è una terza linea versatile – al numero 8 e come flanker – che mette energia pazzesca durante le partite, soprattutto nella sua attività difensiva. Durante le due amichevoli (sconfitta contro Montauban 7 a 12 e vittoria contro Nîmes 26 a 3, ndr), era molto a suo agio con i colori “arancione e nero”. Sarà senza dubbio una delle principali risorse del Racing per questa stagione in National 1. Il manager dell’RCN Julien Seron ha elogiato il suo giocatore: “Ha il profilo del genero ideale, per la sua maturità, il suo rigore, il suo lato calmo e la sua rettitudine. È un ragazzo che ha un temperamento forte, una grande capacità di lavorare per concatenare gli sforzi. È molto ben integrato nel gruppo in poco tempo. Thibault è uno dei nostri leader perché ha questo spirito vivace”.

Leggi anche:
Xavier Marco (RC Narbonnais): “Facciamo uno spettacolo degno del rinnovo del club”

Guillem Montagne (22 anni, 1,81 m, 92 kg)

Capitano degli USAP Espoirs negli ultimi due anni, Guillem Montagne ha deciso di unirsi al Racing Club Narbonnais poco più di due settimane fa, dopo aver firmato per Céret. Arrivato per risarcire le ferite di Baptiste Abescat (rottura dei legamenti crociati anteriori) e Louis-Benoit Madaule (operazione con il piede), questa terza linea di ala potrebbe fare di più che entrare per completare il conteggio. Non è il giocatore più fisico e solido del gruppo Aude, ma ha già dimostrato di poter fornire un lavoro molto importante dietro le quinte. “È un ragazzo laborioso, che ha anche questa leadership in lui”. Julien Seron continua sul suo giocatore: “E’ arrivato poco più di 15 giorni fa quindi ho un po’ meno di senno di poi, ma è un capitano nel cuore ed è stato negli ultimi anni con il Perpignan (Speranze, ndr). Vuole passare davanti, con un profilo atipico perché non è molto grande. Ma sa sfruttare le sue qualità di placcatore/grattatore..

Leggi anche:
Nationale 1: vittoria e fiducia per l’RC Narbonnais alla seconda amichevole

Tom Chauvet (21 anni, 1,73 m, 85 kg)

Apre è arrivato da Châteaurenard, dove ha giocato una stagione, questo giovane giocatore aveva giocato anche con i colori del Mont-de-Marsan durante la stagione 2022-2023 dove ha giocato due partite di Pro D2 contro Vannes e contro Perpignan. La scorsa stagione in Federal 1, Tom Chauvet ha indossato la maglia dello Châteaurenard 19 volte per 15 partenze e 145 punti (1 meta, 36 rigori e 16 trasformazioni). E d’ora in poi sarà lui a dirigere il gioco dell’Aude come spiegato da Julien Seron, manager dell’RCN: Questo giocatore ha molte qualità tecniche, qualità individuali con una buona formazione in termini di abilità. (abilità individuali). Ora ha ancora molti margini di miglioramento, soprattutto con la sua età. Ha bisogno di vivere esperienze e situazioni. Ma è una posizione non facile, essere il boss del gioco, quando inizi ad assimilare il piano di gioco e arrivi in ​​un nuovo spogliatoio, ci vuole un po’ di tempo. Dovremo essere indulgenti perché ha solo 20 anni, e non saltare le tappe. Ma Tom ha tutte le qualità per guidare il gioco”..

Baptiste Tsague (19 ans, 1,86 m, 89 kg)

Fuoco fatuo, detonatore e fattore x, questo puro prodotto dell’allenamento Narbonnaise ha qualità atletiche e velocità da sfoggiare. La scorsa stagione con la maglia dell’RCN Espoirs, l’esterno dell’Aude era una delle armi provvidenziali e ha intenzione di rimanere tale con la prima squadra. Durante l’incontro preparatorio estivo contro Nîmes (26-3 vittoria, ndr), Baptiste Tsague aveva brillato sulla sua ala. Fu autore di una magnifica prova in solitaria grazie alla sua velocità. Tutta la difesa del Nîmes con il raffreddore, questo giocatore di 19 anni, sui giornalini della selezione U20, è ora rivolto a questa stagione in Nazionale 1, con l’intenzione di tagliare la linea di meta delle squadre avversarie per molte volte, come sottolinea Julien Seron: “Baptiste è un ragazzo atleticamente pronto per i massimi livelli, ha una grande capacità di lavorare. E’ un giocatore che deve ancora lavorare, certo, è giovane anche lui quindi deve prendere fiducia in quello che sta facendo”. La sua volontà è quella di essere un marcatore seriale, quindi sta a lui giocare”.

Leggi anche:
Narbonne: il Machine 1907, un nuovo club di tifosi, arriverà a riempire gli spalti del Racing

James Kane (26 anni, AUS, 1,82 m, 95 kg)

All’inizio di agosto, un australiano ha messo piede sul suolo di Narbonne. Dopo aver risolto i suoi problemi amministrativi, il nuovo terzino del Racing ha poi schizzato il gruppo con la sua classe britannica. Marcatore, rilanciatore, attaccante e allenatore, James Kane può essere la grande scoperta dello staff del Narbonnais nei tre quarti. Sempre a partire dalla scorsa stagione (15 volte), con i colori del Richmond (seconda divisione inglese), questo giocatore ha segnato ben 116 punti (3 mete, 25 trasformazioni e 17 rigori, ndr). Con il numero 15 alle spalle nella seconda amichevole si era già dimostrato molto a suo agio. “James ha conosciuto l’alto livello e si vede. È esigente, preciso, rigoroso, sul suo posizionamento e sulle basi di questo sport”. Il manager dell’RC Narbonnais Julien Seron continua: “E’ anche un ottimo marcatore, con un buon gioco di gambe, sa essere pragmatico quando serve. È importante perché è quello che vogliamo essere”.

Leggi anche:
Narbonne: l’associazione RCN fa il punto sulla stagione e si prepara alla prossima

Paul Auradou (20 anni, 1,87 m, 87 kg)

Nella famiglia Auradou chiediamo del figlio che gioca a tre quarti, Paul (l’altro figlio, Hugo, essendo una seconda riga di Pau, ndr). Direttamente dalla Sezione Paloise, questo terzino/apri ha un buon profumo di rugby, anche se ha per il momento pochissime referenze ad alto livello (due partite di Challenge Cup, sostituto contro il London Irish e titolare contro l’Edinburgh, ndr). Titolare in difesa durante la prima amichevole contro il Montauban, questo giovane giocatore aveva dimostrato grandi doti nella gestione del gioco, nel recupero e anche nella direzione del gioco nella posizione di primo tempo. Ottimo giocatore di rugby a 7, che può aiutarlo a vedere la partita dal fondo del campo, Paul Auradou è anche un buon marcatore. Una risorsa importante per la stagione per Julien Seron e RC Narbonnais: “E’ un buon rugbista, anche se ha iniziato a giocare a rugby non molti anni fa. (quattro o cinque anni). Paul è veloce, è altruista e legge le situazioni velocemente e bene. Può alternarsi sulla posizione di metà campo di apertura e di ritorno, deve trovare i suoi segni sulla direzione del gioco o sulla gestione del fondo campo a seconda della sua posizione. È abbastanza discreto ma ha anche un buon temperamento..

Leave a Comment